GP Russia F1 2016, Rosberg: Ferrari non ha mostrato tutto

GP Russia F1 2016, Rosberg: Ferrari non ha mostrato tutto

Nico analizza il momento e non si esalta troppo: Ferrari e Hamilton sempre una minaccia

da in Circuito Sochi F1, Formula 1 2017, GP Russia-f1, Nico Rosberg
Ultimo aggiornamento:
    GP Russia F1 2016, Rosberg: Ferrari non ha mostrato tutto

    A Sochi si presenta per fare poker, centrare la quarta vittoria in stagione. Sarebbe un colpo che confermerebbe l’assoluta serietà della candidatura di Nico Rosberg per il titolo 2016. Prima, però, spazio alle parole, considerazioni, attese sul Gran Premio di Russia 2016. A cominciare dal basso profilo, senza esaltarsi troppo per i risultati ottenuti finora. «Non voglio essere cauto, sono realista. La Ferrari finora non ha mostrato tutto il potenziale, l’ultima gara per loro è stata confusa dopo il contatto al via. Sono molto veloci.
    Ho il team alle spalle, è uno sport di squadra e da solo non potrei raggiungere alcun risultato, ho gli amici, la famiglia, il management, tutto svolgono una parte importante e ogni successo in pista è, in parte, anche loro»
    . Per seguire il GP Russia F1 2016 LIVE in diretta web su Derapate, BASTA CLICCARE QUI!

    Eppure, l’impressione è quella di avere davanti un pilota nuovo, “rigenerato”, tutt’altra cosa del Nico che ad Austin sbagliava e consegnava la vittoria a Hamilton e che in partenza era arrendevole davanti all’aggressività di Lewis. «Di certo quello di oggi è un Nico più esperto, anche grazie alle battaglie per il mondiale fatte. Per me le vittorie finali dell’anno scorso non contano, contano solo queste prime tre. Ho guidato molto bene ma i miei avversari hanno avuto un avvio molto difficile e mi aspetto che si riprendano, specialmente Lewis. Abbiamo fatto solo tre gare e ci sono tantissime gare e punti davanti».

    Sono i giorni in cui si decide anche il futuro della Formula 1, i cambiamenti da apportare nel 2017: gomme larghe, aerodinamica diversa. L’idea dei piloti, qual è? E’ sempre Rosberg a farsi “portavoce”: «La nostra opinione è che questa non sia la direzione giusta da percorrere sul piano tecnico, ma questa è quella che stanno prendendo, dobbiamo cercare di sfruttarla al meglio. Abbiamo cercato di farci coinvolgere maggiormente, la FIA ci chiede di partecipare alle riunioni, il processo è quello giusto, pensiamo di poter dare un valore aggiunto nell’indirizzare lo sport. Pensiamo di poterci mettere nei panni di chi guarda dall’esterno, non solo dire quel che è meglio per noi come piloti».

    Ferrari con l’ala nuova a Sochi

    Accanto al leader del campionato, Daniil Kvyat.

    Gioca in casa e arriva da un ottimo risultato in Cina. Il russo è carico e anticipa: «Ultimamente siamo riusciti ad andar bene su piste di ogni tipo, in passato non siamo andati benissimo qui però dobbiamo cercare a estrarre il massimo dal potenziale della macchina, che è in ottima forma. Sono molto contento della partenza in Cina, tutto conferma il mio punto di vista. Ognuno ha diritto a esprimere la propria opinione, ma ho fatto quel che ogni pilota competitivo avrebbe fatto».

    Protagonista in gara lo scorso ottobre, arrivato a podio anche grazie al contatto Raikkonen-Bottas, Sergio Perez analizza il momento e si prepara a festeggiare il 100mo week end di gara in Formula 1: «Quando torno qui ricordo la grande gara dell’anno scorso, è stata una bellissima sensazione e un gran trionfo. E’ anche il mio 100mo gran premio, il tempo è passato in fretta e spero di poter fare un bel risultato domenica.
    Siamo stati condizionati a volte dalle strategie e dagli episodi, in Cina abbiamo fatto un’ottima gara, ci serve però qualcosa in più sul passo. In qualifica andiamo bene, dobbiamo migliorare sul fronte del degrado degli pneumatici. Abbiamo in programma degli aggiornamenti a Barcellona ma sono fiducioso faremo una bella stagione»
    .

    651

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Sochi F1Formula 1 2017GP Russia-f1Nico Rosberg
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI