GP Monaco F1 2015, qualifiche Red Bull. Ricciardo: il muretto ha sbagliato

Tornano competitive nel Principato le RB11, ma sarebbe potuta andare anche meglio

da , il

    Si può parlare di “resurrezione”? Quasi. Le qualifiche del Gran Premio di Monaco 2015 riportano davanti le Red Bull a scapito delle Williams e la previsione di Daniel Ricciardo al giovedì si avvera: inserirsi tra le Ferrari. Non è contentissimo, però, Daniel e il motivo è tutto nell’incomprensione con il muretto, a causa di una mappatura selezionata nel momento errato e che gli ha tolto ben 2 decimi, a sentire l’australiano. Partirà quarto e dietro di lui un buon Kvyat, attardato di 140 millesimi appena.

    «No, non sono contendo. Quando ho cominciato il giro veloce in Q3 c’è stata un’interruzione delle comunicazioni con il muretto e ho perso 2 decimi prima di curva 1, non avevo la massima potenza. Con quei due decimi avrei avuto il terzo posto, un errore grande dal muretto», spiega. Per seguire la gara LIVE in diretta web da Monaco, BASTA CLICCARE QUI!

    Le parole dei protagonisti

    «Siamo vicini alle Ferrari, è buono per la squadra avere due macchine nella top 5, ma sarebbe dovuta essere terzo e quinto. Domani spingerò a tutta per arrivare davanti a Seb», promette. In partenza partirà potrà giocare d’azzardo e magari ritrovarsi vincitore salendo verso il Casinò.

    Fa un’analisi più dettagliata sui motivi che hanno portato la Red Bull competitiva a Montecarlo, Daniil Kvyat. «Direi che tutto il week end è andato in una direzione buona. Giovedì avevo fiducia e oggi abbiamo continuato. La qualifica possiamo dire che è positiva, vogliamo continuare in questa direzione e domani tutto può succedere».

    Il peso specifico irrilevante del motore a Montecarlo li ha avvantaggiati nel trovare la quadratura del cerchio. «Penso che aver compreso meglio tutta la vettura ci sta aiutando, ci siamo trovati in una posizione nella quale crescere ancora, oggi va bene. Qua ovviamente è difficile sorpassare, però guardiamo avanti, la Ferrari potenzialmente è più veloce di noi, però speriamo di raggiungerli».

    | LEGGI ANCHE: HAMILTON IN POLE, E’ LA PRIMA VOLTA A MONTECARLO |

    |FERRARI DELUSA, RAIKKONEN: UNO SCHIFO |

    | HAMILTON: “SESSIONE DIFFICILE” |