GP Monaco F1 2016, risultati gara a Montecarlo: trionfa Hamilton, Ricciardo secondo. Male la Ferrari [FOTO]

GP Monaco F1 2016, risultati gara a Montecarlo: trionfa Hamilton, Ricciardo secondo. Male la Ferrari [FOTO]
da in Circuito Montecarlo F1, Formula 1 2017, GP Montecarlo - Monaco, Lewis Hamilton, Risultati F1
Ultimo aggiornamento: Venerdì 04/11/2016 07:01

    GP Monaco 2016, la gara. Prima in stagione. Seconda a Montecarlo. Lewis Hamilton vince nel Principato, sfruttando una strategia aggressiva, con una sosta in meno, ma soprattutto l’aiuto clamoroso del box Red Bull, che ha affossato Daniel Ricciardo, dominatore vero della corsa. Pronti, via e si sta per 7 giri dietro la safety car. Poi è gara libera e Ricciardo vola sul bagnato, “aiutato” da un Rosberg in grave difficoltà, che tiene dietro Hamilton a stento. Dà strada poi a Lewis, bravo a recuperare i 13″ di gap che si erano creati. Le posizioni della partenza restano in gran parte immutate, con il traffico a caratterizzare la prima parte di corsa. Vettel gioca la carta intelligente di anticipare il passaggio alle intermedie, per non restare bloccato dietro Hulkenberg, ma la sfortuna del box Ferrari è quella di rientrare dietro Massa, senza poter approfittare della maggior velocità delle gomme.

    classifica gp monaco f1 2016 (5)

    Traffico che favorirà un bravo Perez, in pista con tempi più veloci di Vettel e in grado di superare la Rossa al momento della sosta per passare alle gomme slick. Hamilton gioca l’azzardo di passare direttamente dalle full wet alle ultrasoft, scelta che lo porta al comando della gara, anche grazie al pit-stop problematico in casa Red Bull: le gomme supersoft non sono pronte per la sosta di Ricciardo, che perde tantissimi secondi e torna in pista dietro la Mercedes per pochi decimi. Gara da dimenticare per Raikkonen, andato a sbattere al Loews e costretto al ritiro al 10mo giro. Tante fasi di neutralizzazione con VSC, per una corsa vivacizzata dagli eventi, non certo dalla battaglia in pista. Da registrare i sorpassi di Verstappen, però ritiratosi per un incidente a Massenet, fotocopia di quello fatto nelle libere 3. Meritatissimo il podio della Force India, con Perez che ha saputo rispondere bene a un Vettel aggressivo, ma senza avere mai una chance per attaccare. Vanno a punti anche Alonso, Hulkenberg, Rosberg, Sainz, Button e massa. a cura di: Fabiano Polimeni Classifica GP Monaco F1 2016 78/78 – Sul traguardo Hulkenberg beffa Rosberg! Due decimi davanti la Force India, sesta! 78/78 – Dopo un’ora e 59 minuti, Lewis Hamilton trionfa a Montecarlo! Primo successo nel mondiale 2016. Vince e lo proietta secondo nel mondiale, con 82 punti contro i 108 di un ROsberg oggi deludente. Secondo successo di Lewis Hamilton a Montecarlo! Poi Ricciardo, affossato dal box, terzo un grandissimo Sergio Perez, davanti a Vettel, Alonso, Rosberg, Hulkenberg, Sainz, Button e Massa 77/78 – Piove, piove! Ma mancano solo 2’30″ e siamo a 2 giri dal traguardo. Dovranno chiudere con gomme da asciutto 74/78 – Ricciardo perde terreno, 3″ da Hamilton, che si invola verso il successo, il secondo a Montecarlo. Sette minuti al termine, 4 giri 72/78 - Giro record di Hamilton: 1’17″939. Perez è in scia a Perez può usare il DRS. Il problema sarà trovare lo spazio