GP Monza F1 2016, risultati gara: vince Rosberg, Ferrari sul podio [FOTO]

Il via alle 14:00, Ferrari in seconda fila con gomme diverse dalle Mercedes

da , il

    GP Monza 2016, la gara. Emozioni concentrate tutte in partenza. Si spengono i semafori e Hamilton scatta al rallentatore, lasciando via libera a Rosberg e alle due Ferrari. I sogni di vittoria per l’inglese sfumano subito, costretto a recuperare posizioni e passare un’ostinata Williams, velocissima sui rettilinei. Il vantaggio delle Mercedes è tale che il quadro naturale si ricompone grazie alla strategia. Una sola sosta per Rosberg e Hamilton, l’inglese mette una pezza all’errore al via e si tiene la leadership del mondiale. Gara impeccabile e senza alcuna minaccia vera per Nico, che ha tanto passo più delle Ferrari – protagoniste di due fermate ai box – ed è riuscito a girare con gomme medie sui tempi ottenuti da Vettel e Raikkonen con gomme morbide.

    La cronaca della gara

    Il massimo ottenibile dalle Rosse era il podio e arriva con Sebastian, che l’unico momento di “pathos” l’ha vissuto al rientro in pista dopo la prima sosta, quando Raikkonen ha anticipato il pit di un giro ed è arrivato a pochi decimi dal compagno di scuderia al rientro in pista. Gara priva di emozioni sostanziali, partenza esclusa. Il finale di corsa ha visto Raikkonen e Vettel protagonisti di giri veloci in sequenza, ma il gap costruito prima dai Mercedes era troppo ampio da colmare.

    Ottima gara di Ricciardo, che pur non avendo la velocità sul dritto per superare, ha effettuato a 5 giri dal termine un attacco improvviso sulla Williams di Bottas, cogliendo di sorpresa il finlandese

    a cura di: Fabiano Polimeni

    Classifica GP Italia 2016

    53/53 -Con gomma supermorbida e macchina leggera, Alonso si prende il giro record: 1’25″340. Nico Rosberg conquista il GP d’Italia! Riduce ancora il distacco in classifica, ha solo 2 lunghezze di ritardo da Hamilton, secondo oggi. Vettel a podio!

    51/53 – Platonica soddisfazione per Raikknen: abbassa a 1’26″016 il giro record in gara. Ha 6″5 da Vettel e 28″3 da Rosberg. Ancora un pit di Alonso, Button è in bagarre con Grosjean, autore di un singolo pit e stint con supermorbide lungo ben 22 giri.

    49/53 - Verstappen è in scia di Perez, a parità di gomme. Cerca l’attacco alla Roggia e passa Max. Settimo

    48/53 – Ricciardo a 4 decimi da Bottas, prende la scia sul dritto ma si avvicina solo a fine rettilineo e all’improvviso attacca! Gran sorpasso di Daniel, quando non se l’aspettava Valtteri ha provato la manovra. Bravissimo

    45/53 – Altro 1’26″2 di Raikkonen, seguito dal 26″4 di Vettel. Button supera Alonso alla Roggia, sale 12mo. Poca roba per la McLaren

    44/53 – Giro record di Raikkonen: 1.26″287, recupera quasi 5 decimi su Vettel, 4 su Rosberg e 1″2 su Hamilton. Ricciardo recupera a sua volta 4 decimi al giro su Bottas

    42/53 - Ci avviamo verso la conclusione senza grandi possibilità di cambiamento della graduatoria. da tenere d’occhio la rimonta di Ricciardo su Bottas, gira 6 decimi più veloce, mentre in testa Rosberg precede Hamilton di 13″, abbastanza per dire che, senza imprevisti, Nico ha la vittoria in tasca

    39/53 – Ritiro di Kvyat. Ricciardo è a 4″5 dalla Williams. Raikkonen gira sul 26″8, Vettel 26″4, Rosberg 26″6 e Hamilton 26″3. C’è una mescola di differenza tra Mercedes e Ferrari, 5 decimi tra gomme medie e morbide. Fermata di Button.

    38/53 – 5″ di penalità a Kvyat per eccesso di velocità in pitlane, fermata di Massa: monta gomme supermorbide e rientra 10mo. Stop anche di Ricciardo, passa alle supermorbide e si trova di nuovo dietro Bottas, non di tantissimo, però dovrà trovare lo spunto per attaccare

    37/53 – Sale quinto Raikkonen per la sosta di Verstappen. Rosberg ha 11″4 di vantaggio su Hamilton. Ricciardo è terzo a 24″9, Vettel fa il suo miglior giro: 1’26″392 e guadagna 3 decimi a Rosberg. Raikkonen è a 5″6 da Vettel, con 8″4 su Massa. Bottas, in proiezione, sarà davanti a Ricciardo

    35/53 – Un giro dopo Vettel, stop di Raikkonen. Gomma morbida e torna dietro Verstappen. Seconda fermata anche per Alonso e Hulkenberg

    34/53 - A questo punto, Ricciardo deve sperare di andare lungo e fare l’ultimo stint sulle supermorbide per avere più trazione della Williams, difficilissima da passare sul dritto. Secondo stop di Vettel, gomma morbida e rientra dietro Ricciardo.

    33/53 – Ricciardo non si è fermato ancora, fa 1’27″3, il miglior giro personale, Bottas è nel traffico e non abbiamo ancora un suo giro pulito. Ecco Bottas: 1’27″0.

    32/53 - I primi quattro hanno lo stesso passo: 1’27″1-1’27″3. Perez ha ripreso Alonso e si appresta a passarlo, per rientrare in top ten. Scia più DRS e passa facile sul dritto.

    31/53 - Cambio gomme di Bottas, ancora gomma morbida, Ricciardo deve provare a fare un giro velocissimo e rientrare subito, altrimenti la prestazione della gomma nuova terrà davanti la Williams

    30/53 - Gara cristallizata nellep prime 10 posizioni. Alonso ha passato Perez, fermatosi per il pit-stop. Ricciardo è sempre a 9 decimi da Bottas. Verosimilmente, Hamilton può puntare a fare secondo e scavalcare le Ferrari, costrette ancora a un’altra sosta.

    28/53 – Peccato, Wehrlein costretto al ritiro. Stava facendo un’ottima gara, era 14mo. Hamilton stacca il giro record: 1’26″303. Sei decimi guadagnati a Raikkonen, 4 a Vettel e 6 anche a Rosberg. Sosta di Grosjean

    La cronaca della gara

    27/53 – Solo Grosjean e Ocono non si sono ancora fermati per cambiare gomme. Rosberg mostra tutto il potenziale: 1’26″599 con gomma media! Vettel gira in 27″0 con la supermorbida, usata da 10 giri

    26/53 – Scenario molto vario quello sulle gomme. Rosberg andrà fino al traguardo con gomme medie. Le Ferrari dovranno fare un’altra sosta per montare le gomme morbide. Bottas proverà ad arrivare al traguardo con l’attuale set di morbide. Ora si ferma Hamilton e anche lui passa alle medie. Mercedes con strategia uguale tra i due piloti. Rientra quarto Lewis, davanti a Bottas con ampio margine

    25/53 – Ricciardo è mediamente 2-3 decimi più veloce di Bottas, sono in battaglia per la quinta posizione. Pit-stop di Rosberg, monta gomme medie!

    23/53 – Perez è settimo, ha passato Grosjean in staccata alla prima variante. Il gap di Hamilton da Rosberg si è ridotto a 12″6. Vettel è a 33″1, Raikkonen a 34″8, Bottas ha 9″2 dalla Ferrari e 9 decimi su Ricciardo, che sta recuperando decimo su decimo, ma dovrà trovare il vantaggio in velocità massima per attaccare

    22/53 – Buoni i tempi di Vettel, ottiene ora 1’26″996, miglior personale e guadagna 4 decimi a Hamilton. Raikkonen marca 1’27″2, Rosberg si trova nel traffico e gira in 28″2 da un paio di passaggi

    20/53 - Ricciardo passa Grosjean, è sesto a 1″3 da Bottas

    19/53 - Pur con gomme morbide usate, le Mercedes fanno un ritmo velocissimo: 1’27″4 per Rosberg e Hamilton. Le Ferrari sfruttano la gomma nuova supermorbida e Vettel fa 27″0, Raikkonen 27″3. Bottas è quinto, ha passato ora Grosjean. Solo le Ferrari sono su gomma supermorbida in questa fase di gara. Dovranno aprire un margine di sicurezza su Bottas, per fare la sosta e montare gomme morbide, visto che Valtteri proverà a fare un solo pit

    18/53 – Grosjean e Sainz sono quinto e ottavo, non hanno ancora cambiato gomme. Rosberg fa il ritmo e ha 15″ su Hamilton, secondo. Poi Vettel, Raikkonen, Grosjean, Bottas, Ricciardo, Perez, Sainz, Verstappen nei primi 10

