GP Monza F1 2014, qualifiche: Hamilton, pole strepitosa. Alonso indietro [FOTO]

A Monza è Lewis Hamilton a stampare una pole da urlo

da , il

    Torna in pole dopo una vita, Lewis Hamilton. Monza, il Gran premio d’Italia 2014, dopo il Montmelo. Ha firmato un giro veloce capace di spedire Rosberg a oltre 2 decimi e mezzo, un’eternità su un tracciato come quello brianzolo. Il settore centrale, le due curve di Lesmo, la staccata della Roggia, il regno dell’inglese. Rosberg ha avuto un sessione mattutina difficile per i problemi al cambio ed è stato bravo a massimizzare il potenziale della macchina, assicurandosi una prima fila che poteva anche andare a una Williams. Bottas e Massa si prendono terza e quarta posizione, poi ci sono le due McLaren, veloci sul giro secco ma meno in forma della Ferrari sul passo gara.

    Alonso è solo settimo e non resta che sperare nel ritmo domani. C’è chi fa ancora peggio, Kimi Raikkonen va fuori in Q2 per due errori in frenata alla seconda variante e scatterà dall’11ma posizione in griglia.

    Il tutto dopo le dichiarazioni del presidente Montezemolo, che conferma l’impegno in Ferrari e rilancia sulle modifiche da apportare a una Formula 1 che deve cambiare regolamenti e avvicinarsi al pubblico.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA QUALIFICHE GP ITALIA 2014

    classifica qualifiche gp italia monza 2014  Q3

    14:59 – Vettel, Bottas, Rosberg, Alonso: questo l’ordine dei piloti in pista. Hamilton sarà il terz’ultimo sul traguardo.

    Bottas è a 1 millesimo dal record nel primo settore, Rosberg invece straccia il tempo e fa 27.162! Alonso a 4 decimi.

    Hamilton è lento, 27.3 nel T1, attenzione. Nel settore centrale però Rosberg paga 9 millesimi complessivamente alla pole e dovrà dare tutto nel tratto finale. Bottas non può insidiare nemmeno lui la pole. Resta dietro ROsberg!! Pole di Hamilton, migliora il crono il tedesco con 24.383. Bottas non migliora, così come Massa, Hamilton nemmeno, mentre Magnussen e Button riescono a prendersi la terza fila e mandare Alonso in quarta, davanti a Vettel, Ricciardo e Perez!.

    14:57 – A 2 minuti e 40 secondi dalla bandiera, Rosberg esce dal box. anche Vettel e Bottas lo imitano.

    14:55 – Il primo assalto alla pole è stato incredibile da parte di Hamilton, ha rifilato un gap importantissimo a Rosberg. Vedremo la risposta di Nico nel secondo tentativo. Intanto Ricciardo, nono, è l’ultimo a tornare ai box

    14:54 – La Force India chiude il giro in 26.230 con Perez, adesso seguiamo Rosberg. Record assoluto nel T1 con 27.213, Bottas morde le caviglie sia nel primo che secondo parziale: il pilota Mercedes fa 1.24.552, Bottas 1.24.697.

    Attenzione però a Hamilton, record nel T2 mentre Massa fa il terzo tempo. Mostruoso Hamilton: 1.24.109 vale la pole, ben 4 decimi e mezzo a Rosberg. Vola letteralmente l’inglese. Alonso è solo settimo, dietro a Button e Vettel.

    14:48 - Parte la Q3. Perez è il primo a iniziare la sessione. Rosberg lo imita dopo 2 minuti

    14:46 – Kvyat da 11mo retrocederà 21mo.

    14:45 - Nel valzer delle coppie, dalla Q3 mancheranno Raikkonen e Hulkenberg, mentre i compagni di team si giocheranno il piazzamento nella top ten.

    Cronaca Q2

    classifica qualifiche gp italia monza 2014  Q2

    14:42 – Errore in frenata alla Roggia per Raikkonen, questo gli è costato il giro.

    14:40 - Bandiera a scacchi sull’eliminatoria, prende bandiera Vettel! E’ solo settimo e rischia.

    Sutil 15mo, è fuori, Rosberg fa il record nel primo parziale, risponde Hamilton nel T2. Sul traguardo non migliora il tedesco, così come Hamilton. Rientra ai box Alonso e Magnussen fa il 10mo tempo ed elimina Raikkonen! Sorpresa nella Q2, Raikkonen 12mo, passano alla Q3

    HAMILTON,ROSBERG. BOTTAS, MASSA, ALONSO, BUTTON, VETTEL, PEREZ, RICCIARDO, MAGNUSSEN.

