GP Russia F1 2015 a Sochi, risultati gara: trionfa Hamilton, Vettel secondo [FOTO]

53 giri previsti, Rosberg parte dalla pole, Ferrari per il podio o qualcosa in più?

da , il

    GP Russia F1 2015, gara. Restituisce tutto lo spettacolo assente all’esordio, Sochi. Lewis Hamilton trionfa ma è stato Nico Rosberg a dargli via libera. Sfortunatissimo Nico, con l’acceleratore rotto dopo pochi giri di gara e costretto al ritiro. Era partito bene e mantenuto la testa della corsa, poi il guasto.

    Chi al via non è scattato al meglio è stato Vettel, sverniciato da Raikkonen, ma Sebastian ha costruito il recupero in pista, attaccando e passando Kimi, con una bella lotta, poi ha giocato con la strategia e sopravanzato un ottimo Bottas. Due safety car hanno neutralizzato la gara e offerto chance per azzardi strategici. Sergio Perez pesca il jolly e termina terzo sul podio. Fa 41 giri con le morbide e al penultimo passaggio viene superato da Bottas e Raikkonen.

    La cronaca della gara

    Podio perso? Nemmeno per sogno, perché Raikkonen ha tentato l’impossibile, attaccato Bottas in curva 4 ma le due macchine si sono toccate. Williams contro le barriere, Ferrari danneggiata nella sospensione anteriore. Così Perez si riprende il podio, Raikkonen chiude quinto, dietro anche Massa, ma con la spada di damocle di un’indagine aperta dai commissari. Ottima gara anche per Nasr, settimo, seguito da Maldonado, Button e Alonso. Le McLaren tornano di nuovo a punti. Gara ricca di ritiri, ben 7.

    16:32 +++ I commissari di gara hanno comminato una penalizzazione di 30″ a Kimi Raikkonen, riconoscendolo responsabile dell’incidente con Bottas. Kimi arretra in ottava posizione e questo risultato dà il titolo Costruttori alla Mercedes con quattro gare di anticipo +++

    Anche Alonso ha subito una penalizzazione di 5″, a causa della quale retrocede 11mo e lascia a Verstappen l’ultima posizione nei punti

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA GP RUSSIA F1 2015

    14:43 – Raikkonen sotto indagine, ha provato una manovra troppo ottimistica, in curva 4. Era palesemente dietro e lo spazio per passare non c’era. Vedremo se i commissari lo penalizzeranno

    Vince Hamilton, Vettel arriva a 5.9, Perez taglia il traguardo terzo, davanti a Massa e poi Raikkonen, con la sospensione danneggiata. Sesto è Kvyat, poi Nasr, Maldonado, Button e Alonso

    53/53 - C’è Raikkonen in scia di Bottas, Valtteri è ancora in scia di Perez e lo passa! Sul filo di lana riesce a passare Bottas. Perez perde la posizione anche su Raikkonen, e sono 3 decimi a separere Williams e Ferrari.

    Epico ultimo giro, lottano Bottas e Raikkonen, Kimi attacca in curva 4 e si toccano, torna terzo Perez!! Finale fantastico per l’ultimo gradino del podio. Bottas contro le barriere

    52/53 – Penultimo giro di gara record: 1.40.071. Firmato Sebastian Vettel. Ma l’impresa la sta facendo Perez. Vettel spinge forte perché a Hamilton dicono che c’è qualche problema sull’ala posteriore

    51/53 – Sembra sia stato una rottura della sospensione a fermare Ricciardo, queste le sensazioni del pilota via radio.

    51/53 - Perez resiste a Bottas, può contare su appena 6 decimi di vantaggio ma mancano solo 3 passaggi! Meriterebbe il podio il messicano

    49/53 - Giro record, 1.40.294 di Raikkonen, mentre si ritira Ricciardo.

    49/53 – Solo 8 decimi tra Perez e Bottas, che gira 3 decimi a tornata più veloce. Raikkonen passa Ricciardo! Quarto Kimi! Ha attaccato in staccata di curva 2.

    48/53 – Che peccato, Sainz va in testacoda per la seconda volta e poi va a sbattere, è rimasto senza freni, c’era del fuoco sul freno anteriore sinistro.

    47/53 – Raikkonen attacca Ricciardo in curva 2 ma va lungo. Bottas ha preso Perez, troppe difficoltà sull’anteriore destra per Checo.

