GP Monza F1 2016, Ferrari. Vettel: “Li batteremo, ci crediamo!”. Marchionne: “Partenza geniale”

GP Monza F1 2016, Ferrari. Vettel: “Li batteremo, ci crediamo!”. Marchionne: “Partenza geniale”

Centra l'obiettivo possibile, la Ferrari a Monza. Piloti e team contenti del risultato

da in Circuito Monza F1, Ferrari F1, Formula 1 2017, GP Italia F1, Interviste Piloti F1, Sebastian Vettel, Sergio Marchionne
Ultimo aggiornamento:
    GP Monza F1 2016, Ferrari. Vettel: “Li batteremo, ci crediamo!”. Marchionne: “Partenza  geniale”

    Un po’ di illusione, dopo la prima curva, è chiaro ci sia stata tra i tifosi. Due Ferrari sul podio nel Gran Premio d’Italia a Monza sarebbe stato un risultato oltre ogni più rosea aspettativa. Invece, il predominio Mercedes è tale che il recupero di Hamilton era nella normalità delle cose e dopo 53 giri c’è solo Vettel sul podio. Va bene così, per ora. Dopo 5 gare difficili, la Ferrari torna a respirare e recuperare punti alla Red Bull nel mondiale Costruttori. Poco da raccontare, in una gara che ha visto l’unico sussulto quando, dopo la prima sosta, Vettel è tornato in pista con un vantaggio minimo su Raikkonen, che ha evitato di battagliare per la posizione.

    A Monza c’era anche oggi il presidente Sergio Marchionne, soddisfatto del risultato, visti i tempi. «Ci manca un pezzetto di macchina. La partenza è stata geniale. La strategia, bisognava essere aggressivi, credo abbiamo fatto la cosa giusta. I ragazzi si sono impegnati al massimo, siamo di nuovo sul podio, c’è rimasto un dettaglio: togliere la Red Bull davanti (nel mondiale Costruttori; ndr)».
    Complessivamente, guardando a quanto ottenuto da inizio anno, è chiaro che non si possa essere soddisfatti: «Detto questo, lo sviluppo è stato fatto bene, abbiamo portato il massimo che potevamo qui a Monza, bisogna finire la stagione e finirla bene. C’era tutta la scuderia pronta a vincere, le due Mercedes hanno avuto una gara quasi impeccabile, a eccezione della partenza. Facciamo lavorare i ragazzi, capiscono benissimo qual è l’obiettivo e sono in una posizione molto molto più sicura di quanto non fosse a inizio anno. Abbiamo una grandissima fonte di tecnici in Ferrari, dobbiamo cercare di mettere insieme una squadra vincente, al momento il divario è esclusivamente aerodinamico».

    GP Italia, vince Rosberg. Ferrari a podio

    Sul telaio e l’aerodinamica dovrà produrre uno sforzo importante il reparto tecnico, soluzioni a breve termine e in prospettiva 2017, quando ci sarà una chance da non mancare, con il quasi azzeramento regolamentare. Maurizio Arrivabene sa che il supporto dei tifosi merita altra ricompensa che non un podio: «Vorremmo dare di più ai tifosi, prima o poi ce la faremo. Oggi giriamo pagina e guardiamo avanti alla prossima gara. La squadra c’è, non abbiamo bisogno di nessuno, l’altro pezzo della squadra è qua, guardali (riferito ai tifosi; ndr)».

    Tornando alla corsa, Kimi Raikkonen fa un’analisi schietta dei 53 giri, non senza un richiamo alla mancata sfida interna con Vettel. «E’ andato tutto bene, la partenza è stata discreta, poi ho potuto seguirlo per tutta la gara. Quando si corre contro il proprio compagno di squadra, lui sa cosa farò io e viceversa (in termini di strategia; ndr); anche dopo il primo pit eravamo praticamente uno dietro l’altro, una velocità abbastanza buona. Purtroppo non è successo molto altro, la macchina andava piuttosto bene ma questo era il massimo che potessimo fare.
    Chi lo sa cosa accadrà in futuro, oggi eravamo più vicini di quanto non ci aspettassimo dopo le qualifiche; ci sono state strategie diverse, crediamo di aver fatto la giusta scelta, la gara più rapida che potessimo, poi non eravamo a chilometri di distanza dalle Mercedes. Non è semplice lottare con loro ma dobbiamo continuare a provarci e migliorare. Ho parlato per tutto il week end con Marchionne, lui ha fiducia in tutti noi, questo permette di avere un buon ambiente, adesso dobbiamo andare al risultato».

    Sul podio è salito ancora una volta Vettel, a Monza. E Seb si gode la marea rossa: «Incredibile, il podio più bello al mondo. Noi in Ferrari abbiamo i migliori tifosi al mondo (in italiano; ndr). Non posso fare delle promesse, ma continuate a crederci, li batteremo, noi ci crediamo». Dopo aver caricato il pubblico, l’analisi della realtà: «Era chiaro che Hamilton sarebbe stato davanti con una sola sosta. Non eravamo abbastanza veloci con gomme fresche per riprenderlo. In ogni caso è stata una gran giornata. In partenza sono rimasto un po’ bloccato, forse sarei dovuto andare a sinistra, poi ho affiancato Nico ma ha fatto un’ottima staccata in curva 1, pensavo staccasse prima. Ci ho riprovato dopo, ma ci aspettavamo che sarebbero stati più veloci di noi sul passo gara e si è visto. In ogni caso è una giornata grandiosa per la Ferrari, abbiamo avuto un supporto straordinario dai tifosi, speriamo di poterli ripagare il prossimo anno. Sono contento e fiero di aver ottenuto due podi in due anni».

    801

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Monza F1Ferrari F1Formula 1 2017GP Italia F1Interviste Piloti F1Sebastian VettelSergio Marchionne
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI