GP Monaco F1 2016, Red Bull sorprende. Ricciardo: “Tutto merito mio”

GP Monaco F1 2016, Red Bull sorprende. Ricciardo: “Tutto merito mio”

Exploit forse inatteso delle due RB12 a Montecarlo, che si candidano per essere protagoniste del week end

da in Circuito Montecarlo F1, Daniel Ricciardo, Formula 1 2017, GP Montecarlo - Monaco, Prove libere F1, Red Bull F1
Ultimo aggiornamento:
    GP Monaco F1 2016, Red Bull sorprende. Ricciardo: “Tutto merito mio”

    Ha il dente avvelenato di chi sa d’esser stato “scippato” della vittoria. Daniel Ricciardo chiude le prove libere del Gran Premio di Monaco davanti a tutti, con un super-tempo. Ha dovuto masticare amaro in Spagna, fuori dal podio dopo essere stato a lungo in testa alla gara, causa strategia sbagliata, avendo dato quella giusta a Verstappen, il muretto. Ricciardo che può riprendersi, con gli interessi, quanto gli è stato tolto a Barcellona, perché dopo il giovedì di Montecarlo ha dimostrato d’avere velocità sul giro secco e tenuta sul passo gara. Verstappen? Non riesce a contenerlo. Magari si farà sotto quando conteranno davvero i tempi, le libere, intanto, le chiude quarto a 9 decimi di ritardo. Per seguire la gara LIVE in diretta del GP Monaco F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    Si dirà: aveva il motore evoluto, Ricciardo. Daniel vuole chiarire subito le cose. Il merito delle prestazioni odierne? «Tutto merito mio, mi sento bene su questa pista, mi piace molto, è la mia pista preferita. Il nuovo motore lo abbiamo spinto un po’ di più oggi pomeriggio, c’è qualcosa in più, 1 decimo forse 2, anche il telaio ero più contento oggi pomeriggio, le ultrasoft le ho usate meglio e trovato un buon feeling. Siamo contenti, sabato sarà un altro giorno, anche domenica, ma oggi è andata bene. Dalla qualifica mi aspetto come oggi: primo». Proclami importanti, supportati, al momento, dai fatti. E se c’è qualcosa in più che può mettere sul piatto rispetto a Verstappen, è il giro perfetto in qualifica, già riuscitogli a Barcellona. Partire davanti sarà cruciale.

    Leggi anche | Libere 1: Hamilton vola, Vettel c’è | Libere 2: Ricciardo detta legge| Vettel: “Giornata pasticciata”

    Quanto all’olandese, affronta con la consueta tranquillità gli eventi.

    Montecarlo non gli portò fortuna lo scorso anno, quando andò a sbattere a Sainte Devote, lasciando la Toro Rosso come una freccia conficcata in un bersaglio. Quest’anno ha altro mezzo e altre sensazioni dopo il debutto nel Principato: «Non è andata male, mi sono divertito. E’ una pista molto impegnativa, la cosa più importante oggi era fare chilometri. Ho imparato dall’anno scorso che non devi andare a muro.
    Le gomme Ultrasoft non sono male, sono un po’ più veloci delle supersoft, ma mia spettavo di più. Il week end è appena iniziato»
    .

    Indicazione importante sulle gomme, apparse tenere bene per garantire un’unica sosta ai box domenica. Poi il dubbio sarà tra gomme supermorbide o morbide, provate a lungo dalla Toro Rosso con Sainz, peraltro ottenendo ottimi riscontri.

    527

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Montecarlo F1Daniel RicciardoFormula 1 2017GP Montecarlo - MonacoProve libere F1Red Bull F1