per cercare l’attacco 71/78 – Alonso via radio dice che iniziano a cadere gocce di pioggia nel finale. Ora si vedono anche dalla telecamera di Hamilton, al Loews 69/78 – Quarta Virtual Safety Car, esposta per rimuovere un pezzo di plastica volato sul rettilineo di partenza. Dura pochissimi secondi. Si riparte. mancano 14 minuti prima di arrivare al limite delle 2 ore di gara, 9 giri ancora da percorrere 67/78 - L’unica vera battaglia in vista al momento è quella tra Alonso, Rosberg e Hulkenberg, racchiusi in 1″3 66/78 – Salvataggio nel finale a Massenet per Vettel, andato lungo ma ha tenuto la SF16-H, diversamente di Verstappen 63/78 - Forcing di Vettel, fa tre passaggi sul 18″ basso, ora 1’18″005 e riduce a 1″3 il gap da Perez 61/78 - In McLaren dicono a Button che gli ultimo 8 giri saranno sul bagnato! Tutt’altro che finita al gara. Vettel fa il record: 1’18″423, ma è superlativo Perez, con la stessa gomma perde appena 1 decimo. Podio che meriterebbero in FOrce India 60/78 – Mancano 18 giri alla conclusione, Rosberg attacca Alonso e lo passa in staccata dopo al tunnel, ma deve restituire la posizione perché era andato lungo 57/78 – A tratti è una Ferrari anche veloce, Vettel ottiene ora il giro record, in 1’18″670, però solo 2 decimi guadagnati a Perez. Ancora traffico per Hamilton. Top ten con Rosberg e Hulkenberg incollati ad Alonso, ma potrebbe riuscire nell’impresa di mantenere la quinta posizione 55/78 – Giro record per Hamilton; 1’18″8 contro 19″3 di Ricciardo. Il divario è di 1″8. Perez è a 10″, Vettel a 14″, Alonso a 48″, Rosberg a 48″6, Hulkenberg a 49″8, Sainz a 51″, Button a 56″ e Massa a 1’12″ 52/78 – Ricciardo si fa di nuovo sotto al tunnel, complici i doppiaggi, ma Hamilton non si fa beffare. Grandissima lotta tra i due. Si ritira Nasr. Mancano 25 giri e nel finale di gara potrebbe tornare la pioggia, da quel che dicono le previsioni. da notare la Force India con Perez: 1″ più veloce di Vettel, Hamilton e Ricciardo. 50/78 – In Sauber chiedono a Nasr di lasciar passare Ericsson, ma non ci sta- Ericsson forza la manovra alla Rascasse e le due macchine si agganciano: tanto carbonio in traiettoria, Virtual Safety Car esposta, Nasr rientra ai box ed Ericsson si prende la 15ma posizione: terzultimo. 49/78 Ci avviciniamo al “limite” delle ultrasoft raggiunto giovedì: 21 giri. Hamilton ha fatto 17 tornate con le ultrasoft, ma sono molto diverse le temperature. Perez rifila mezzo secondo a Vettel adesso, fa 1’19″4 contro 19″9. Davanti 19″8 per Hamilton e Ricciardo. Super-competitiva la Force India. classifica gp monaco f1 2016 (4) 44/78 – Gran giro di Ricciardo :1’20″749. Si porta a 1″ da Hamilton. Vettel riesce a controllare la Ferrari alle sue spalle, 1’21″2: stesse gomme per le due macchine. Sarebbe un podio meritatissimo per la Force India, bravi ad avvanntaggiarsi a inizio gara dalla sosta anticipata di Vettel per passare alle intermedie, poi però rallentato dal traffico, dietro Massa. Incolore la gara di Rosberg, sesto 40/78 – Non sarà semplice fare ancora 38 giri con le ultrasoft, già da 8 passaggi sulla Mercedes. Vettel adesso fa il record: 1.21.7, resta a 2″ da Vettel, che gira bene sui tempi di Ricciardo e Hamilton. 