GP Monza F1 2014, risultati: vince Hamilton, Massa a podio; male la Ferrari [FOTO]

il Gran premio d'Italia 2014 di Formula 1 va a Lewis Hamilton

da , il

    Riesce a recuperare un Gran premio d’Italia 2014 che si era messo molto male, Lewis Hamilton. Una gara partita male, dalla pole scatta lentamente e si trova quarto alla prima variante. Recupera, rimonta e si mette in scia a Rosberg, “colpevole” di aver commesso due lunghi alla staccata in fondo al rettilineo dei box: il secondo errore gli costa la leadership della gara e da quel momento in poi pensa al campionato. Resta davanti, con 238 punti contro 216.

    A podio va anche un ottimo Felipe Massa, più bravo di Bottas, anche lui lento al via mentre Felipe si fiondava in terza posizione, dietro al sorprendente Magnussen. Il danese sarà solo 10mo a fine gara, per uno stop&go di 5″ comminato per la resistenza oltre i limiti opposta a Bottas. Quarto il finlandese, davanti a un gran Ricciardo: parte in sordina, poi rimonta e regala sorpassi da applausi. Vettel finisce di nuovo dietro. Male la Ferrari, Alonso si ritira quando era in nona posizione, per un guasto al motore, Raikkonen finisce nono e mai in gara. Al Cavallino non resta che sperare in tempi migliori.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA GP ITALIA F1 2014

    risultati gp italia f1 2014 monza

    53/53- Lewis Hamilton vince il Gran premio d’Italia a Monza davanti a Rosberg! Dopo una partenza pessima, l’inglese riesce a tornare alla vittoria. Sul podio anche Massa, poi Bottas, Ricciardo, Vettel, Perez, Button, Raikkonen e Magnussen, quest’ultimo penalizzato di 5″

    52/53 – Kvyat sbaglia completamente la frenata alla prima variante e fa un miracolo nel tenere la Toro Rosso sull’erba a pochi centimetri dal guard rail!

    49/53 - Con ogni probabilità le prime cinque posizioni saranno queste fino alla bandiera a scacchi:

    HAMILTON – ROSBERG +4.7 – MASSA +23.2 – BOTTAS +39.6 – RICCIARDO +48.8

    47/53 - Vettel tira la staccata a Ricciardo e resiste davanti, in accelerazione vanno alla ROggia e prova Ricciardo all’interno, quinta posizione per Daniel. Passato, va via immediatamente Ricciardo.

    46/53 – Ricciardo riduce il gap da Vettel a meno di 1 secondo. L’ha preso

    45/53 - Ricciardo si mette all’inseguimento di Vettel, deve rimontare 2.8 secondi. Davanti, tutto congelato: Hamilton mantiene 4.4 su Rosberg, 21.7 su Massa e 39.8 su Bottas

    44/53 – Se le stanno dando di santa ragione Button e Perez, sempre ruota a ruota per un’ottava posizione appena. Il messicano non ci pensa a mollare e dopo aver perso la posizione alla prima variante se la riprende alla Roggia.

    40/53 – Ricciardo passa Button, Jenson tenta la sorpresa alla Roggia ma resta dietro . Adesso Daniel è in bagarre con Perez e lo supera alla seconda variante, nonostante una Red Bull lenta sul dritto! Da registrare anche Bottas che si libera di Vettel.

    38/53 - Ricciardo ha preso Magnussen, Perez e Button. L’inglese passa la Force India ma Perez risponde e attacca alla Roggia, va lungo taglia la chicane, appaiati verso Lesmo con Perez ruota a ruota con Button: mostruoso, grandissima lotta tra gli ex compagni di squadra!!

    Perez resta davanti, ma che lotta alla prima di Lesmo!

    37/53 – Bottas riesce ad attaccare e superare Magnussen sul rettilineo. Stop&go di 5″ inflitto al danese per la manovra decisa nelle prime avvisaglie della battaglia con Bottas.

