GP Monza F1 2017: Red Bull competitiva in qualifica; Stroll e Ocon volano

Verstappen e Ricciardo sul campo i migliori dopo Hamilton nelle qualifiche a Monza, saranno Stroll e Ocon a scattare in prima e seconda fila

da , il

    GP Monza F1 2017: Red Bull competitiva in qualifica; Stroll e Ocon volano

    Prima e seconda fila sul campo per le due Red Bull nelle qualifiche del GP di Monza F1 2017. Sarà un’altra, però, la posizione di partenza in griglia, dopo l’applicazione delle 25 posizioni di penalità inflitte a Ricciardo per sostituzione di power unit e cambio e le 20 comminate a Max Verstappen. Scatterà 14° Max, 17° Daniel, per il gioco dell’applicazione di altre penalità ad altri piloti, da comminare in funzione dell’uscita dalla corsia della pitlane nella Q1 di qualifica: il primo tra i penalizzati a uscire sconterà per primo le posizioni di arretramento e così a seguire. Dettagli regolamentari a parte c’è una grande Red Bull nel sabato del GP d’Italia di Formula 1.

    I cavalli mancanti sono stati mascherati dalle condizioni di bagnato, anche se alla fine c’è pur sempre 1″ di distacco dalla pole. Hanno conteso il miglior tempo fino all’ultimo e Verstappen spiega: «E’ stata una buona qualifica, tutto è andato bene. In Q3 forse non ero così contento come in Q1 e Q2, scivolavo di più, soprattutto nell’ultimo settore». CLICCA QUI per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Monza F1 2017 con risultati e classifica.

    Tanti traversi in Parabolica, ma al netto delle difficoltà aggiunge: «Il giro conclusivo è stato davvero buono, ho sentito di essere in pole, l’ingegnere mi diceva i parziali e gli ho risposto “basta, dimmi sono cosa sta facendo Lewis” e lui stava realizzando parziali fucsia. Dopotutto essere secondi oggi, qui, con il pacchetto che abbiamo, vuol dire aver fatto un lavoro molto buono, è stato bello guidare nuovamente sul bagnato». Chi ha trovato il cambio di ritmo in Q3 è Daniel Ricciardo. «In Q1 e Q2 non progredivo. Non ero colpito dal livello di aderenza che c’era. Ho faticato con tutto, sentivo le gomme come se avessero le coperte sopra, erano fredde e scivolavo. In Q3 abbiamo trovato una competitività normale sul bagnato. Con le gomme da bagnato estremo ho trovato molta più aderenza rispetto a Q1 e Q2, era una macchina diversa».

    Domani, in gara, saranno altri i piloti a prendere il posto dei due Red Bull. Toccherà a Lance Stroll respirare l’aria della prima fila. E’ il più giovane pilota ad averla conquistata, 23 giorni più in fretta di Max Verstappen, che deteneva il primato fino a Monza. «Mi sono sentito bene in macchina ed è andata bene, era la prima volta sul bagnato. Domani vedremo, è una gara come le altre, solo la posizione è diversa. Io farò la mia gara e vedremo cosa accadrà. Mi sentivo bene in frenata, trazione normale alle due di Lesmo, la macchina era stabile e mi sono sentito molto bene. La Ferrari è più veloce sull’asciutto, noi faremo la nostra gara e spero ci sia un po’ di pioggia anche domani».

    Grandissima prestazione anche per Esteban Ocon, terzo in griglia: «E’ stata davvero una qualifica difficile, sono salito e sceso dalla macchina cinque volte. Alla fine abbiamo fatto un lavoro incredibile, la macchina è stata molto facile da guidare e alla fine sono terzo domani. Sarà difficile domani ma è la posizione che voglio. Faccio certo la mia parte, la guida, ma ho imparato tante cose con la squadra che non sapevo. E’ un lavoro di squadra anziché solo mio. Penso che il podio sì, sia alla portata. Abbiamo una buona velocità sul rettilineo e gli altri credo avranno difficoltà a passarci».