1.22.5 Bravo Checo 39/78 -Riprendono a girare molto forte i due davanti. Hamilton fa il record, 1’23″9 contro il 24″2 di Ricciardo. Tra i due c’è 1″5Vettel recupera 1″ su Perez nell’ultimo giro. 38/78 – Perez sta girando fortissimo, 1’28″2 contro il 31″5 di Vettel. Ma ancora più forte va Alonso, 1’25″8. Tutti con abbastanza spazio libero davanti, Hulkenberg è in scia a Rosberg e gira sugli stessi tempi 37/78 – Rimosso il regime di VSC. Ancora una volta in Red Bull hanno affossato le chance di vittoria di Ricciardo, che sarebbe uscito ampiamente davanti senza l’errore. Ricciardo prova a passare sotto al tunnel, grandissimo Daniel. Hamilton va lungo in frenata ,a viene chiuso da Hamilton. Che lotta! Riporta alla mente il duello Senna-Mansell del 1992 35/78 - Verstappen di nuovo contro le barriere, al Casino. Virtual safety Car. Era risalito bene Max, fino alla 10ma posizione. Ricciardo è a 2″7 da Hamilton. Verstappen ha sbattuto esattamente nello stesso punto di ieri, a Massenet, scivolando fino al Casino classifica gp monaco f1 2016 (3)

    classifica gp monaco f1 2016 (2)

    34/78 - Sbatte ancora Magnussen al Mirabeau, perde l’ala ma riparte 33/78- Rientra Ricciardo. Monta gomme supersoft ma non erano pronti. Imbarazzante impreparazione del box Red Bull. Costa la gara a Daniel, passato da Hamilton per pochi decimi! Hamilton al comando, ha gomme ultrasoft, è seguito da Ricciardo con le supersoft, poi Perez sulle soft, come Vettel, quarto. Alonso è quinto con gomme supersoft, davanti a Rosberg, un altro che ha pagato la lentezza del cambio gomme. Ultrasoft per Nico, davanti a Hulkenberg con le soft, Sainz con le supersoft, Verstappen con le soft e Button con le supersoft: questa la top ten 32/78 – Hamilton ai box, monta le ultrasoft! Ricciardo ora ha strada liberra, segue Hamilton Rosberg, poi anche Vettel, Hulkenberg, Sainz, Verstappen. Tutti al pit per passare alle slick. 31/78 – Gomma ultrasoft per Ericsson. E’ il primo a passare alle slick, lo imitano Perez e Button, ma vanno sulle morbide. 29/78 – Pur guadagnando tra i 2 e 3″ su Hamilton prima di raggiungerlo, grazie alle gomme intermedie, ora Ricciardo si è plafonato sui tempi di Lewis: 1’31″3 28/78 – Ricciardo ha ripreso Hamilton, 7 decimi. Ora dovrà passarlo in pista. Rosberg è a 27″6 da lewis, con 1″1 su perez, poi Vettel a 5 decimi dalla Force India econ 1″ su Hulkenberg. Sainz resta a 1″6 da Hulkenberg, seguito da Gutierrez e Verstappen. Ericsson cerca il sorpasso su Bottas alla Rascasse, ma resta davanti la Williams. 25/78 - Rosberg gira 1″ più veloce di Hamilton, Verstappen fa il record in 1’30″8, è decimo e ha passato Button alla variante dopo il tunnel. Hamilton starà pensando di fare una sola sosta e andare direttamente sulle gomme slick, risparmiando una sosta. Ricciardo gira ben 3″ più veloce, 1’30″1 contro 33″0 di Hamilton. Vettel è costretto a seguire Perez, è nella morsa delle due Force India. Nel box Mercedes riportano le gomme intermedie dentro al box, l’unica chance di vincere per Lewis è fare la sosta e montare le slick quando sarà possibile. Ricciardo però si è portato a 3″4 23/78 - Pitstop di Ricciardo, monta le intermedie. Hamilton leader della gara, gira bene in 34″4 contro il 34″1 di Rosberg. La direzione gara autorizza ora l’uso del DRS, segnale di una pista migliore 23/78 – Fase di gara concitata. Roicciardo, Hamilton