    35/53 - Magnussen sotto indagine per aver portato Bottas a tagliare la chicane. Hamilton se ne va, 4.4 su ROsberg e tempi che di nuovo sono differenziati da 4 decimi. Ricciardo, invece, ha il ritmo per poter andare a prendre il gruppetto Magnussen, Bottas, Perez, Button: gira sul 28.8 contro il 29 medio di chi lo precede

    | MERCATO, BOTTAS E MASSA CONFERMATI IN WILLIAMS |

    34/53 – I tempi di Hamilton e Rosberg sono simili, sul 28.8; Fisichella spiega che il problema di Alonso potrebbe essere sul motore, più che sul cambio. Prosegue la bella lotta tra Magnussen e Bottas, il danese non molla e fa una bella resistenza. Ricciardo supera Raikkonen alla prima variante

    Vettel è solitario in quarta posizione, staccato di 17″ da Massa e con 1″5 su Magnussen

    32/53 – Raikkonen adesso è nono, Ricciardo 10mo

    31/53 - Hamilton vola, rifila già 2.7 secondi a Rosberg, che via radio viene avvisato di preservare le gomme e un po’ di benzina, sperando nell’attacco finale.

    Magnussen lotta con Bottas e si difende dall’attacco con le maniere forti: Bottas costretto a tagliare la chicane.

    +++ ROTTURA DEL CAMBIO, SEMBRA ESSERE QUESTA LA CAUSA DEL RITIRO DI ALONSO +++

    29/53 – Tempone di Hamilton, 1.28.0 guadagna 6 decimi a Rosberg, che sbaglia di nuovo alla prima variante, va lungo e perde la posizione su Lewis! Hamilton davanti!

    +++ RITIRO DI ALONSO, PARCHEGGIA ALLA PRIMA VARIANTE +++

    classifica gp italia f1 2014 monza (2)

    27/53 - Pit anche di Ricciardo, torna 12mo. Alonso e Raikkonen sono 10mo e 11mo. Hamilton stampa un T3 record e si porta a 1.4 da Rosberg.

    26/53 - Hamilton si ferma e ritorna in pista dietro a Rosberg. Bottas ha perso la posizione su Vettel, Magnussen e Perez, pit lento in Williams. Ricciardo sta ancora fuori ed è terzo in classifica.

    25/53 – Rosberg si ferma prima di Hamilton, insieme a lui Bottas. Vedremo Hamilton se riuscirà a sopravanzare Nico.

    24/53 - La sosta per il cambio gomme ha favorito Vettel, che ha scavalcato Magnussen così come Perez ha passato Alonso. Si ferma Massa, prima di Bottas, restano ancora Rosberg, Hamilton, Ricciardo, Vergne e Kvyat.

    22/53 – Magnussen e Alonso entrambi al pitstop, tornano in pista a posizioni invariate, ma Fernando perde la posizione su Perez! Button fa la sua sosta.

    21/53 – Bottas supera Magnussen ed è quarto. Raikkonen al box.

    20/53 – Hamilton è a 1.1 da Rosberg con il pit che si avvicina e potrebbe risultare cruciale.

    Le Force India hanno sostituito entrambe gli pneumatici e sono passati sulle dure (Perez) e medie (Hulkenberg).

    18/53 - Vettel al cambio gomme, è il primo nel gruppo di testa. Monta le dure

    17/53 - Attenzione a Hamilton, 1.3 di ritardo da Rosberg, si avvicina al secondo, sotto il quale potrà usare il Drs. Da Magnussen a Perez, un trenino di vetture potenzialmente in lotta per la quarta posizione. Bottas ha lo slancio migliore per recuperare, gira su 1.30.0

    16/53 - La girandola di pitstop dovrebbe iniziare dal 20mo giro in poi. Bottas passa Alonso, senza nemmeno tirare troppo la staccata.