    16/53 – Quando Rosberg entra in Parabolica, Vettel esce dalla Ascari. Pit ora per Sebastian. Anche per lui gomma supermorbida. Stop alle spalle del ferrarista per Ricciardo e Massa. Raikkonen si avvicina tantissimo a Vettel, è in scia, può provare a passare il finlandese, prende la scia sul curvone Biassono ma non tenta l’affondo alla Roggia. Posizioni invariate

    15/53 - Bottas si libera di Button e Sainz, è 10mo. In testa, Rosberg continua a tenere un ritmo inarrivabile per le Ferrari. Si ferma Raikkonen, seguito da Perez. Ancora gomme supermorbide per Kimi, certamente due stop per il finlandese. Anche Button si ferma per cambiare gomma. Bottas, invece, rimonta un’altra posizione, su Wehrlein.

    14/53 – Martella Rosberg e guadagna altri 9 decimi a Vettel, piombato a 7″8. Hamilton cerca di accelerare i tempi, ora Bottas è il primo nella top ten a rientrare per sostituire le gomme: monta le morbide. Verstappen e Alonso fanno lo stesso

    13/53 – Spinge e fa un giro record Rosberg, scende a 1’26″760 contro il 27″982 di Vettel e 27″8 di Raikkonen. Hamilton, pur con pista libera, fa 1’27″740. Raikkonen è a 3″2. Nasr è fermo ai box da molto tempo, sembra vogliano comunque tornare a girare in Sauber: il pilota è rimasto in macchina

    La cronaca della gara

    11/53 - Margine di sicurezza di Rosberg su Vettel, ha 4″5. Ora Hamilton prende la scia e affianca Bottas sul dritto, lo passa prima ancora di staccare in curva 1. E’ quarto Lewis, davanti c’è Raikkonen a 3″4 e Rosberg è distante 11″

    8/53 – Verstappen ha suprato Alonso sul rettilineo di partenza, grazie al DRS. E’ nono ora Max. Vettel paga 5 decimi a Rosberg nell’ultimo passaggio, dopo aver girato mediamente a 3 decimi dalla Mercedes. Raikkonen è 4 decimi più lento di Seb e tiene il passo di Bottas alle spalle: 28″1. La Williams è a 2″8 da Raikkonen. Hamilton è in scia, mentre viene data una penalizzazione di 10″ a Nasr per aver causato l’incidente con Palmer

    6/53 - Il divario di Vettel sale leggermente, 2″2 da Rosberg. Raikkonen dovrà prendere più spazio da Seb, perché le temperature del motore stanno salendo, quella dell’acqua in particolare. Hamilton è sempre dietro Bottas, 8 decimi e non riesce a prendere la scia e attaccare in fondo al dritto. Gran bagarrre tra Ecisson, Button, Magnussen e Gutierrez nelle retrovie. La Haas ha perso tantissime posizioni al via. Si giocano la 16ma posizione

    5/53 – Rosberg realizza 1’27″2 contro il 27″5 di Vettel e 27″7 di Raikkonen. Kimi è in zona DRS su Vettel.- Bottas sembra riuscire a difendere la posizione sul dritto, grazie alla grande velocità massima della Williams. Hulkenberg è stato passato da Verstappen, che entra nella top ten. Raikkonen dice al box via radio che ha molte vibrazioni in staccata

    3/53 - DRS attivo, Hamilton prende la scia di Bottas, ma è distante per tentare il sorpasso. Rosberg intanto fa 1’27″7. Vettel a 1″4, Raikkonen a 2″2 da Rosberg. Nasr è rientrato ai box, disseminando parti di gomma sul dritto del Serraglio

    2/53 - Hamilton attacca sul dritto Ricciardo ma non riesce a prendere la posizione, completa la manovra sul curvone Biassono e alla Roggia è salito quinto. Contatto tra Palmer e NAsr, Sauber ritirata in uscita di curva 2

    1/53 – Parte il Gran Premio d’Italia! Si spengono i semafori e Hamilton scatta lentamente e viene passato dalle Ferrari, Vettel in curva 1 all’esterno di Rosberg! E’ secondo, poi Raikkonen terzo. Hamilton è indietroè è quinto e prova l’attacco su Ricciardo. Vettel è secondo, poi Raikkonen, Bottas, Ricciardo, Hamilton, Perez, Hulkenberg, Massa e Alonso nella top ten. Verstappen è anche lui molto indietro, dietro a Wehrlein! Pessimo scatto di Hamilton. Rosberg prende la leadership della corsa. Alla Ascari Verstappen passa Wehrlein ed è 11mo.

    14:00 – Via al giro di formazione!