e Wehrlein sono gli unici ad avere ancora le full wet. La pista si sta asciugando e si intravede la traiettoria asciutta in alcuni punti. Rosberg è sempre terzo a 43″ da Ricciardo, con 6 decimi su perez che gira forte, dietro di lui Vettel, Hulkenberg, Sainz, Alonso, Gutierrez e Button. Questa la top ten. 21/78 - Pit di Massa, ma alla Rascasse sono andati a sbattere Magnussen e Kvyat. Magnussen è riuscito a rpartire, Kvyat con qualche difficoltà in più sta facendo manovra.. Daniil aveva attaccato Magnssen, amdndato largo al Tabaccaio. Ci sono stati dei contatti alla Piscina, poi ha cercato lo spazio alla Rascasse dove non ce n’era e sono andati dritti entrambi. Rientrano ai box Perez e Sainz, con gomme intermedie e Perez scavalca Vettel! Sain resta dietro Hulkenberg. 20/78 – Tra i piloti ancora su gokmme full wet, che non hanno fatto il pit: Ricciardo, Hamilton, Rosberg, sainz, Perez, Massa, Wehrlein. Manor 12ma, ora passata da lla Williams di Bottas, passato di traverso alla chicane. Verstappen aggressivo, ha fatto 3-4 sorpassi che lo hanno riportato in 13ma piazza. Hamilton guadagna appena 2 decimi. Problemi per Bottas, passato da Verstappen sul dritto di partenza, poi anche da Wehrlein. Forse doveva restituire la posizione dopo il sorpasso su Wehrlein. SI preparano i meccanici Mercedes, con intermedie per Rosberg, che rientra al 21mo giro 19/78 – C’è un trenino composto da Massa, Vettel, Hulkenberg e Alonso, tutti in pochi decimi, girano 1″4 più lenti di Perez quinto e 1″ più lenti di Sainz, sempre in scia a Rosberg, che ha omai 21″4 da Ricciardo e 8″6 da Hamilton, che sta recuperando decimi su decimi a Ricciardo: 12″6 il gap dalla Red Bull 17/78 – Vettel è bloccato dietro Massa, gira solo in 38″0 contro il 35″7 di Ricciardo e adesso il 35″1 di hamilton subito velocissimo. Rosberg in crisi, fa 1′”40, sainz gli è in scia. Peccato per Vettel essere rallentato da Massa, che aveva passato alla chicane del tunnel ma andando lungo. 16/78 – Stop di Hulknberg, aveva ripreso le mercedes. Bottas lo segue. Mercedes molto molto lente in questo frangente. Sainz gira 6 decimi più rapido. Hamilton nel frattempo ha passato Rosberg e subito apre spazio su Nico, era in grave difficoltà il tedesco, che ha lasciato strada a Lewis 15/78 - Rientra ALonso e monta le intermedie. Ricciardo vola in 1’36″6, contro il 38″9 di Rosberg e 38″8 di Hamilton. Anche Hulkenberg gira 1″4 più veloce delle Mercedes. Vettel marca 1’39″6 al primo giro veloce con le intermedie. Seb ha 31″0 da Ricciardo 14/78 - Pit di Vettel, rientra 11mo dietro Massa, ha gomme intermedie Seb classifica gp monaco f1 2016 13/78 - Ricciardo fa 1’37″8, rifila quasi 3″ a Rosberg, Vettel è è8 decimi più rapido delle Mercedes che ha davanti. Si ferma Verstappen, era 12mo e monta le intermedie, come già fatto da Ericsson e Haryanto di recente. Ricciardo ha già 8″4 su Rosberg, che sembra fare da tappo. 