GP Monza F1 2013, prove libere 2: Vettel fa paura, Alonso insegue [FOTO]

Vettel stampa il tempone nelle prove libere 2 del Gran Premio d'Italia 2013

da , il

    F1 Gran Premio di Monza 2013, il venerdì prima della gara

    AP/LaPresse

    Sebastian Vettel si riprende la scena, al mattino rubata da Lewis Hamilton, e ottiene il miglior tempo nelle prove libere 2 del Gran Premio d’Italia 2013 a Monza. Sembrava dovesse faticare la Red Bull in quella che è la pista più veloce del mondiale, invece, autorevolmente è doppietta con Webber distanziato di 6 decimi. Anche le due Lotus, non troppo accreditate dei favori del pronostico, fanno meglio di Alonso e Hamilton, rispettivamente quinto e sesto sul giro secco. Il tifo ferrarista deve augurarsi che ci sia del margine ancora non del tutto sfruttato, da mettere in pista domani.

    Osservando poi il ritmo gara, sembrerebbe ancora una volta irraggiungibile Vettel, ma Domenicali è fiducioso e azzarda un minor carico di benzina per la Red Bull.

    CLASSIFICA TEMPI PROVE LIBERE 2 – GP ITALIA 2013 – MONZA

    1. VETTEL -Red Bull- 1:24.453

    2. WEBBER -Red Bull- 1:25.076

    3. RAIKKONEN -Lotus- 1:25.116

    4. GROSJEAN -Lotus- 1:25.116

    5. ALONSO -Ferrari- 1:25.330

    6. HAMILTON -Mercedes- 1:25.340

    7. ROSBERG -Mercedes- 1:25.367

    8. MASSA -Ferrari- 1:25.519

    9. BUTTON -McLaren- 1:25.532

    10. PEREZ -McLaren- 1:25.627

    11. DI RESTA -Force India- 1:25.830

    12. GUTIERREZ -Sauber- 1:25.888

    13. SUTIL -Force India- 1:26.028

    14. MALDONADO -Williams- 1:26.138

    15. VERGNE -Toro Rosso- 1:26.224

    16. HULKENBERG -Sauber- 1:26.385

    17. RICCIARDO -Toro Rosso- 1:26.599

    18. BOTTAS -Williams- 1:27.198

    19. CHILTON -Marussia- 1:27.548

    20. PIC -Caterham- 1:27.696

    21. VAN DER GARDE – Caterham- 1:27.771

    22. BIANCHI -Marussia- 1:28.057

    diretta a cura di: @fabianopolimeni

    15:23 - Domenicali giura sul minor carico di carburante per Vettel, che, prosegue a martellare sul 27″4 con gomme medie. Alonso è stabile a 29″ medio, più lento però anche delle due Lotus e largo alla seconda di Lesmo. Massa è rientrato ai box per delle avvisaglie di problemi al cambio. Speriamo il sabato monzese dia nuova fiducia ai tifosi.

    15:16 - Per chi volesse conoscere i primi quattro giri di Vettel con gomme medie, eccoli: 1’27″6, 27″6, 27″4, 27″2. E’ in assoluto il più veloce con la mescola più morbida in assetto gara.

    Alonso, intanto, con le stesse gomme, scende al nono giro a 1’28″7, target mantenuto per tre giri.

    Tre giri di Alonso con le medie lo pongono sullo stesso ritmo di Hamilton: 29″65, 29″4, 29″3 lo spagnolo. Hamilton dal canto suo fa il quarto e quinto giro a 29″3 e 29″4. Vettel, un metronomo: 28″4, 28″2, 28″3 al decimo giro. Anche Webber, dopo un giro lento (29″6 con le dure) scende a 28″5 e rientra a montare le medie.

    Costante Rosberg: 29″2 il target impostato dal tedesco.

    Niente di eccezionale le due Lotus, con gomme dure girano sul 29″basso-29″medio

    15:00 - Alonso si lancia ora per la simulazione con gomme medie. Intanto si conferma il gran passo della Red Bull. Vettel continua con 28″3, 28″67, 29″0, 28″7, 28″6 all’ottavo giro e gomme dure. Webber resta stabile sul 28″9 con le medie (quinto giro). Rosberg, invece, naviga intorno al 29″5 – 29″ alto al nono giro e con la stessa mescola di Vettel. Hamilton con le medie è anche lui sul 29 medio-29 alto.

