GP Monza F1 2017, qualifiche Ferrari. Vettel e Raikkonen senza aderenza

Le qualifiche del GP d'Italia a Monza affossano le speranze Ferrari. Le gomme da bagnato non hanno funzionato bene sulla SF70H

da , il

    GP Monza F1 2017, qualifiche Ferrari. Vettel e Raikkonen senza aderenza

    Ha pagato probabilmente la propria gentilezza sulle gomme. Le qualifiche per la Ferrari a Monza vanno male, restituiscono appena una terza fila, dietro due macchine che saranno difficili da passare, perché velocissime sul dritto. In particolare Ocon, con velocità di punta di riferimento al venerdì. Il sabato Ferrari non si chiude come speravano i tifosi, la pioggia rovina i piani di una Rossa competitiva sull’asciutto, certamente da seconda fila, chissà cos’altro.

    E’ mancata aderenza con le gomme da bagnato, sia le intermedie che le full wet. Tanti hanno subìto l’attivazione della gomma intermedia in Q2, ad esempio Verstappen. I molti errori di Vettel in staccata, alla prima e seconda variante, sono una ulteriore conferma di come mancasse la fiducia sull’anteriore, perché freddo. La partenza in gara riveste adesso un ruolo cruciale, Raikkonen e Vettel dovranno liberarsi in fretta di Bottas e Ocon, due che rischiano di far da tappo (caso Force India) o risultare imprendibili sulla distanza (Bottas). CLICCA QUI per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Monza F1 2017 con risultati e classifica.

    «Non so cosa non abbia funzionato, non avevamo il passo. Se si è così lenti è chiaro che non si ha il grip che si dovrebbe. Vedremo se c’è qualcosa di particolare, i giri che ho fatto mi sembravano ok, è andata così. Domani sarà una giornata sull’asciutto, cambiamo pagina. Abbiamo il passo e si può anche superare, sarà divertente. Sicuramente avremmo voluto essere più veloci. Siamo molto indietro, non avevamo l’aderenza degli altri, al momento non capisco il motivo, dovremo esaminare il perché. Lo faremo e vedremo domani cosa fare. Tutti hanno poco carico, nessuno si aspettava la pioggia, le cose non sono andate nel modo giusto per noi e non c’è un assetto da bagnato nella Formula 1 di oggi. Abbiamo una macchina competitiva, il risultato di oggi non si può cambiare, siamo delusi ma domani tutto può accadere e avremo un’altra opportunità. Dovremo liberare la testa e sfruttare il sostegno dagli spalti. Qualcosa non ha funzionato», ha analizzato Sebastian Vettel.

    Seb dietro a Raikkonen, rimedia 77 millesimi ma a Kimi non è andata certo meglio. «Non c’era aderenza, non siamo riusciti a far funzionare le gomme nel modo giusto e questo ha portato a zero aderenza in gran parte del circuito. Le condizioni erano uguali per tutti, abbiamo aspettato a lungo ma non c’entra con il risultato. E’ difficile guidare sulle uova in curva cercando velocità, ma domani è un altro giorno. Ovviamente dovremo vedere le condizioni meteo, poi vedremo cosa fare. La posizione di partenza è lontana dall’ideale, soprattutto perché la prima curva è molto stretta. Sarà un altro giorno e in condizioni d’asciutto andiamo molto meglio. Dovremmo andar bene, anche se per oggi siamo delusi».