GP Monza F1 2013, risultati prove libere 1: Hamilton sugli scudi, Alonso subito dietro [FOTO]

Le prove libere 1 aprono il week end del Gran Premio d'Italia 2013 a Monza, miglior tempo per Lewis Hamilton

da , il

    Lewis Hamilton firma il miglior tempo nelle prime prove libere del Gran Premio d’Italia 2013 a Monza. E’ lotta serrata, con la Ferrari di Alonso staccata di appena 35 millesimi, seguito da Rosberg, Vettel, Raikkonen, Perez e Button: quest’ultimo a meno di mezzo secondo.

    La mattinata è trascorsa con le valutazione aerodinamiche sui nuovi componenti, specialmente sulla rossa, che ha sperimentato due alettoni anteriori diversi. Buone sensazioni quelle che lascia trasparire la F138, equilibrata alla Ascari e in Parabolica. Al pomeriggio avremo un quadro più chiaro, quando si proveranno le gomme medie.

    La palma di pilota più veloce in assoluto se la dividono James Calado (Force India) e Daniel Ricciardo (Toro Rosso), autori di 339 km/h alla staccata della prima variante.

    CLASSIFICA TEMPI PROVE LIBERE 1 – GP ITALIA 2013 – MONZA

    1. HAMILTON -Mercedes- 1:25.565

    2. ALONSO -Ferrari- 1:25.600

    3. ROSBERG -Mercedes- 1:25.704

    4. VETTEL -Red Bull- 1:25.753

    5. RAIKKONEN -Lotus- 1:25.941

    6. PEREZ -McLaren- 1:26.007

    7. BUTTON -McLaren- 1:26.035

    8. WEBBER -Red Bull -1:26.103

    9. MALDONADO – Williams- 1:26.149

    10. VERGNE -Toro Rosso- 1:26.155

    11. GUTIERREZ -Sauber- 1:26.194

    12. GROSJEAN -Lotus- 1:26.295

    13. RICCIARDO -Toro Rosso- 1:26.387

    14. MASSA -Ferrari- 1:26.449

    15. DI RESTA -Force India- 1:26.594

    16. BOTTAS -Williams- 1:26.802

    18. HULKENBERG -Sauber- 1:27.224

    19. PIC -Caterham- 1:27.818

    20. CHILTON -Marussia- 1:27.869

    21. KOVALAINEN -Caterham- 1:28.192

    22. GONZALEZ -Marussia- 1:29.526

    a cura di: @fabianopolimeni

    Velocità di punta: 339 orari per Calado (Force India) e Ricciardo in fondo al rettilineo.

    11:21 - Velocissima la Ferrari alla staccata della Ascari: 331 km/h per Alonso, nessuno come lui.

    Il cameracar di Alonso mostra una F138 bilanciata, stabile alla Ascari e senza grandi correzioni di volante.

    11:11 - Cambio bloccato in terza sulla Sauber di Hulkenberg. Il tedesco rientra ai box.

    I tre intertempi migliori al momento sono per Hamilton (T1 e T2) e Vettel (T3): 27″7, 28″8, 28″5 i riferimenti nell’ordine.

    11:08 - Maldonado va per campi alla Ascari. Al momento è 13mo.

    Singolare richiesta di Hamilton al box: vuole qualcuno che gli indichi il box, perché non è molto largo dice.

    11:04 - Due intertempi record per Hamilton che, poi, alza il piede e non migliora il suo 1’25″565. Tredici giri per l’inglese, gli stessi completati da Alonso.

    10:58 – Risponde Fernando, con la nuova ala anteriore si porta a 35 millesimi. Tempi da prendere con le pinze.

    Si fa vedere anche Lewis Hamilton, 3 decimi più rapido di Alonso.

    10:52 - Sensazioni di Alonso: la paratia esterna dell’ala posteriore sembrerebbe toccare la gomma.