    Rosberg si stabilizza sul 29″ alto (29″79 e 29″8) dopo quattro giri. Altro pianeta Vettel: 29″1, 28″6, 28″5. Chi monta le medie, invece, è Webber: 29″49 e 29″1 nei primi due passaggi.

    14:48 - Si affacciano davanti anche le Lotus. Stesso tempo per Raikkonen e Grosjean mentre Rosberg inizia a girare con gomme dure: primo passaggio 29″9, secondo 33″0. Da seguire l’evoluzione dei tempi per capire se la sosta singola sia fattibile o no.

    Sia Alonso che Hamilton pagano nel T2 e T3 rispetto a Vettel e parte del divario potrebbe imputarsi a un maggior carico di carburante. Del mezzo secondo stimato dalla Pirelli tra le due mescole, Alonso ne ha “usati” la metà, quindi non sembra un ritardo realistico quello attuale intorno ai 9 decimi.

    14:42 - Il secondo giro veloce di Alonso e Hamilton è migliore, ma sempre lontano da Vettel. Passa terzo il ferrarista a 9 decimi da Vettel, Hamilton è 10 millesimi più lento.

    14:37 - Vettel ha tolto 2 decimi nel T2 e circa 3 nel T3 con le gomme medie. Rosberg, sempre con le medie, non fa meglio di 1’25″367 per ora. Attendiamo ora Hamilton e Alonso, con l’inglese più veloce di 7 centesimi nel T1. Secondo settore che si equivale tra Mercedes e Ferrari, distanti da Vettel però. Lento, infine, il T3. Alonso quarto, Hamilton quinto: sono entrambi a 1 secondo ma non sembrano aver sfruttato la mescola più morbida appieno.

    Decisamente meglio il terzo giro di Vettel, dopo uno lento: 1’24″453 per il tedesco. Sono sei decimi meno del miglior tempo con le dure, vantaggio allineato alle previsioni della Pirelli.

    1’24″721 per Vettel con le gomme più morbide: circa 3 decimi di miglioramento.

    14:29 – Vettel va in pista con le medie e con lui anche Rosberg. Hamilton, invece, ha accusato del sottosterzo nelle due curve di Lesmo.

    «Ancora è troppo presto per leggere qualcosa [dai tempi], ogni vettura cerca il set-up migliore ma è presto ancora», spiega Domenicali.

    14:25 - Ricciardo monta per primo le medie ma fa un errore nel T1 e rallenta. Il suo miglior tempo con le dure è stato 1’25″699

    Nei vari intertempi, sono Vettel e Rosberg a primeggiare: 27″703 nel T1 e 28″438 nel T3 il pilota Red Bull, mentre la Mercedes stacca 28″837 nel T2. Velocità massima di 328 orari per Vettel, con Alonso a 336 e Massa 338.

    Alonso è ora secondo a mezzo secondo da Vettel, dopo 6 giri con gomme dure. Speriamo che sia una Ferrari in grado di esprimersi al massimo già dal primo giro, sarà essenziale in qualifica.

    14:17 - Webber è l’unico senza un tempo cronometrato, scende ora in pista dopo quelli che sembrano siano stati problemi al kers.

    14:14 - Massa a Smedley via radio: «Per tua informazione, c’è ancora tanto sottosterzo…». La risposta è: «Ok, va bene, daremo un’occhiata».

    Sostituzione del musetto per Grosjean che, ricordiamo, usa la E21 in configurazione tradizionale e non passo lungo. Errore del francese in frenata alla Ascari e “passeggiata” nella via di fuga.

    Intanto Vettel scavalca Raikkonen con 1’25″616 e sta continuando con intertempi record (27″7, 28″8, 28″4). Nuovo riferimento è adesso 1’25″038

    14:05 - Raikkonen al momento è il più rapido con 1’26″700, battuto poi dal compagno di team che scende a 1’25″725

    14:00 - Pitlane aperta: Perez, Grosjean e Ricciardo in pista. In Ferrari, ala posteriore più carica per Alonso rispetto a Massa. Entrambi impiegano la nuova specifica anteriore, invece.

    La prima sessione di libere è stata un decimo più lenta nel miglior crono rispetto al 2012; lo scorso anno nelle FP2 si girò sul 1’25″290.

    13:58 - Cambiano le condizioni climatiche in pista: l’asfalto è 10 gradi più caldo del mattino, ed è arrivato a 42° C; l’aria resta intorno ai 30° C.

    #monzaderapate – Fotogallery live dal GP d’Italia

    Partecipa anche tu! Per info leggi qui!