GP Russia F1 2014: Kvyat stupisce, Vettel annaspa

Dopo le qualifiche del Gran premio di Russia, è debacle Red Bull, con Vettel solo 11mo, mentre Kvyat sorprende e porta la Toro Rosso in alto

da , il

    F1 Gp Russia, le qualifiche del sabato

    Sette decimi da Lewis Hamilton, otto rifilati al compagno di box. Daniil Kvyat conferma quanto di buono si è detto e scritto nei mesi scorsi, in quella che è una stagione d’esordio positiva. Nelle qualifiche del Gran premio di Russia, si prende il lusso di scattare dalla quinta posizione in griglia, sul lato pulito e con una Toro Rosso interessante sin dalla giornata del venerdì. Sognare un arrivo a podio forse è eccessivo, ma Bottas a parte, non ha grandi ostacoli da oltrepassare il russo di Roma. «Possiamo essere molto soddisfatti, domani si aprono molte prospettive con questa posizione di partenza», dice a caldo al termine delle qualifiche.

    | QUALIFICHE: HAMILTON IN POLE |

    «Sono molto contento, siamo solo a 7 decimi da Mercedes, che è impressionante. Stare davanti a Daniel? Piccole soddisfazioni, molto piccole, domani lotteremo tutti insieme». Farà coppia in Red Bull con Ricciardo, solo settimo a Sochi, risultato che letto insieme alla pessima qualifica di Vettel dà la misura di quanto abbia tirato fuori il massimo da una RB10 in palese difficoltà su un circuito privo di tratti che esaltano l’aerodinamica.

    | ALONSO: GLI ALTRI SONO 1 SECONDO PIU’ VELOCI… |

    «Abbiamo fatto dei passi avanti tra ieri e oggi, ma siamo stati troppo aggressivi in Q1 e abbiamo pagato dazio. Le gomme stanno reggendo bene, la strategia giusta sarà su una sosta», dice un laconico Vettel.

    Fabiano Polimeni