    46/53 – Testacoda di Sainz, tiene la nona posizione, ma con i 5″ che gli verranno comminati, la perderà a vantaggio di Nasr.

    45/53 – Massa ci smentisce subito: attacca Kvyat in curva 13. Bottas ha solo 3 decimi di gap da Ricciardo, deve provarci, attacca con il Drs e passa la Red Bull.

    Ma Perez gira solo 1 decimio più lento, e conserva 2 secondi sulla Williams

    43/53 - A Perez dicono via radio che deve gestire al massimo le gomme anteriori. Vettel intanto fa i primi due settori record e si prende il miglior giro in gara per ora: 1.40.532.

    Nonostante la gomma supermorbida, Massa non ha lo slancio per passare Kvyat

    42/53 - Nasr entra in zona punti, passa Button sul dritto prima di curva 2. Punti meritati

    40/53 - Perez oggi va a prendersi il podio, gira fortissimo in 41.8 e tiene Ricciardo a 2.4, poi Bottas a 8 decimi dalla Red Bull e Raikkonen a 7 decimi dal connazionale. Se terranno le gomme, grande Perez

    La cronaca della gara

    38/53 - Grandissimo Raikkonen, in curva 4 passa Bottas che però esce meglio e si riprende la posizione. Bravo Kimi oggi, ottima prestazione

    37/53 - Raikkonen segue a 6 decimi Bottas, Vettel vola con le gomme morbide, fa 1.41.3 contro il 42.0 di Hamilton che ha tirato i remi in barca e gestisce i 12 secondi di vantaggio.

    Da segnalare la gara magistrale di Sainz, settimo e con un bel passo da 43.4 con gomme da 24 giri. Hamilton al giro 38 fa 1.40.7

    36/53 – Nella top ten, attenzione a Massa, l’unico su gomme supersoft. Bottas e Raikkonen dovranno liberarsi di Perez e Ricciardo, che hanno gomme morbide da 23 giri e dovranno farne ancora 17, se proveranno a terminare con un pit

    35/53 - Anche Nasr effettua il cambio gomme. Adesso abbiamo Hamilton davanti a Vettel di 13 secondi, Perez a 4.7 dalla Ferrari e con 1.5 su Ricciardo. Bottas, Raikkonen, Sainz, Kvyat, Button e Massa completano la top ten

    34/53 – Pit di Kvyat

    33/53 - Vettel ha passato Perez, si è liberato della Force India con il Drs in curva 13. Hamilton fa la sosta e torna primo, davanti a Kvyat e Nasr, sono i primi tre al momento.

    32/53 - Raikkonen per pochi decimi è dietro Bottas, 7 appena! Hamilton, Kvyat e Nasr sono gli unici a non essersi ancora fermati. Tocca al giro 33 fermarsi per il leader della gara

    32/53 – Vettel è davanti a Bottas, si ferma in questa tornata Raikkonen. Ora però c’è un Perez che ha già fatto la sosta e se resisterà fino all’arrivo, sarà un cliente da tenere in considerazione per il podio.

    31/53 – Gira lento Bottas, 42.9 contro i 42.5 delle Ferrari. Raikkonen può balzargli davanti e andare a podio. Si ferma ora Vettel, imitato da Massa

    29/53 – Il primo giro veloce di Bottas con le morbide vale “solo” 42.3, gira più lento di Vettel con gomma usata: 42.2

    28/53 - Gira forte Vettel e anche Raikkonen, sono sul 42.3 e 42.6 rispettivamente. Giro d’uscita in 2.04.4 per Bottas. La safety car ha allungato lo stint con le supermorbide, si farà una sola sosta oggi

    27/53 – Bottas rientra per il cambio gomme, era in crisi. Pista libera per le Ferrari adesso, che potranno girare con strada aperta davanti e provare a scavalcare la Williams. Hamilton sta facendo un giro record, ha 12.9 su Vettel.

    26/53 - Comminati 5″ di stop&go a Sainz. Li sconterà in occasione della prossima sosta (se la farà) altrimenti verranno conteggiati a fine gara.

    Vettel ha preso Bottas, gli è a 8 decimi

    25/53 – Seconda sosta di Verstappen. Sainz è sotto investigazione per aver oltrepassato la linea bianca in entrata dei box, in occasione della sosta precedente.

    23/53 – Dopo un primo terzo di gara ricco di avvenimenti, adesso siamo in una fase di stallo. Davanti i distacchi sono consolidati, Vettel sta progressivamente ricucendo su Bottas. La top ten vede Nasr sempre sesto, ottimo protagonista ma senza aver fatto la sosta, già effettuata da Perez, Ricciardo e Sainz, in lizza per passare davanti

    20/53 - Vettel sta recuperando terreno su Bottas, l’ultimo giro ha ripreso 3 decimi. Raikkonen è a 2 secondi da Seb. Nasr sembra fare un po’ da tappo a Massa e Perez.

    La cronaca della gara

    18/53 - Hamilton piazza subito un giro veloce, 1.41.7. Vettel è a 3.3 da Bottas, Raikkonene è dietro di 1.3 e con 1.9 su Kvyat. DIetro al russo è lotta con Nasr, Massa, Perez e Maldonado tutti separati da meno di un secondo. Bellissima lotta tra Ricciardo e Sainz, passa Daniel, ma Sainz non demorde: che carattere!

    17/53 – Hamilton tiene la posizione, Vettel è vicino a Raikkonen, lottano in curva 1 e 2, Kvyat e dietro. Kimi si difende ed è lotta vera. Nasr intanto attacca Kvyat, gran lotta.

    Vettel passa in curva 5, all’interno. Bella bagarre

    16/53 – In questo giro rientrerà la safety car

    15/53 – La strategia elaborata dalla Pirelli prevedeva che ci si fermasse al 20mo giro per fare una sosta sola, altrimenti al 16mo per provare le due soste, montando di nuovo le supersoft e poi le soft nel finale. Perez, Ricciardo, Sainz, Button proveranno ad andare fino al traguardo.

    13/53 – Anche Sainz e Button hanno fatto la sosta passando su gomme morbide.

    Tantissimi detriti da ripulire in curva 3, le operazioni andranno per le lunghe. Massa ha guadagnato la settima posizion

    12/53 – Doppia bandiera gialla in curva 3, safety car in pista!. Botto enorme di Grosjean, uscendo dalla lunga sinistra. Macchina distrutta, pilota ok. Si ferma Perez, anticipa tutti, seguito da Ricciardo.

    11/53 – Hamilton risponde a Bottas e lo ricaccia a 3 secondi: giro record in 1.41.9 contro 42.7 di passo della Williams. Le Ferrari sono a 3 e 5 decimi al giro da Valtteri. Bravo Sainz, è risalito 11mo e ha Maldonado a 7 decimi

    10/53 – Al momento, solo Bottas gira forte e 2 decimi più veloce di Hamilton. Attenzione al finlandese. Ferrari sul 43.5, sempre 8 decimi tra Raikkonen e Vettel.

    Maldonado si è preso la 10ma posizione di Button.

    8/53 – Hamilton se n’è andato, ha 2.4 su Bottas, poi Raikkonen a 3.1 dalla Williams, Vettel a 6 decimi da Kimi. Perez è 3 secondi dietro la Ferrari, con un buon margine di oltre 2 secondi su Kvyat. Bene Massa, entra nella top ten, è nono davanti a Button che deve guardarsi da Maldonado, 9 decimi dietro

    7/53 - Hamilton al comando! Attacca Rosberg e lo passa, uscendo da curva 2, ha avuto un problema.

    Nico viene passato da tutti e rientra ai box, con il pedale rotto. Sfortunatissimo il tedesco.

    6/53 – Ora le Ferrari arrivano nel “secondo” delle Mercedes e di Bottas, girano in 43.9 contro il 43.4 di Nico, 43.5 di Hamilton e 43.6 di Bottas. Bagarre Raikkonen-Vettel. Dietro c’è RIcciardo in scia a Kvyat. Sorprende Bottas, va molto forte la WIlliams per ora

    5/53 – Girano sugli stessi tempi i primi due, ROsberg ha 6 decimi su Hamilton, poi Bottas a 1.3 dall’inglese e prende margine sulle Ferrari, che gira.

    Attenzione! Problemi per Rosberg, dice al box che ha il pedale dell’acceleratore rotto!

    4/53 – Riparte la gara. Rosberg conserva la posizione su Hamilton, Bottas attacca e supera Raikkonen in staccata di curva 2, è uscito forte dall’ultima curva.

    Vettel è a 5 decimi da Kimi. Anche Nasr ha passato Button

    3/53 - Grosjean è ripartito, montando gomme morbide. Abbiamo Rosberg, Hamilton, Raikkonen, Bottas, Vettel, Perez, Kvyat, Ricciardo, Button e Nasr nella top ten.

