GP Monza F1 2012, Raikkonen: “Mai vinto a Monza ma lotteremo”. Due le zone Drs in gara

da , il

    Raikkonen podio

    AP/LaPresse

    Rischia di passare per l’eterna incompiuta la Lotus E20. E’ tra le migliori vetture del lotto, quella che con maggior regolarità si è saputa proporre nelle posizioni di testa. Ma ancora le manca una vittoria. L’Ungheria, il gran premio dove è stata più vicina. Spa, la delusione dopo le attese.

    A Monza il team inglese potrà beneficiare di temperature nuovamente elevate, che tanto bene si addicono alla E20, ma tecnicamente difficilmente potrà esprimere una netta supremazia. Senza Romain Grosjean, le speranze di podio e vittoria saranno tutte sulle spalle di Kimi Raikkonen, uno abituato a guardare la marea rossa dall’alto, ma finora mai dal gradino più importante.

    «E’ vero che non ho mai vinto in Italia. Per una ragione o per l’altra le cose non hanno funzionato in passato. Non significa tuttavia che non possa guidare bene sul questa pista. Solo perché non ho ancora vinto su un tracciato, non significa che non accadrà o che non faremo un buon risultato. Fortunatamente avremo serie possibilità di lottare», ha spiegato fiducioso Kimi.

    L’ultima volta che Raikkonen si presentò a Monza vestiva una tuta Ferrari e il finlandese spera che nel cuore dei tifosi ci sia un po’ di spazio per lui. «Mi è sempre piaciuta l’atmosfera di Monza, ma era qualcosa di speciale quando correvo con la Ferrari. Mi auguro che [ai tifosi] piaccia ancora vedermi correre qui anche se dovessi finire davanti alle Rosse».

    Infine, racconta da una posizione privilegiata quel che serve per andar forte in Brianza. «Una monoposto con una buona aerodinamica, che sia stabile sui cordoli e con un motore potente. Dovremmo essere a posto in questi settori».

    Due zone DRS a Monza

    Tornano nuovamente le due zone di attivazione del Drs in gara, nel mondiale di Formula 1. A Monza, infatti, l’ala mobile si potrà attivare sia sul rettilineo principale che nell’allungo del Serraglio, prima della variante Ascari.

    Se in fondo al rettilineo box le chance di sorpasso sono assai elevate, più problematico è un attacco in uscita dalla seconda di Lesmo, perché la staccata della variante Ascari non è così decisa come quella della prima chicane.

    Il detection point per il tratto del rettilineo di partenza sarà poco prima della Parabolica, con il distacco che dovrà essere inferiore al secondo per poter utilizzare il dispositivo.

    Il secondo punto di rilevamento, quello che consentirà l’attivazione dell’ala mobile al Serraglio, verrà posizionato in entrata della seconda di Lesmo.