    14:38 - Tutti i 16 piloti in pista. Raikkonen passa al primo intermedio con 27.7, già 28 centesimi da Rosberg, poi abortisce il giro prima di Lesmo.

    14:36 - Sono tutti fermi ai box adesso, si prepara l’ultimo run. Raikkonen è il primo a tornare in azione e deve assolutamente togliersi dalla zona calda, è 10mo a quasi 6 decimi da Alonso: troppi.

    14:32 – Si lancia Hamilton per il giro veloce. Raikkonen si insedia in sesta posizione, ma mancano i tempi ancora delle McLaren.

    Hamilton perde 25 millesimi nel settore iniziale rispetto a Rosberg; risponde invece nel tratto centrale, nel quale guadagna 9 centesimi sul tedesco. Chiude il giro Hamilton con un tempone nel T3 e va in prima posizione: 1.24.560, 122 millesimi su Rosberg. Button resta dietro ad Alonso, Vettel e Ricciardo invece mettono Raikkonen in 10ma posizione, 1 millesimo più veloce di Magnussen (11mo).

    14:29 – Ad Alonso danno indicazioni sulla strategia: due giri veloci per lui. Rosberg svetta nel primo parziale, seguito da Alonso a pochi millesimi. Poi arriva Bottas e da 2 centesimi alla Mercedes. Nel tratto centrale ancora Rosberg con 28.85 in miglior crono e Alonso qui perde decisamente più tempo, così come Bottas che lascia 1 decimo per strada. Sul traguardo: 1.24.682 ROsberg, 2 decimi esatti su Bottas, poi Alonso a 1.25.525. Massa riesce a scavalcare lo spagnolo e posizionarsi a 1 decimo e 7 da Bottas.

    14:27 – Anche Raikkonen, Rosberg, Bottas, Alonso in pista.

    14:25 – Semaforo verde, via alla seconda eliminatoria delle qualifiche a Monza. Ne approfitta per primo Hulkenberg.

    14:22 – Ci proiettiamo verso la Q2, ricordiamo che le gomme utilizzate in questa eliminatoria saranno le stesse con le quali partire domani. Tutti useranno le medie.

    Cronaca Q1

    classifica qualifiche gp italia monza 2014  Q1

    14:18 - Bandiera a scacchi sulla Q1, Grosjean sta migliorando i suoi parziali ed è l’unico che potrebbe salvarsi dalla posizione attuale. Kvyat, intanto, risale in sesta posizione. Non ce la fa Grosjean, è in ritardo dopo il T2. Eliminati Maldonado, Grosjean, Bianchi, Kobayashi, Chilton ed Ericsson. Miglior tempo di Hamilton davanti a Rosberg, Massa, Bottas.

    14:16 – I primi 8 sono fermi ai box, Raikkonen e Ricciardo vengono scavalcati da Hulkenberg. Vergne passa quinto con le gomme medie. Perdono posizioni Raikkonen e Ricciardo, 12mo e 13mo.

    14:14 – Hamilton risponde e non ci sta a restare dietro: 130 millesimi rifilati a Rosberg. Purtroppo per i ferraristi, le due McLaren si confermano in gran forma sul giro secco, Button è quinto, Magnussen sesto e Alonso settimo. A rischio eliminazione Bianchi, Sutil, Kobayashi, Chilton, Ericsson e Grosjean. Il francese della Lotus è uscito solo ora per fare un tentativo con gomme medie.

    14:11 – Lotta sul filo dei millesimi, Rosberg migliora e va davanti con 35 millesimi su Massa, 78 su Hamilton e mezzo secondo su Bottas. Magnussen è quinto a 8 decimi, ALonso sesto a 1 secondo, poi Button, Vettel, Raikkonen e Ricciardo.

    14:10 – Bottas fa i 353 orari, è il più veloce. Rosberg 350 km/h. Il finlandese è competitivo nel T1, perde pochi centesimi dal record di ROsberg, lascia poi 3 decimi nel T2 rispetto a Hamilton e chiude in quarta posizione con 1.26.0. Attenzione a Massa! Record nel T1, risponde Hamilton con un nuovo intertempo fucsia nel settore centrale, il più guidato ma non migliora. Invece è Massa a balzare in testa: 1.25.528, poi Hamilton 25.571, Rosberg 25.862

    14:05 – Rosberg va fortissimo, T1 e T2 record, stacca nettamente ALonso. Sul traguardo il tedesco chiude in 1.25.862, contro il 26.514 di Alonso. Adesso c’è Hamilton velocissimo nel T2, ma paga 3 decimi al record di Rosberg nel primo settore: prima posizione, riesce a rifilare tre decimi al compagno di team. Tra i due poi spunta Massa, a 3 centesimi da Hamilton! Raikkonen è nel suo giro veloce, ma è lento nel T1.

