GP Russia F1 2015, prove libere: Massa sorpreso, Vettel risponde a Hamilton

GP Russia F1 2015, prove libere: Massa sorpreso, Vettel risponde a Hamilton
da in Circuito Sochi F1, Felipe Massa, Formula 1 2017, GP Russia-f1, Prove libere F1, Sebastian Vettel
Ultimo aggiornamento: Domenica 11/10/2015 12:13

    Formula 1 2015: Gp di Russia, il venerdì pre gara

    Dovevano essere le prove libere del mattino, a Sochi, a dare qualche riferimento in più in vista del Gran Premio di Russia 2015, perché in qualche modo la pioggia al pomeriggio era un rischio noto. Invece, l’assoluta impreparazione degli organizzatori ha rovinato anche i 90 minuti iniziali, prevalentemente asciutti ma trasformati in insidia dai camion intervenuti a innaffiare alcuni settori per ripulire il gasolio perso da un mezzo di servizio. La toppa è stata peggiore del buco. Si manda in rassegna il venerdì senza mezza indicazione utile, né si potrà ricorrere ai dati dello scorso anno, perché lo scenario è tutto nuovo, visto l’impiego delle gomme morbide e supermorbide. Degrado, prestazione, passo gara: niente di tutto ciò, prove libere 3 da sfruttare al massimo e provare a capire più in fretta possibile come si posizionano i valori in campo. Seguite insieme a noi la gara LIVE in diretta web del GP Russia F1 2015 da Sochi.

    «Non abbiamo imparato nulla, le prime libere erano asciutte ma ci sono stati dei problemi e hanno dovuto lavare la pista, poi c’è stata la pioggia nelle libere 2: una giornata in cui non si è fatto nulla di utile. Domani vedremo come lavoreranno le gomme, sperando sia asciutto», ha commentato Raikkonen. A tenere banco, senza aspetti sportivi da analizzare, sono stati così i rumors sulla fornitura del motore Ferrari alla Toro Rosso ma non alla Red Bull. O almeno, non come vorrebbero in Red Bull, a pari specifica. «Per tutti è difficile immaginare non avere la Red Bull il prossimo anno, spero che in qualche modo si trovi una soluzione: la decisione non è mia, conosco il team come le mie tasche e so che ci sono tante brave persone e sarebbe un peccato se non dovessero avere un lavoro il prossimo anno», le parole di Vettel. Sebastian che ha ripercorso un po’ anche la sessione pomeridiana: «E’ stato complicato ma divertente, metà della pista era asciutta, l’altra bagnata». E quando gli hanno detto dell’auspicio di Hamilton, di trovarsi in lotta ruota a ruota il prossimo anno come Mansell con Senna a Barcellona, Seb ha risposto: «Al momento ha del margine perché possiamo essere davvero vicini, noi ci stiamo impegnando a fondo e speriamo in futuro di essere più vicini. Non mi dispiacerebbe combattere con lui, è uno dei migliori piloti in circolazione». | LEGGI ANCHE: LIBERE 2, MASSA LA SPUNTA SOTTO LA PIOGGIA | Per quel poco che può contare, invece, il tema sportivo, c’è Felipe Massa a sorpresa davanti a tutti. D’accordo, solo 8 i tempi cronometrati, pochi giri e non rappresentativi, è comunque una sorpresa trovare la Williams in testa, tante sono le difficoltà che tradizionalmente incontrano le FW37 sul bagnato: «E’ andata bene, c’erano poche macchine e siamo andati meglio di quanto non facciamo di solito. Alla fine non è stata una sessione facile da capire, almeno abbiamo avuto un riferimento su com’è l’asfalto. Mi aspetto di essere competitivo, in teoria è una buona pista per noi e spero funzioni tutto per stare davanti alla Ferrari, sarebbe bello. La Mercedes, poi, non va perso l’ottimismo di finire davanti qualcuno».

    648

    PIÙ POPOLARI