GP Russia F1 2016, anteprima: qualcuno fermi Rosberg [VIDEO]

GP Russia F1 2016, anteprima: qualcuno fermi Rosberg [VIDEO]

Sochi è pista sulla quale Nico è sempre andato forte, un'altra vittoria sarebbe una mazzata per gli avversari

da in Circuito Sochi F1, Formula 1 2017, GP Cina F1, Nico Rosberg
Ultimo aggiornamento:
    GP Russia F1 2016, anteprima: qualcuno fermi Rosberg [VIDEO]

    E’ ancora prematuro per titolare: “AAA Avversari cercasi”. Il Gran Premio di Russia 2016, però, rappresenta già un importantissimo passaggio della stagione di Formula 1. Siamo appena alla quarta di 21 gare e Nico Rosberg ha un vantaggio in classifica che nessuno avrebbe immaginato possibile alla vigilia. Beninteso: non ha rubato nulla il tedesco. Tre vittorie meritate, anche quella in Australia, perché ha saputo interpretare, il team, una fase difficile della gara, giocando con la strategia e l’aiuto della bandiera rossa. Ci si aspettava un ritorno delle Ferrari, di Hamilton, ma vicissitudini varie hanno rallentato la risposta dei principali protagonisti. Per seguire il GP Russia F1 2016 LIVE in diretta web su Derapate, BASTA CLICCARE QUI!

    Così, eccoci alla vigilia del Gran Premio di Russia con ben 36 lunghezze di vantaggio su Hamilton, 39 su Ricciardo, 42 su Vettel e 47 su Raikkonen. Nico è il primo a sapere che non potrà durare in eterno la cavalcata solitaria dal via alla bandiera a scacchi, come accaduto in Cina. Però la prossima tappa è una pista che l’ha visto sempre molto in palla. Lo scorso anno fu costretto al ritiro dalla rottura dell’acceleratore, nel primo week end di forte risposta a un Hamilton dominatore per l’intero campionato.
    E’ teoricamente una pista amica, sulla quale poter giocare il ruolo del favorito e puntare al successo. Poi c’è Hamilton. La power unit usata al sabato in Cina e con dei problemi all’ERS è stata recuperata, quindi verrà utilizzata per la normale rotazione dei motori durante l’anno, Lewis deve concretizzare la velocità in qualifica e iniziare a vincere per rispondere a un Rosberg in stato di grazia.

    Previsioni meteo, a Sochi col sole ma aria fredda

    L’incognita? Ancora lo scatto in partenza. I lavori del team sulla frizione dovrebbero andare avanti ancora a lungo, probabilmente a Barcellona si avranno le prime novità importanti su questo fronte, a Sochi l’obiettivo è provare a far meglio, come già in Cina.

    E la Ferrari? Indiscrezioni vorrebbero una power unit già evoluta, con l’utilizzo di alcuni gettoni, andando a montare così un altro esemplare dei 5 permessi quest’anno senza incorrere in penalità. Devono spingere sull’acceleratore a Maranello, perché Australia a parte la SF16-H è apparsa sempre dietro alla Mercedes in termini di velocità pura e sul passo. Rosberg in Cina ha spinto quando ha voluto, creando divario via via più ampio su Vettel. Dagli ambienti Mercedes stessi, però, sono certi che il potenziale inespresso della SF16-H è ancora notevole, proprio la power unit dicono abbia girato finora entro regimi di sicurezza per non intaccare l’affidabilità. L’augurio è che gli interventi tecnici – attesi a Barcellona e adesso anticipati di due settimane a Sochi – permettano di agguantare l’equilibrio perfetto tra tenuta e prestazioni.

    Non solo dettagli tecnici, ma anche sportivi in casa della Rossa. A Shanghai Raikkonen si è dimostrato veloce quanto e anche più di Vettel, con l’impressione che Seb abbia “sofferto” la situazione e da lì tutta la serie di eventi della domenica, dal contatto con Kimi e la polemica (sterile) con Kvyat, che altro non ha fatto se non la sua gara. A Sochi vedremo se i rapporti di forza interni sono stati “riequilibrati” e Vettel conserverà un margine di vantaggio su Raikkonen, anche lui a proprio agio l’anno scorso in Russia, tanto da lottare proprio con Vettel e poi battagliare con Bottas fino all’ultimo giro.

    677

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Sochi F1Formula 1 2017GP Cina F1Nico Rosberg
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI