GP Russia F1 2016, qualifiche Mercedes. Rosberg in stato di grazia

GP Russia F1 2016, qualifiche Mercedes. Rosberg in stato di grazia

Hamilton fuori dai giochi, la Q3 è una passeggiata per Nico

da in Circuito Sochi F1, Formula 1 2017, GP Russia-f1, Lewis Hamilton, Mercedes F1, Nico Rosberg, Qualifiche F1
Ultimo aggiornamento:
    GP Russia F1 2016, qualifiche Mercedes. Rosberg in stato di grazia

    Per dare una misura di quanto siano state “rilassate” le qualifiche del Gran premio di Russia per Nico Rosberg, nello specifico la Q3, basti pensare che il secondo tentativo lo ha effettuato per confrontarsi con se stesso e stava anche abbattendo il miglior tempo, già fino ad allora inarrivabile per chiunque. La rilassatezza propria di chi non ha un avversario diretto, che sarebbe potuto essere solo Hamilton, costretto suo malgrado a chiudere il sabato di Sochi dopo la Q2, per lo stesso problema al MGU-H sofferto in Cina. Dovranno sostituire il turbocompressore sull’unità nuova o torneranno a montare il propulsore rigenerato di Shanghai? Non importa più di tanto al tedesco, ancora in pole e ancora con una chance invidiabile di fare gara solitaria domani e ampliare il margine sui diretti rivali: Hamilton e Vettel. Per seguire il GP Russia F1 2016 LIVE in diretta web su Derapate, BASTA CLICCARE QUI!

    «Ho perso potenza al motore mentre acceleravo fuori dalla curva, lo stesso guasto occorso nell’ultima gara. L’affidabilità è diventata assolutamente un problema, abbiamo perso molti punti nell’ultima gara e potrebbe accadere anche domani», commenta uno sconsolato Hamilton. Dalla decima posizione, con una corsa normale, non avrebbe alcun problema a riportarsi sul podio, ma restano le incognite di una partenza nel gruppo, il rischio di contatti e il traffico di macchine veloci sul dritto e tanto tempo perso mentre Rosberg si invola indisturbato al comando.

    Va detto, però, che anche senza il problema sofferto da Lewis in qualifica, la battaglia sarebbe stata sul filo dei millesimi. E’ bastato, alla fine, un solo giro al tedesco per la pole, mentre tutti gli altri cercavano di migliorarsi, lui era già fuori dalla macchina, sicuro della sua prestazione: «Ero fiducioso che il giro fosse sufficiente, nella Q2 le Ferrari erano lontane e Lewis non ha potuto partecipare alla Q3. Ero molto sicuro, anche se non si può mai sapere.

    E’ andata molto bene oggi, dalla Q2 in poi mi sono sentito alla grande ma gli altri sono stati estremamente sfortunati, questo renderà la gara di domani un po’ più semplice, anche se gli avversari non mancheranno, dalle posizioni in cui partono Sebastian e Lewis».

    Qualifiche: Rosberg senza avversari, Vettel secondo | Ferrari: Vettel ok, manca Raikkonen

    In casa Mercedes, Toto Wolff analizza il momento, con dei problemi di affidabilità sconosciuti negli anni scorsi, quantomeno non con tale frequenza. Hanno dovuto alzare l’asticella per rispondere all’offensiva Ferrari, e naturalmente più rischi ti assumi, maggiore è la possibilità che si verifichino inconvenienti: «Sono mezzo arrabbiato, una macchina in pole con Nico, l’altra con tanta sfortuna. Stiamo sviluppando la macchina e si vede, abbiamo avuto un problema al MGU-H, perché proviamo a raggiungere le prestazioni massime. Ferrari ha fatto un salto avanti in inverno, abbiamo visto che va forte quando il motore funziona, stiamo provando a sviluppare e mantenere il vantaggio».

    595

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Sochi F1Formula 1 2017GP Russia-f1Lewis HamiltonMercedes F1Nico RosbergQualifiche F1