    Genè conferma il lavoro di comparazione per Alonso: si devono verificare i dati della nuova e vecchia ala. Miglior tempo con 1’25″863

    10:45 - Andrea Stella comunica ad Alonso di spostare la ripartizione della frenata sull’anteriore. Lo spagnolo è quarto a 95 millesimi da Vettel.

    Interessante la comunicazione data a Rosberg: sono 3 i giri ottimali per mandare in temperatura le gomme. Intanto, Vettel stacca 1’25″914, miglior crono finora. Raikkonen è a 89 millesimi, Perez a 93.

    10:40 - Torna in pista Alonso, impegnato nella comparazione della nuova ala con la vecchia specifica. Button è fermo ai box per risolvere i problemi al Drs.

    Siamo a 331 km/h in fondo al rettilineo per Sergio Perez, autore anche del miglior tempo finora: 1’26″007.

    10:32 - Noie al Drs per Button: l’ala resta aperta e non torna in posizione.

    «Il doppio Drs non sembra funzionare bene su questo tipo di circuiti. Raikkonen avrà la macchina a passo lungo ma sappiamo che non sono i tracciati sui quali possiamo andare meglio», spiega Valsecchi dal box Lotus. «Siamo pronti per un piazzamento, difficilmente per il podio: sulla carta non partiamo favoriti»

    #monzaderapate – Fotogallery live dal GP d’Italia

    Partecipa anche tu! Per info leggi qui!

    10:27 - Iniziano a girare le due McLaren e Button ottiene 1’27″715, con Perez pronto a seguirlo. Le prime sensazioni di Button sono di un forte sovrasterzo in Parabolica e suggerisce di scaricare l’ala anteriore per bilanciare la monoposto.

    Ai box, un Ricciardo sereno dopo l’annuncio del passaggio in Red Bull: «Adesso posso rilassarmi per il prossimo anno. Di Monza mi piace la prima di Lesmo, quando domani ci sarà più aderenza»

    Primo tempo di giornata: Rodolfo Gonzales su Marussia, 1’34″918. Al secondo passaggio scende a 1’30″795

    10:18 - Gutierrez sta completando il primo giro cronometrato, ma il pilota Sauber rientra in pitlane. Tornando ai dettagli di tecnica, Rosberg ha provato il drs passivo, mentre Hamilton è in configurazione Monza con ala posteriore minima.

    «Correre davanti ai nostri tifosi ci dà una motivazione e una responsabilità in più: speriamo di ripagarli», ha detto Domenicali

    10:10 - La Red Bull di Vettel si segnala per la vernice nei canali esterni del diffusore, sul lato destro della monoposto. Nessun tempo cronometrato al momento.

    Prova di partenza in fondo alla pitlane per Rosberg. Via radio danno la procedura al tedesco: aspetta 5 secondi prima di partire, dopo aver trovato il punto di stacco frizione.

    Alonso, diversamente da Massa, monta l’ala anteriore usata a Spa, con gli elementi a cascada.

    10:05 - Già dall’installation lap Massa è sceso in pista con la nuova ala anteriore e la griglia di rilevamento della pressione dell’aria davanti alla ruota posteriore sinistra. Vernice sull’ala posteriore per verificare i flussi.

    Ora è il turno di Webber che effettua l’installation lap.

    10:00 – Chilton, Grosjean, e Gonzales sono i primi piloti a scendere in pista. Trenta gradi la temperatura in pista, 26 gradi nell’aria.

    9:55 - Ricordiamo le mescole scelte per questo gran premio dalla Pirelli, ovvero, le dure e le medie. Monza metterà a dura prova i freni, con tre staccate molto violente dove controllare una macchina leggera per il poco carico aerodinamico generato.

    9:35 – Ci siamo. Il cielo è azzurro sopra Monza, in attesa che diventi rosso, domenica. Intanto, continuano ad arrivare dettagli tecnici. La Lotus si presenta con una sola E21 a passo lungo, 10 centimetri extra che dovrebbero aiutare Raikkonen su un tracciato iperveloce come quello brianzolo, anche se il finlandese ha detto di non aspettarsi grandi exploit. Per Grosjean, invece, passo invariato.