    13:57 - Abbiamo già detto delle scelte delle gomme nella top ten. Quanto agli altri piloti, tutti con gomma morbida tranne le McLaren, Kvyat e Magnussen. Sceglie le medie Ocon

    Anteprima

    13:53 - Tra pochissimi minuti via al Gran Premio d’Italia. Attenzione alla partenza e alla prima variante, il gruppo arriverà compatto e ad alta velocità, visto il lungo dritto che separa la griglia dalla staccata. Prima chicane e la successiva della Roggia saranno momenti topici per l’esito della corsa

    13:47 – Gran spettacolo in griglia: inno nazionale e Frecce tricolori a creare un’atmosfera unica

    13:45 - Pitlane chiusa, tutti schierati in griglia. «In partenza le gomme daranno più trazione alle Ferrari, le nostre dureranno più a lungo e potremo restare fuori più a lungo», esamina Dieter Zetsche, presidente del gruppo Daimler.

    «Tutti proveranno a fare una sola sosta, c’è bassissima usura. Mercedes ha tante opzioni disponibili, Ferrari osserverà l’andamento delle supersoft», spiega Paul Hembery

    13:40 – Al momento abbiamo 38° C sull’asfalto, leggermente meno di quanto avuto nei giorni scorsi

    13:30 - Apre la pitlane! Piloti in pista per verificare che tutto sia a posto e schierarsi in griglia. Tra 15 minuti, tutti pronti per la partenza

    13:25 – «Credo tutti si fermeranno una volta sola, proveremo a fare un solo pit. Il flat-spot sulle gomme di ieri è davvero minimo», ha raccontato Hamilton, che partirà con il treno di gomme usato in Q2; inizialmente sembrava che avrebbe potuto avere qualche vibrazione oggi a causa di un bloccaggio nelle qualifiche, che aveva rovinato il set.

    13:10 – Tra 50 minuti si spegneranno i semafori in griglia. Sarà un gran premio con una strategia a uno o due pit-stop, molto dipenderà dal comportamento e tenuta delle gomme supermorbide. A breve avremo il dato della temperatura dell’asfalto, ieri arrivata a 42° C. Rispetto alla giornata di venerdì, la Pirelli ha ridotto di mezzo PSI la pressione di gonfiaggio delle coperture anteriori e di 1 PSI quella delle posteriori, interventi che miglioreranno la prestazione, soprattutto in trazione

    Griglia di partenza

    1. Hamilton

    2. Rosberg

    3. Vettel

    4. Raikkonen

    5. Bottas

    6. Ricciardo

    7. Verstappen

    8. Perez

    9. Hulkenberg

    10. Gutierrez

    11. Massa

    12. Alonso

    13. Wehrlein

    14. Button

    15. Sainz

    16. Kvyat

    17. Grosjean

    18. Nasr

    19. Ericsson

    20. Palmer

    21. Magnussen

    22. Ocon

    12:53 – Raikkonen e Vettel salutano il pubblico, prima della Parabolica: «Spero di poter regalare ai tifosi un gran risultato oggi, faremo del nostro meglio». Seb: «Ho la pelle d’oca, speriamo di poter fare una bella giornata, partire bene e dare filo da torcere alle Mercedes».

    12:40 – Dalla pole scatterà Lewis Hamilton, a caccia della terza vittoria consecutiva a Monza: «Ho sensazioni fantastiche, soprattutto dopo aver visto questi tifosi. Non avevo mai visto così tante bandiere inglesi qui a Monza. E’ una pista che amo, è quella sulla quale andiamo più veloci, è un circuito storico e mantiene la sua unicità. Come Monaco e Spa, è una pista che spicca in calendario».

    Proverà a rispondere Nico Rosberg: «Devo stare attento alle Ferrari che sono dietro e avranno più aderenza di noi con le gomme supersoft. Sono assolutamente fiducioso di recuperare la testa del campionato, ci proverò fino alla fine».

    12:35 – A Monza è tempo della parata piloti. Verstappen: «La strada verso curva 1 è lunga, speriamo di partire bene, fare una prima curva e primo giro pulito, poi vedremo cosa riusciremo a fare».

    12:30 - Vittoria un affare a due: Hamilton-Rosberg. Ferrari per il podio. Di nuovo. Dopo un’assenza troppo lunga. Buongiorno, appassionati di Formula 1 e buona domenica. Tra 90 minuti scatterà il Gran Premio d’Italia 2016. Seguitelo in nostra compagnia.

    Qualifiche Ferrari: “Fatto il massimo possibile” | Qualifiche: Hamilton super, Ferrari in seconda fila | Hamilton: “Raggiunta la perfezione”