GP Montecarlo F1 2017, Red Bull. Ricciardo: “Ringrazio il team”. Verstappen: “Delusione alta”

Il Gran Premio di Montecarlo F1 2017 regala il podio alla Red Bull, Ricciardo beneficia dell'overcut, Verstappen paga tanto la sosta anticipata

da , il

    GP Montecarlo F1 2017, Red Bull. Ricciardo: “Ringrazio il team”. Verstappen: “Delusione alta”

    Sorride l’altra Red Bull, nel Gran Premio di Montecarlo F1 2017. Non quella di Max Verstappen, partito davanti a Daniel Ricciardo e francobollatosi su Valtteri Bottas, fino a provare, su istruzione del muretto, un undercut che, anziché agevolarlo, lo ha penalizzato e gettato indietro. Ringrazia Daniel Ricciardo, come Vettel resta in pista e va più lungo, riesce l’overcut anche perché ai giri velocissimi espressi dall’australiano si sommano scenari aggiuntivi, la Toro Rosso di Carlos Sainz, ad esempio, a fare la sua (bella) gara ma a rallentare Bottas e Verstappen, appena rientrati in pista dopo il pit-stop.

    Ha creato il gap che serviva per scavalcare due monoposto, Ricciardo, che non può certo dire di essersi rifatto della delusione di un anno fa, tuttavia, il podio odierno ha un sapore ben diverso.

    «Sono molto più contento oggi, ovviamente non posso lamentarmi di com’è andata e devo ringraziare il team. E’ stato bello mostrare un po’ di passo oggi e abbiamo fruttato pista libera. Non credevo che le gomme avessero tanto più graip ma ho tenuto quel ritmo e sono riuscito a staccare dei tempi buoni. Sapevo che il passo era quello giusto, il mio ingegnere mi sosteneva via radio. Mi ha motivato e li ringrazio», ha raccontato Daniel.

    Nel finale, alla ripartenza dopo la SC, un momento da brivido, causa gomme che non erano in temperatura, come per molti altri, praticamente tutti. Bottas col fiato sul collo, Sainte Devote da aggredire bene, ma la Red Bull tocca le barriere in uscita: «Dopo la safety car è arrivata una toccata con il guard rail inattesa, perché non ho frenato tardi o altro, sentivo di essere abbastanza attento, ma quando ho girato la macchina non ha risposto. Credevo d’aver danneggiato l’ala o qualcosa, ma alla fine è andata ok. Sono contento di tornare a podio, è una ricompensa per me e il team».

    Tutt’altro umore ha Max Verstappen, non può essere contento, soprattutto visto il bel week end, esente da errori, veloce, con la speranza di un podio difficile da materializzare, perché l’undercut non funziona, Bottas lo copre prontamente e sbagliano entrambi.

    «E’ altamente deludente, dopo un week end così pulito, nel quale tutto è andato molto bene, sentire di aver perso il podio, immagino siano le corse. Ho provato tutto quel che potevo per avvicinarmi a Bottas, si può dire che ci siamo fermati troppo presto o che sarei dovuto andare lungo ma è facile dirlo dopo la gara. Dopo la safety car, anche con gomme più morbide e fresche, ma con macchine più larghe e in aria sporca non puoi provare nessuna manovra e non ho avuto vere chance di sorpasso. Ho fatto 77 giri nel traffico, non è molto divertente, perlomeno abbiamo finito la gara».