    15/53 – Nel sorpasso su Perez, Bottas ha fatto registrare 360 km/h in fondo al rettilineo di partenza. Hamilton fa giri record in sequenza e con 1.28.948 rosicchia 3 decimi a Nico: 1.6 secondi tra i due

    13/53 – Solo Rosberg, Hamilton e Massa girano sotto l’1.30. Lewis si porta a 1.9 da Rosberg. Vettel prova a insidiare Magnussen, ha 6 decimi di ritardo. Ricciardo non riesce a migliorare l’11ma piazza. Bottas, invece, attacca Perez in frenata alla prima variante e passa ottavo, con Alonso nel mirino

    classifica gp italia f1 2014 monza

    11/53 – Hamilton prova a prendere Rosberg, dietro, invece, c’è un gruppetto che si sta formando: Vettel, Button, Alonso, Perez e Bottas sono distanziati l’un l’altro da meno di 1 secondo.

    10/53 - Bottas è nono, 359 km/h. Hamilton attacca Massa, fanno la variante appaiati e in uscita Lewis è davanti. Si mette all’inseguimento di Rosberg. C’è preoccupazione per l’usura delle gomme posteriori, sottoposte a stress in trazione con il pieno di benzina.

    8/53 - Bottas aveva passato Raikkonen sul dritto ma è andato lungo alla prima variante, perdendo la posizione in accelerazione. I due sono ancora in bagarre e Bottas ci riprova sul dritto. Rosberg lungo, lungo di Rosberg alla prima variante, perde terreno su Massa e Hamilton, adesso ha 1.7 sul brasiliano contro i 3.7 precedenti.

    7/53 – Massa e Hamilton si portano sul piede del 29.5 di Rosberg e il distacco resta invariaato. Adesso Hamilton è il più veloce (29.6, contro 29.9 di Massa e Rosberg innalza il ritmo a 30.1).

    6/53 - Rosberg fa il giro record (1.29.771), Bottas passa Hulkenberg ed è 10mo, con Raikkonen davanti. Alonso è sempre settimo a 8 decimi da Button, a sua volta con 7 decimi di ritardo da Vettel. Incidente di Chilton, alla Roggia: è volato sui dissuasori interni alla chicane. Bandiere gialle.

    5/53 - Massa attacca Magnussen all’esterno della prima varaiante ma non passa, ci riprova alla Roggia e riesce a scavalcare la McLaren. Anche Hamilton, in uscita dalla Roggia, passa Magnussen. Adesso abbiamo Rosberg, Massa a 3.8, Hamilton a 4.2 e Magnussen a 5.1. In scia di Magnussen, Massa ha fatto 356 orari!

    4/53 – Hamilton prende la scia a Massa e apre il Drs, ma la Williams è un fulmine e sta davanti. Nelle retrovie Kvyat battaglia con Gutierrez. Al via sia Hamilton che Bottas si sono piantati, è stato Magnussen ad affiancare Massa alla prima chicane e prendersi la seconda piazza.

    2/53 – Hamilton ha problemi con la radio. Ricciardo è 12mo, Bottas 11mo e Raikkonen 10mo. Rosberg prende il largo, Magnussen è a 1.4, Massa a 2 secondi, Hamilton a 2.3; Vettel già 3.2 e tiene dietro Button, Alonso e Perez

    1/53 – Parte il Gran premio d’Italia! Hamilton scatta male e perde subito la prima posizione, anche Massa e Bottas lo passano. Rosberg primo, poi Bottas, Massa, Hamilton, Vettel, le due McLaren e Alonso! Partenza al rallentatore di Lewis. Magnussen super, si trova adesso secondo alla staccata della Roggia, Bottas è precipitato in 10ma posizione!

    Rosberg, Magnussen, Massa, Hamilton, Vettel, Button, Alonso, Perez, Hulkenberg e Raikkonen sono i primi.

    14:00 – Via al giro di formazione

    13:56 – «La prima curva ci saranno tante opportunità», parola di Ricciardo. Uno sguardo alla temperatura dell’asfalto, allineata a quella vista ieri in qualifica: 44° C

    13:55 – Commento di Alonso a 5 minuti dal via: «[Se il tifo Ferrari fossero cavalli nel motore], doppieremmo tutti!»

    13:50 - Cambio dell’ala anteriore sulla macchina di Hamilton, c’era un piccolo danno sulla paratia esterna destra

    13:45 – Niki Lauda è lapidario sul comportamento che si attende dai suoi piloti: «Speriamo non accada niente, [abbiamo fatto] un bel briefing, molto logico, perché dopo Spa un incidente sarebbe inaccettabile: usino la testa».

    13:40 - Tra venti minuti si parte! Prevedibilmente tutti i piloti in griglia partiranno con le gomme medie, lasciando le dure per lo stint finale.

    | MERCEDES, PILOTI LIBERI DI LOTTARE |

    13:33 – Un ospite speciale nel box Ferrari, è Vincenzo Nibali, vincitore del Tour 2014.

    nibali monza

    13:30 – Ivan Capelli, nella veste di neopresidente dell’Aci Milano, parla del futuro di Monza, messo in discussione da Ecclestone alcune settimane fa, salvo ammorbidire le sue dichiarazioni in questo week end: «Abbiamo avviato dei contatti con le istituzioni che dovranno essere coinvolte, la presenza del ministro Lupi ieri è stata importante, speriamo di sbloccare il tutto», le parole di Capelli.

    Apre la pit-lane, 15 minuti per schierarsi in griglia

    13:26 – Kimi Raikkonen, ai microfoni Rai, torna sul bel week end belga e dice alcune cose interessanti in ottica 2015: «A Spa per la prima volta ho fatto una gara pulita, senza guai, in qualifica e gara. Non posso dirmi soddisfatto di quanto fatto quest’anno, molte cose sono andate nel verso sbagliato all’inizio. Nel 2015 sono ottimista che possa essere realizzata una macchina più adatta a me e Fernando, stanno cambiando molte persone a Maranello»

    13:15 - Tornando ai riscontri del venerdì sul ritmo gara, Rosberg non era riuscito a fare la differenza, restando a 2 decimi dai tempi di Bottas. Raikkonen, oggi al via 11mo, aveva un buon passo ma oggi dovrà fare i conti con una monoposto che non svetta quanto a velocità massima in rettilineo. Alonso confida sullo stint con gomme dure, davanti però ha le due McLaren, più rapide sul dritto della sua Ferrari, motivo per il quale dovrà liberarsi di Button e Magnussen nel primo giro quando il gruppo sarà ancora compatto.

    13:00 - Appassionati di Formula 1, benvenuti. Un’ora ancora e si spegnerà il semaforo sulla griglia di partenza del Gran premio d’Italia. A Monza splende il sole e l’attesa è tutta rivolta alla prima curva.

    Dopo le qualifiche, vanno registrate due modifiche alle posizioni maturate in pista: Kvyat partirà 21mo per aver cambiato il sesto motore in stagione, mentre Ericsson scatterà dalla pitlane, in seguito a una penalizzazione per aver ignorato le bandiere gialle nel corso delle libere 3.

    Griglia di partenza

    1. Hamilton

    2. Rosberg

    3. Bottas

    4. Massa

    5. Button

    6. Magnussen

    7. Alonso

    8. Vettel

    9. Ricciardo

    10. Perez

    11. Raikkonen

    12. J. Vergne

    13. N. Hulkenberg

    14. A. Sutil

    15. E. Gutiérrez

    16. P. Maldonado

    17. R. Grosjean

    18. K. Kobayashi

    19. J. Bianchi

    20. M. Chilton

    21. D. Kvyat (+10 posizioni per cambio motore)

    Dalla corsia box. M. Ericsson