GP Monza F1 2016, qualifiche Ferrari. Vettel e Raikkonen: “Questo è il massimo possibile”

La seconda fila dietro le Mercedes è il massimo cui può aspirare oggi la Rossa in qualifica

da , il

    GP Monza F1 2016, qualifiche Ferrari. Vettel e Raikkonen: “Questo è il massimo possibile”

    Il primo “obiettivo” è stato raggiunto. Non è quello che vorrebbero i tifosi, ma bisogna essere realisti. Le qualifiche del GP d’Italia a Monza restituiscono una seconda fila alle Ferrari, distante da quello che è il potenziale Mercedes, espresso al meglio da Hamilton. Ma ugualmente con un buon margine sulla Red Bull, balzata davanti nel mondiale Costruttori e con la necessità assoluta di riprendere il terreno perso, sfruttare Monza per rimettere la partita in pari. Qualifiche seguite anche dal presidente Marchionne, che a caldo ha dichiarato: «Sono soddisfatto, è andata abbastanza bene considerando quel che poteva succedere. Ora vediamo per domani, c’è da giocarsela. A Vettel e Raikkonen dobbiamo dare quel pezzettino di macchina che gli manca, non è molto». Per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Monza F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    Un pensiero lo riserva anche agli avversari: «La cosa sorprendente della Mercedes è il miglioramento del motore di Hamilton. S’è visto un grande passo avanti, la pressione continua e dobbiamo continuare ad accorciare le distanze. E’ importante migliorare l’insieme della macchina. Per domani mi aspetto una grandissima gara, aspettiamo». Ci sarà una gomma diversa in partenza, ma quanto visto nei long run del venerdì non lascia troppe speranze alla Ferrari di poter insidiare Hamilton e Rosberg, a meno di imprevisti. Prende il risultato della pista, Raikkonen: «Saremmo stati molto più contenti con il primo e secondo posto, ma questo è il nostro risultato massimo possibile, dobbiamo essere soddisfatti, conoscendo i nostri limiti. Sicuramente avremmo potuto migliorare qualcosa qua e là, è stata una giornata discreta. La corsa sarà lunga, ci sono strategie diverse e cercheremo di sfruttare al meglio le nostre gomme, poi vedremo al pit. Sul passo gara sarà difficile la gestione delle gomme, dovremo stare davanti e sfruttare le opportunità».

    Qualifiche: Hamilton super, Ferrari in seconda fila

    Livelli di competitività equiparabili in Ferrari, segno che la macchina è stata sfruttata al meglio. Ha dovuto “rimediare” a un giro non impeccabile, il primo della Q3, Vettel. Racconta così il recupero: «Non ero molto contento del primo tentativo, ho perso un po’ il ritmo, poi sono riuscito a riprenderlo. Sono arrivato al limite all’ultima curva, ho perso un po’ la macchina e arrivato tardi sull’acceleratore. Il giro di per sé, tranne il primo settore, sono riuscito a recuperare. Abbiamo monopolizzato la seconda fila, sono contento anche se non del tutto per il divario. Sono su un pianeta a parte loro (dice riferendosi a Hamilton e Rosberg; ndr), chissà cosa accadrà domani. Il sostegno del pubblico è incredibile, dobbiamo ringraziare tutti i tifosi intorno alla pista e speriamo di potergli restituire qualcosa domani.

    Sfruttare la partenza e rendere la vita un po’ difficile, almeno alla prima curva. La giornata è andata bene, finora il week end è andato abbastanza bene. Non è così importante che le Red Bull siano dietro, noi puntiamo davanti e il divario è più ampio di quanto non vorremmo. Però nelle ultime gare abbiamo visto dei miglioramenti, sono certo che ce la faremo».