GP Monaco F1 2016, Mercedes. Hamilton: “Ho pregato per una giornata così”

Ritrova la vittoria con una strategia alternativa, favorito anche dal pasticcio Red Bull

da , il

    GP Monaco F1 2016, Mercedes. Hamilton: “Ho pregato per una giornata così”

    Al via costretto a seguire un Rosberg al rallentatore, inteso come passo. Poi, avuta strada libera, Lewis Hamilton ha avuto il passo di Ricciardo nel Gran Premio di Monaco 2016. Ha recuperato terreno, giocato con la strategia, andando lungo con le gomme full wet, soffrendo il recupero di un Ricciardo fermatosi per montare le intermedie. Poi, l’errore del box Red Bull, che lascia per 10″ oltre il dovuto ferma la RB12, in attesa di un treno di gomme che non era pronto. Nonostante tutto, sarà questione di pochi secondi che consentirà a Lewis di tornare davanti.

    Fa tantissimi giri con una mescola che non ci si aspettava durasse così tanto, ma la temperatura dell’asfalto è stata molto inferiore al giovedì e il degrado praticamente nullo. Quantomeno fino alla bandiera a scacchi, che ha permesso a Hamilton di resistere a un arrembante Ricciardo.

    «Sono molto contento per Lewis. Assolutamente ci ha aiutati il problema al pit della Red Bull, ma avevamo il ritmo. Per Rosberg il problema è stata la mancanza di temperatura sulle gomme», spiega Toto Wolff. Una Mercedes trionfa, l’altra fa una magra figura, Rosberg solo settimo, dietro anche a Hulkenberg, che nel finale lo salta sotto la bandiera a scacchi: 2 decimi appena e la sesta piazza è dell’altro Nico.

    Leggi anche | La gara: Trionfa Hamilton, Ricciardo affossato dalla Red Bull| Vettel: “Anche colpa mia oggi”

    «Grazie a Dio direi che è andata proprio come speravo. Devo ringraziare tutti i tifosi, il team, perché mi ha dato una macchina fantastica che mi ha permesso di vincere. Non so nemmeno cosa dire, ho pregato per una giornata come questa ed è arrivata finalmente. Dopo aver fatto il pit è incredibile quanti giri mancavano, nell’ultimo giro hanno iniziato a cedere. Anzitutto congratulazioni a Ricciardo, ha guidato in modo fenomenale per tutto il week end, è uno dei piloti con i quali ho lottato di più, ha fatto un ottimo lavoro e mi aspetto ancora tante battaglie con lui», le prime parole di un Hamilton che ritrova il sorriso e la seconda posizione nel mondiale, di nuovo assolutamente in partita.