    Raikkonen ha sfruttato al meglio la partenza dal lato pulito. Bene anche Kvyat.

    2/53 - Hulkenberg è andato in testacoda uscendo da curva 2 e poi è stato centrato. Rosberg si è difeso bene in curva 2 e 3. E’ rientrato ai box Grosjean. Problemi anche per Verstappen, ha forato la posteriore sinistra e sta provando a rientrare.

    1/53 – Si spengono i semafori e Rosberg scatta bene e tiene la posizione, Raikkonen fulmina Vettel e prova la manovra su Bottas, ma davanti c’è Rosberg, poi Hamilton, Raikkonen ha passato Bottasin uscita di curva 2. Grande Kimi. Safety car in pista, c’è stato un contatto in curva 2, Hulkenberg ed Ericsson fermi

    13:00 – Via, si parte per il giro di formazione

    12:57 – Siamo a pochi minuti dal via. Partono tutti con le supermorbide, tranne Maldonado, Massa, Ericsson e Alonso, sulle morbide

    12:48 – Abbiamo una notizia importante: Pirelli continuerà a fornire per 3 anni le gomme alla Formula 1. L’ha confermato Ecclestone in griglia, stringendo la mano di Tronchetti-Provera

    12:41 – «Il mio obiettivo è di battere Force India e progredire. La macchina ha dato ottime sensazioni ieri, spero sia lo stesso in gara», commenta Romain Grosjean, ottavo in griglia e dietro Hulkenberg e Perez.

    12:36 – Primo dato sulla temperatura in pista: asfalto a 28° C, siamo 5 gradi più alti del valore ottenuto in Q3 ieri

    12:30 - Si è aperta la pitlane, 15 minuti a disposizione per provare partenze e che tutto sia al proprio posto sulle macchine.

    12:16 – Più che in altre occasioni, la partenza darà l’opportunità di provare attacchi. Dopo il via, infatti, si va in pieno su curva 1 e prima della staccata di curva 2 ci saranno 650 metri da affrontare. Rimescolare le carte non sarà impossibile

    12:05 – «Ho cambiato il bilanciamento della frenata prima di curva 13, è un test che si fa di solito. Sono arrivato in staccata, con le gomme un po’ più fredde e ho perso il posteriore, ho colpito il muro e poi dritto senza freni.

    I medici hanno fatto i test per verificare se ero a posto per correre, li ho superati tutti e mi hanno lasciato la decisione se correre o meno e correrò», ha commentato Carlos Sainz

    L’anteprima

    12:00 - Immaginando gli scenari tattici che caratterizzeranno il gran premio, non abbiamo riferimenti concreti dai long run, pertanto ci si deve affidare alle simulazione. Nonostante i compound più morbidi rispetto allo scorso anno, per l’asfalto molto liscio e poco abrasivo si potrebbe avere di nuovo una gara a una singola sosta. Le due sono legate all’aumento della temperatura sull’asfalto, che monitoreremo presto.

    Fare un solo pit-stop vorrebbe dire partire con le supersoft e fermarsi tra il 18mo e 22mo giro, andando poi fino al 53mo con le morbide

    11:43 – «Credo che la macchina in generale dia ottime sensazioni, per il poco che abbiamo fatto», le parole ottimiste di Vettel .

    Griglia di partenza

    1. Rosberg

    2. Hamilton

    3. Bottas

    4. Vettel

    5. Raikkonen

    6. Hulkenberg

    7. Perez

    8. Grosjean

    9. Verstappen

    10. Ricciardo

    11. Kvyat

    12. Nasr

    13. Button

    14. Maldonado

    15. Massa

    16. Ericsson

    17. Stevens

    18. Merhi

    19. Alonso

    20. Sainz

    11:32 – Prima notizia di giornata, la presenza di Carlos Sainz. Dopo l’incidente di ieri mattina ha trascorso la giornata in ospedale, uscendo però a sera. Stamane ha provato ad allenarsi con esercizi fisici e tra 90 minuti sarà al via, ultimo.

    11:30 - Buona domenica, appassionati di Formula 1. Inizia in anticipo la marcia d’avvicinamento consueta al Gran premio di Russia a Sochi. Sarà una corsa sull’asciutto, con l’incognita sui valori in campo con il pieno di benzina, non essendoci riferimenti dalle prove libere