12/78 – Traiettoria molto diversa a Massenet e verso il Mirabeau per Hamilton. Ricciardo gira 1″ più veloce, ma occhio a chi ha montato le intermedie, Nasr fa 1’42″3. Si può passare alle intermedie, senza dubbio. Bandiera gialla intanto, Raikkonen ha danneggiato l’ala, che è finita sotto le ruote, gara compromessa per Kimi, che cerca di tornare ai box. C’era anche una Haas coinvolta, che ha dovuto fare retromarcia al Mirabeau basso. Tanti detriti in pista lasciati dall’ala, si ferma e si ritira Raikkonen. Kimi è andato lungo al Loews e ha sbattuto, Grosjean ha passato Massa ma poi ha dovuto fare retromarcia, chiuso da Kimi che andava dritto senza direzionalità 10/78 – Finito il periodo di VSC. Ricciardo ha 18″ su Rosbergm, con Hamilton che è aggressivo sotto al tunnel e cerca di farsi vedere. Vettel è già a 2″1 da Hamilton. Gruppo sgranato. Hamilton in scia a Rosberg al Tabaccaio, è lotta. Attenzione, dovrà cercare una manovra pulita 9/78 – Palmer sta bene ma la Renault è devastata, ha perso la macchina ai 200 metri, in accelerazione in aquaplaning. Si fermano ai box per montare le intermedie Button e Nasr, seguiti da Kvyat. Hamilton, prima, ha rischiato le barriere al Loews.Siamo sotto Virtual Safety Car ancora 8/78 - Via al Gran premio! Safety car ai box, Ricciardo mantiene la prima posizione, seguito da Rosberg, Hamilton, Vettel, Hulkenberg, Sainz, Perez, Alonso, Bottas e Raikkonen. Ai box Magnussen, che monta gomme intermedie. Bandiera gialla nel primo settore, mentre Ricciardo prende il largo e Hamilton cerca di farsi vedere negli specchietti . Lungo di Hamilton al Lowes rischia le barriere, subito VSC, grand botto di Palmer a Sainte Devote 7/78 – La safety car rientrerà a fine giro 6/78 – Kvyat, che ha pista libera e deve ricongiungersi al gruppo, gira in 1’44″7, contro l’1’18″ del passo gara su asciutto 5/78 – Magnussen si lamenta via radio, vorrebbe che partisse la gara e rientrasse la safety car. Anche Hamilton chiede che si parta 4/78 – Di nuovo ai box Kvyat, che si rammarica via radio: “Capita sempre tutto a me”. Fa un passaggio senza fermarsi e torna in pista. Sembra vada un po’ meglio la Toro Rosso e riesce a completare il giro con buon ritmo. Problemi risolti? 3/78 - Kvyat si accoda al gruppo, purtroppo via radio ripete di non aver risolto i problemi che sembrano essere alla frizione. Peccato 2/78 – Hanno sostituito il volante a Kvyat, che viene doppiato adesso. 1/78 – Problemi per Kvyat, dice via radio di essere bloccato nella modalità a velocità costante, vedremo se riusciranno a risolvere il problema dal box, purtroppo Daniil è costretto a rientrare in pitane 14:00 – Inizia il Gran Premio di Monaco, tutti dietro safety car. Già dietro il primo, Ricciardo, la visibilità è minima, si solleva una nube d’acqua che compromette la visibilità

    13:59 – Tutti i piloti partiranno con gomme full wet 13:49 – «Spero sia una buona giornata, sono pronto a tutto comunque e ho la posizione migliore», commenta Ricciardo a 10 minuti dal via, dietro safety car 13:48 - «Adesso uno dei problemi della F1 è che è davvero difficile ma non c’è la percezione dall’esterno, con queste condizioni si avrà l’idea di quanto sia difficile. Dobbiamo levarci il cappello per questi ragazzi ancor prima che inizi la gara», sottolinea Emanuele Pirro 13:45 - Appena 19° C sull’asfalto 13:43 – «Si partirà probabilmente dietro safety car. In questo momento si partirà con le full wet. Abbiamo cambiato la mescola, dà più prestazioni e chiude il gap dalle intermedie», spiega Paul Hembery 13:40 - Tanta tanta pioggia ora su Montecarlo. Chissà che non si parta dietro safety car. Verstappen aspetta ancora dentr ola