GP Monza F1, gli incidenti più gravi della storia [FOTO e VIDEO]

GP Monza F1, gli incidenti più gravi della storia [FOTO e VIDEO]
da in Circuito Monza F1, Curiosità F1, Formula 1 2017, GP Italia F1, Incidenti Formula 1
Ultimo aggiornamento: Domenica 06/09/2015 13:02

    Parliamo degli incidenti avvenuti durante le gare del GP di Monza. La storia dello leggendario Circuito brianzolo è costellata da corse spettacolari, duelli incredibili e purtroppo anche da terribili incidenti. La Formula 1, si sa, è uno sport estremo e basta un minimo errore, un contatto tra vetture ad alta velocità per assistere a spaventose collisioni. Durante i vari Gran Premi d’Italia, questi episodi sono capitati e ci sono state anche delle vittime. Da Alberto Ascari nel 1955 al commisario Paolo Gislimberti, colpito da un pneumatico nel 2000, la conta degli incidenti è lunga. Di seguito abbiamo voluto ricordare gli incidenti più gravi che sono capitati sull’asfalto del circuito monzese. Per seguire con noi il LIVE della gara in diretta web del GP Monza F1 2015, BASTA CLICCARE QUI!

    Alberto Ascari nel 1955

    Forse il primo grave episodio capitato a Monza è quello del pilota, Alberto Ascari. Era l’anno 1955 e durante una sessione di prove il pilota si schiantò contro la curva del Vialone, perdendo la vita. Ancora adesso, a distanza di oltre 50 anni, resta un alone di mistero riguardo ai motivi dell’incidente in quanto non vi erano testimoni presenti sul posto. Dopo quel tragico episodio, la curva del Vialone è stata ribattezzata col nome del pilota.

    FAI IL NOSTRO QUIZ SUL GRAN PREMIO D’ITALIA!

    Wolfgang Von Trips nel 1961

    Qualche anno più tardi è successo uno degli incidenti più grave accaduti in Formula 1. La Ferrari dell’allora pilota Von Trips,dopo uno scontro con Jim Clark, prese il volo e finì contro le reti di protezioni. L’auto e i suoi detriti finirono contro le barriere. Oltre al pilota, persero la vita quindici spettatori.

    | TUTTI GLI EVENTI E LE MANIFESTAZIONI DI AVVICINAMENTO ALLA GARA |

    Peterson 1978

    La serie di mortali incidenti continuò negli anni ’70. L’austriaco Rindt perse tragicamente la vita durante le prove del Sabato a seguito di un incidente. Nel 1978 ci fu un incidente terribile al via tra diverse vetture. Dopo una collisione il pilota svedese Peterson si schiantò contro il muretto e, dopo essere stato colpita anche dalla Surtees di Brambilla, la sua auto prese fuoco.I soccorsi furono molto lenti e fu James Hunt a liberare il collega. Lo svedese, nel momento dell’estrazione, era vivo e coscente. Purtroppo dopo una notte in ospedale perse la vita per una embolia.

    Carambola del 2000

    GP Monza F1 2000 incidente

    Tornando ai giorni nostri e più precisamente all’inizio del secondo millenio, è successo a Monza un bruttissimo incidente che causò la morte del commisario Paolo Gislimberti. Il tuttò accadde alla variante della Roggia. Frentzen urtò la macchina di Barrichello che era intento a superare Trulli. Nè scaturì una cambola incredibile che coinvolse anche De La Rosa e Coulthard. L’auto di De La Rosa toccò anche la monoposto di Zonta che prese il volo urtando anche la Jaguar di Herbert. Un incidente pazzesco con tutti i piloti miracolosamente salvi ed illesi. La sfortuna volle che una ruota e una sospensione di una delle vetture coinvolte schizzò oltre le barriere colpendo il commissario Paolo Gislimberti. La corsa disperata in ospedale non servì a nulla.

    633

    PIÙ POPOLARI