GP Montecarlo F1 2014, Rosberg: sarà una dura battaglia con Hamilton

Microfoni accesi a Monaco per la conferenza dei piloti

da , il

    Largo alla legione francese a Montecarlo, con Bianchi, Grosjean e Vergne protagonisti della conferenza stampa accanto a quello che è un monegasco acquisito: Nico Rosberg. Raikkonen e Bottas hanno completato il parterre, con il ferrarista apparso decisamente annoiato davanti alle domande dei cronisti. Ferrari che arriva dalla debacle spagnola e le aspettative non sono delle più elevate; Raikkonen fissa l’obiettivo minimo: «Speriamo di portare a casa dei punti, ma è ancora troppo presto per dire come andrà la macchina. A esser sincero, se abbiamo chiuso in Spagna sesti e settimi, c’è ancora parecchio lavoro da fare. Stiamo migliorando passo dopo passo, ma anche gli altri team progrediscono: non è semplice mettere tutto a posto, continuiamo a lavorare duramente e vedremo come andrà». BASTA CLICCARE QUI!

    Montecarlo sarà critica per quei team che non saranno in grado di trovare il grip meccanico e scaricare bene la coppia sull’asfalto. Lo conferma Nico Rosberg: «Sarà un po’ più difficile [rispetto al passato], c’è meno grip al posteriore ma più potenza. L’uscita dalla curve lente sarà più difficile». Chi finora non è apparsa in grandissima forma quando si ragiona di aderenza meccanica e carico aerodinamico è sembrata essere la Williams. Riusciranno a confermarsi terza forza nel Principato? Per Bottas, un arrivo a punti in posizione avanzata è possibile. «Siamo riusciti a portare sempre degli aggiornamenti, che ci hanno garantito dei miglioramenti. [sondaggio id="439"] Quest’anno conosco meglio la pista e sono pronto, è più semplice affrontare il week end, mi sento molto fiducioso e penso che potremo combattere per dei buoni punti». Tutti personaggi in lotta per posizioni di rincalzo, perché il primo posto sarà questione a due, con l’interrogativo di una Red Bull che potrebbe tornare prepotentemente in gioco. Rosberg ha qualcosa in più in tasca rispetto a Hamilton a Monaco, riuscirà a esprimersi senza soffrire la situazione che lo vede alle spalle dell’inglese nel mondiale e nelle ultime gare? «Preferirei ovviamente essere davanti [nel mondiale], ma c’è ancora tanta strada da percorrere e siamo molto vicini. Abbiamo una macchina veloce, il gap potrebbe essere più ridotto con gli altri ma dovremmo essere ancora davanti. Finora è stata una dura battaglia e mi aspetto prosegua così. Lui (Hamilton; ndr) ha avuto risultati migliori nelle ultime gare, ho bisogno di un piccolo passo per migliorare la situazione».

    La qualifica sarà vitale e i “paracarri” saranno assolutamente da tenere dietro in ottica gara. La Lotus, un possibile tappo. La strategia di Grosjean è chiara: «Stiamo migliorando di gara in gara, siamo arrivati quinti in griglia a Barcellona e abbiamo lasciato il periodo peggiore alle spalle. Se sei quinto qui a Monaco, poi la gara è più semplice nel difendere la posizione, speriamo di poter arrivare comodamente nel Q3 e avere la stessa posizione di Barcellona». L’avvertimento è tutto per la Ferrari: al sabato si dovrà tirare fuori il massimo dalla F14 T, per evitare reali figuracce domenica.

    Fabiano Polimeni

    Continua il Fanta F1 di Derapate!

    Dopo Barcellona, si va a Montecarlo, per la tappa più glamour del mondiale. E’ già ora di fare il vostro pronostico per il Fanta F1 2014. Su chi scommettete per la Pole Position? E per i primi 8 classificati? Avete tempo fino a mezzanotte di venerdì per decidere su chi sarà il Poleman, ma la scelta vi consigliamo di farla, naturalmente, dopo le prime due sessioni di prove libere. Per farlo è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!