macchina, ha 5 minuti disponibili per uscire e fare un giro per provare l’aderenza. Eccolo, esce adesso 13:35 – La pioggia si intensifica, che gran premio che ci aspetta! Da non perdere 13:33 – Subito gran rischio per una Haas al Loews, che evita per pochi centimetri le barriere. Tanti stanno girando con le full wet, tanta acqua in pista, difficile si possa parire con le intermedie 13:30 - Oltre a Verstappen, anche Nasr partirà dalla pitlane. I meccanici lavorano ancora alla RB12 dell’olandese, in attesa di poter fare qualche giro prima che inizi la gara 13:25 - Tra cinque minuti aprirà la pitlane e i piloti avranno 15 minuti per effettuare alcuni giri e prendere confidenza con un asfalto insidioso, mai provato in questo week end. Intanto ha ripreso a piovere, ulteriore incertezza sulla scelta delle gomme: intermedie o full wet? Le prime dovrebbero essere quelle da preferire 13:15 - Se verrà data gara bagnata, il vantaggio di Ricciardo di aver usato ieri le gomme rosse in Q2 sarà annullato. Una sosta resta la strategia preferibile. Una partenza con le intermedie si porterà dietro l’incognita della durata prima di dover passare alle gomme slick, prevedibilmente le supersoft, per completare tutta la corsa. Tante incognite da valutare, non ultimo il comportamento delle gomme con una temperatura molto più bassa dei 41° C dell’asfalto registrati ieri 13:00 - Verstappen partirà dalla pitlane perché i meccanici hanno dovuto sostituire il telaio. Si continua a lavorare sulla macchina dell’olandese, a 45 minuti dalla chiusura della pitlane

    1. Ricciardo 2. Rosberg 3. Hamilton 4. Vettel 5. Hulkenberg 6. Sainz 7. Perez 8. Kvyat 9. Alonso 10. Bottas 11. Raikkonen 12. Gutierrez 13. Button 14. Massa 15. Grosjean 16. Magnussen 17. Ericsson 18. Palmer 19. Haryanto 20. Wehrlein 21. Nasr Verstappen dalla pit lane 12:45 – Sarà molto difficile scegliere con quali gomme partire, se intermedie o full wet, perché non è uno scenario sperimentato nelle libere o in qualifica. «Certo quando non sei davanti queste condizioni possono aiutare, al tempo stesso la pista è molto scivolosa e ci sono dei rischi. Sono condizioni che non mi dispiacciono, ma è molto facile fare un errore. Sono condizioni che rendono questa pista ancor più difficile, sicuramente partiremo con pista umida, poi vedremo. Nel 2008 non fu una gara molto diversa. Ricciardo non è un caso se è in pole, ma anche per noi ci sarà una buona gara», dice Vettel Leggi anche | Ricciardo in pole, firma la prima a Montecarlo| Vettel: “Sono molto deluso, mancava aderenza”| Ricciardo stellare: “Sapevo di poter fare la pole” 12:39 – «Nel 2009 fu una gara abbastanza fortunata, farò quel che posso anche oggi, l’obiettivo è andare a punti, poi vedremo come andrà», spiega un sereno Lewis Hamilton 12:36 – Al momento su Montecarlo non piove, ma densi nuvoloni minacciano il ritorno della pioggia, stamane copiosa durante la gara di Porsche Supercup 12:30 - Buongiorno e buona domenica, aficionados della Formula 1. Tra 90 minuti si spegneranno i semafori in griglia di partenza e a Montecarlo sarà tempo di decretare il vincitore del Gran Premio di Monaco. Attenzione al meteo, variabile impazzita che potrà regalare sorprese e variare gli esiti di un copione altrimenti solito….

    3413

    PIÙ POPOLARI