GP Monza F1 2014, Hamilton: “Liberi di lottare”; Rosberg: “Penso a vincere”

Hamilton e Rosberg saranno appaiati al via del Gran premio d'Italia a Monza

da , il

    risultati qualifiche gp monza f1 2014

    Due decimi in qualifica possono sembrare pochi. Sono tantissimi quelli inflitti da Hamilton a Rosberg in un giro perfetto nel sabato del Gran premio d’Italia 2014 a Monza. Fare la differenza a parità di macchina con un avversario duro come il tedesco non era semplice, Hamilton c’è riuscito, volando letteralmente tra i cordoli della Roggia, la prima e seconda di Lesmo. Perfetto.

    Dal canto suo, il leader del mondiale accetta la piazzola d’”onore” e si proietta allo start di domenica, ore 14, quando tutti punteranno gli occhi sulla prima variante, poi la seconda, per capire quanto siano credibili gli ordini Mercedes: lottate, ma vietato buttarvi fuori. «La seconda posizione in vista di domani è buona, sarà una gara lunga e tutto può succedere, proverò a fare una buona partenza», dice Nico.

    Tutto può succedere, vero, ma non dovrà accadere proprio nulla con Hamilton, altrimenti è davvero difficile prevedere la portata delle conseguenze. «Sono qui per vincere, non penso ancora al finale di stagione, proverò a vincere la gara. Oggi in qualifica, nel primo run, la macchina era migliore rispetto a ieri in tante aree, mi aspettavo sarebbe stato più difficile ma la qualifica è andata bene», analizza. Ha perso tempo prezioso nelle libere 3, per un problema sul cambio, di natura elettrica per sua fortuna.

    | IL PASSO GARA AL VENERDI’ |

    Momenti difficili più volte attraversati da Hamilton, grato ai suoi meccanici per averlo sempre seguito e rimesso in pista dopo ogni imprevisto. «Sono grato ai miei ragazzi, che hanno attraversato insieme a me i momenti difficili e hanno fatto un lavoro fantastico permettendomi di ritornare ogni volta, riparando la macchina e affrontando i problemi», ha aggiunto Lewis, prima di andare al cuore della questione.

    «Siamo liberi di gareggiare [l'uno contro l'altro], questa è stata la decisione emersa la scorsa settimana, quindi tutto proseguirà come sempre. Non credo serva dire altro [su come dovremo comportarci domani alla prima curva], è già stato detto tutto, io voglio che il team ottenga il miglior risultato possibile e vorrei essere io a ottenerlo».

    | HAMILTON IN POLE POSITION, LA CRONACA DELLE QUALIFICHE |

    Fabiano Polimeni