GP Monaco F1 2016, qualifiche Mercedes. Rosberg e Hamilton: ancora problemi

Un guaio tecnico rischia di affossare del tutto Lewis, abile a limitare i danni e partire comunque terzo

da , il

    GP Monaco F1 2016, qualifiche Mercedes. Rosberg e Hamilton: ancora problemi

    Nell’era turbo non avevamo mai visto una Mercedes soffrire così tanti problemi tecnici. Qualifiche del Gran Premio di Monaco, ancora un intoppo quando non dovrebbe accadere. Ancora Hamilton. Inizia la Q3 e Lewis è costretto a parcheggiarsi appena prima di uscire dalla corsia box, fortuna nella sfortuna, perché i meccanici lo riportano ai box e riescono a sistemare quello che sembra sia stato un problema di alimentazione del V6 termico, dirà Toto Wolff. Poi un unico tentativo, due, tre giri di lancio, nei quali sembrava che la W07 non andasse. Infine, un tempone che sarebbe potuto valere la pole, se solo non avesse avuto un piccolo controllo al Mirabeau basso. Limita i danni alla grande. Terzo. Dietro Nico. Per seguire la gara LIVE in diretta del GP Monaco F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    «La cosa positiva è che sono riuscito a fare un giro finale, almeno l’ho fatto. Sono contento a questo punto di essere terzo. La pole si poteva fare, cercherò di fare il meglio possibile domani per salvare il salvabile.

    Non so se ho fatto un giro magico, certo ci stavo provando. E’ difficile quando senti di dover fare un miracolo dal nulla, tirarlo fuori dal cappello. Purtroppo mi sono trovato in quella posizione, avevo tantissima pressione e ho fatto il miglior lavoro che potevo, tre giri di riscaldamento in una situazione difficile. Alle fine credo sia stato un problema al motore, ho avuto un tuffo al cuore e ho pensato che mi sarebbe toccata una nuova penalità, poi mi chiedevo se avrei potuto fare ancora un giro per le qualifiche. Almeno parto terzo e potrò provare a fare qualcosa di buono domani», racconta Hamilton.

    Leggi anche | Ricciardo in pole, firma la prima a Montecarlo| Vettel: “Sono molto deluso, mancava aderenza”| Ricciardo stellare: “Sapevo di poter fare la pole”

    Non può certo consolarlo quel che dice Toto Wolff: un guasto comune alle due macchine. «Red Bull più veloce oggi con Ricciardo. Noi abbiamo avuto un problema di pressione di benzina su entrambe le macchine. Dobbiamo capire cos’è successo, è stato lo stesso problema per entrambe le macchine. Meglio per noi se piove domani, perché partendo dalla pole position è più facile vincere se sarà asciutto». Pochissime parole per Rosberg, visibilmente contrariato in volto nella conferenza a caldo: «Semplicemente Daniel è stato molto veloce, quindi hanno una pole meritata. Non sono stato abbastanza veloce».