GP Monza F1 2017, Ricciardo dà spettacolo. Horner: “Sorpassi alla Mansell”

Red Bull molto competitiva a Monza, Ricciardo fa una gran rimonta e chiude vicino a Vettel, con due grandi sorpassi

da , il

    GP Monza F1 2017, Ricciardo dà spettacolo. Horner: “Sorpassi alla Mansell”

    Daniel Ricciardo ha regalato spettacolo in una gara ingessata nelle posizioni di testa. Il Gran Premio d’Italia F1 2017 a Monza porta la Red Bull vicinissima al podio, nonostante le tante posizioni di arretramento in griglia. E sarebbe potuta andare anche meglio se Max Verstappen non avesse avuto il contatto con Massa nei primi giri, che lo ha obbligato a un giro intero su tre ruote e due pit-stop. Chiude decimo, in rimonta. Ricciardo, invece, fa quarto, sfruttando al meglio la strategia di una partenza con gomme soft e finale sulla supersoft. E’ l’uomo del giorno per i sorpassi su Perez e Raikkonen, il primo una finta esterno-interno prima della staccata della Roggia. Su Raikkonen, invece, è stato un deja-vu della manovra del 2016 su Bottas.

    Ha espresso la velocità buona per andare a riprendere Vettel, rimontando al ritmo di 1 secondo al giro, prima che Sebastian rispondesse. Va detto come la Ferrari avesse qualche problema sullo sterzo che ne ha rallentato l’azione.

    «Quando ho sorpassato Kimi la velocità era molto alta, l’ingegnere mi diceva che con un recupero di 1″ al giro sarei stato vicino a Seb. L’ultimo giro saremmo stati molto vicini ma Seb ha accelerato alla fine. Sono molto contento della gara, ho visto il podio e spero di farlo il prossimo anno. Abbiamo fatto il miglior pit-stop, grazie alla squadra. Ho iniziato con le gomme morbide ed è andata bene per attaccare nel finale. Tutto perfetto oggi, il podio sarebbe stato perfetto ma va bene anche il quarto», spiega Ricciardo.

    «All’inizio della gara era difficile, scivolavo tanto dietro gli altri e le gomme e i freni si surriscaldavano. Poi ho preso un po’ d’aria ed è arrivata la velocità. Abbiamo avuto una buona macchina in gara. La strategia ha funzionato, finire 4 secondi dietro Vettel dopo essere stato a 20 secondi al primo giro è impressionante. E’ stato divertente, senza dubbio ho fatto alcuni bei sorpassi e spero di aver regalato qualche istantanea da ricordare della stagione». Lo ha fatto e scende nel dettaglio del sorpasso su Raikkonen: «Devo riconoscere a Kimi d’aver corso pulito e corretto. Ma avrei fatto la stessa manovra su chiunque altro, a esser sincero. Ero consapevole di come sarebbero stati più difficili i sorpassi avanzando verso il vertice».

    Merita gli applausi e non mancano quelli di Christian Horner. «Non ha fatto una gran partenza, poi ha iniziato a recuperare con manovre sensazionali. Ha pattinato un po’ troppo in partenza ed è arretrato. Ha tenuto la testa bassa e fatto un incredibile ritorno. Ha fatto uno dei migliori sorpassi qui, la sua capacità di staccare tardi e restare al punto di corda è stato qualcosa che ha ricordato le manovre di Mansell».