    14:03 – Con le dure Hamilton farà sei giri in sequenza, quelli veloci saranno il secondo, quarto e sesto. Kobayashi, con le medie, realizza 1.28.299, poi Perez ed Ericsson a seguire. Ancora ferma sui cavalletti la Lotus di Grosjean, rischia di non partecipare alle qualifiche il francese.

    14:01 - Diciotto minuti e avremo i primi eliminati. Hamilton e Rosberg sono i primi big ad andare in pista, insieme ad altri 10 piloti.

    14:00 – Via alla Q1, iniziano le qualifiche. Bottas, intanto, dice: «Posso dire dopo stamane che saremo vicini, la Mercedes resta la macchina da battere, noi proveremo a fare la pole»

    13:57 - L’asfalto ha raggiunto i 44° C, è la temperatura più alta mai registrata nel week end.

    13:55 – Tra cinque minuti inizieranno le qualifiche. Q1 che non dovrebbe restituire sorprese e il tempo dovrebbero farlo tutti con gomme hard, team di terzo piano a parte…

    13:47 – Poi, sulla Formula 1 e le modifiche regolamentari: «Su questo tormentone non ho niente da aggiungere, quello che ho detto l’ho detto in maniera chiara. Se dovessero esserci delle novità future, sarò il primo a comunicarle, direttamente. Questo è un gran premio molto difficile per le caratteristiche della nostra macchina. Ho parlato con tecnici e piloti, come sempre ce la metteranno tutta perché abbiamo un grande debito con i nostri tifosi. La Formula 1 vive un momento delicato, siamo stati i primi e pensavano ci lamentassimo perché non eravamo competitivi, ma se c’è un team titolato a parlare è la Ferrari. Ho detto a Mattiacci di parlare di regolamenti, perché dobbiamo mettere al centro chi viene in pista, la gente, servono regolamenti più semplici e recuperare. La Formula 1 è ricerca, per questo non si può partire e congelare il motore, non possiamo avere uno sport che tra una gara e l’altra cade nel vuoto per la stampa, serve riprendere a fare prove e test, che servono agli sponsor, per fare degli eventi, servono ai tecnici e ai giovani piloti: se qualcuno non li vuole fare non li faccia, chi ha eccellenti simulatori non li faccia, chi non vuole spendere non li faccia. Se uno non è in grado di fare la Champions League fa il campionato. Dopo aver fatto motori così cari rischiamo di essere ridicoli. Abbiamo proposto delle cose che faremo, parlare con i media, per apportare le modifiche giuste e utili al miglioramento: la Ferrari su questo continuerà a lavorare, per il bene della Formula 1».

    | IL PASSO GARA AL VENERDI’ |

    13:42 – Parla Montezemolo: «Intanto, mi fa molto piacere essere qui a Monza, perché per me e non solo è un week end straordinario. Qui ho vinto il mio primo mondiale da giovane direttore sportivo e assistente di Enzo Ferrari, qui abbiamo vinto con Michael, al quale voglio mandare un abbraccio più che affettuoso. Abbiamo vissuto momenti straordinari, anche con Fernando. Ho visto questo polverone degli ultimi giorni, che francamente al di là della necessità estiva trovo eccessivo. IO sono qui per lavorare, abbiamo dei mesi molto importanti davanti, abbiamo a ottobre un grande evento con più di 600 Ferrari a Los Angeles per festeggiare i 60 anni della Ferrari. A marzo ho dato la mia disponibilità agli azionisti e alla gente della Ferrari di un impegno per altri tre anni. Stiamo lavorando per chiudere un anno record storico per risultati economici e finanziari e stiamo lavorando moltissimo per il rilancio e riorganizzazione della squadra corse insieme a Marco Mattiacci».

    | MONTEZEMOLO VERSO L’ADDIO |

    +++ 13:25 – Tra cinque minuti ascolteremo le parole del presidente Montezemolo +++

    13:16 - Ricordiamo che Daniil Kvyat verrà arretrato di dieci posizioni in seguito alla sostituzione del motore. Per lui, sesta unità in stagione e, come avevamo anticipato stamane, la scelta di cambiare a Monza il V6 Renault è stata anche strategica, considerando le chance di recuperare sul tracciato brianzolo rispetto, ad esempio, a un circuito come Singapore, prossimo appuntamento in calendario.

    13:12 - Amici di Derapate, bentrovati. Tra poco più di 45 minuti entreremo in diretta con la cronaca delle qualifiche del Gran premio di Monza. La prima news importante arriva dal box Mercedes: il problema al cambio sulla macchina di Rosberg è stato di natura elettrica e non si è dovuto sostituire il componente, quindi nessuna sanzione.