GP Silverstone F1 2013, prove libere 2: Rosberg mette paura alle Red Bull, Ferrari indietro [FOTO]

Segui in diretta le prove libere 2 del Gran Premio d'Inghilterra 2013, da Silverstone

da , il

    F1, GP Silverstone 2013   Venerdì prove libere

    C’è la Mercedes di Nico Rosberg in testa alla classifica dei tempi nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio d’Inghilterra a Silverstone. Alle sue spalle le due Red Bull, rispettivamente con Webber davanti a Vettel, prima di trovare Di Resta e Hamilton. E la Ferrari? Solo decimo Fernando Alonso, mentre ultimo c’è Felipe Massa, ancora una volta protagonista di un incidente dopo appena mezz’ora di prove.

    La F138 comunque non è dove dovrebbe essere con il setup: tanto sottosterzo e difficoltà là dove si sarebbe dovuta esaltare, sui curvoni veloci. Già a punto, invece, Mercedes e Red Bull, autorevoli candidate per la pole position. Se le temperature dovessero aumentare, potremmo ritrovarci una Ferrari competitiva, ma al momento sembra un gradino al di sotto degli avversari.

    Cronaca prove libere 2

    A Silverstone il circuito si sta asciugando dopo la mattinata sotto una pioggia incessante. Le prove libere 2 del Gran Premio d’Inghilterra 2013 restano comunque sotto la minaccia di nuvoloni neri.

    C’è tanta curiosità sulla Lotus di Raikkonen, sulla quale è stato annunciato il debutto del sistema Drs passivo, mentre in Ferrari si è lavorato sull’aerodinamica del retrotreno, in particolare l’alettone, modificato sia nelle paratie laterali che nel piano inferiore, più ondulato rispetto a quanto visto in Canada.

    Novanta minuti per tracciare un primo quadro del week end inglese, consapevoli che le risposte delle libere 2 potrebbero sonoramente venir smentite domani, quando tutti i team attendono asfalto asciutto e sole.

    CLASSIFICA TEMPI PROVE LIBERE 2 – GP GRAN BRETAGNA 2013, SILVERSTONE

    1. ROSBERG -Mercedes- 1:32.248

    2. WEBBER -Red Bull- 1:32.547

    3. VETTEL -Red Bull- 1:32.680

    4. DI RESTA -Force India- 1:32.832

    5. HAMILTON -Mercedes- 1:32.911

    6. RICCIARDO -Toro Rosso- 1:33.171

    7. VERGNE -Toro Rosso- 1:33.290

    8. SUTIL -Force India- 1:33.313

    9. GROSJEAN -Lotus- 1:33.322

    10. ALONSO -Ferrari- 1:33.494

    11. BUTTON -McLaren- 1:33.740

    12. HULKENBERG -Sauber- 1:33.896

    13. RAIKKONEN -Lotus- 1:34.120

    14. PEREZ -McLaren- 1:34.130

    15. GUTIERREZ -Sauber- 1:34.998

    16. MALDONADO -Williams- 1:35.127

    17. BOTTAS -Williams- 1:35.573

    18. BIANCHI -Marussia- 1:35.802

    19. VAN DER GARDE -Caterham- 1:35.984

    20. PIC -Caterham- 1:36.079

    21. CHILTON -Marussia- 1:37.329

    22. MASSA -Ferrari- 1:43.466

    La Ferrari dopo sette giri ha messo in pista questi tempi con gomme medie: 38″4, 39″2, 45″2, 39″2, 39″56, 38″7, 38″4. Per dare un’idea, Vettel con la stessa mescola sta girando sul 1’37″ e alcuni giri a 1’36″ alto.

    Resta da valutare il carico di carburante, in ogni caso sembra esserci ancora tanto lavoro da fare sull’assetto della F138, confermato da un cameracar alla Stowe, con Alonso costretto a dare molto angolo di volante e la macchina comunque a scivolare larga.

    16:16 - I tempi di Vettel, Rosberg e Hamilton continuano a essere stabili, certamente è il campione del mondo a sembrare messo meglio.

    Il primo giro di Alonso con gomme medie è 1’38″4, poi al secondo passaggio fa 39″2.

    Un’analisi dei primi giri dei long run, mentre Alonso non ha ancora iniziato il suo stint e la Ferrari al momento sembra tutt’altro che a posto. Da subito abbiamo rilevato un sottosterzo marcato della F138, che potrebbe sparire nel caso di temperature maggiori in pista.

    Vettel inizia a 1’38″9 e resta stabile per tre giri, prima di fare 38″3 e 38″6. Gomme dure per lui. Le Mercedes sono su gomme medie con Rosberg (39″4, 39″78, 39″0 e 38″4) mentre Hamilton su dure: 39″8, 39″1, 39″6, 38″7. L’usura sembra uniforme e solo una sottile striscia suggerisce del graining.

    16:03 – Vettel ha iniziato un long run su gomme dure. Primo giro 1’38″9.

    Macchina più stabile per Raikkonen dopo le modifiche ai box, la sensazione però è che stia lavorando con tanta benzina a bordo, considerando il tempo perso là dove conta maggiormente una monoposto reattiva, nel T2.

    15:58 - Torna in pista Raikkonen, attualmente solo 19mo. Gomme dure per il finlandese.

    Webber torna in pista con gomme medie: conferma l’impressione di una Red Bull sui binari. Vedremo con le temperature in aumento domani e domenica se ne risentiranno le prestazioni. Da ricordare a Barcellona come furono costretti a un assetto non ottimale per non stressare troppo l’anteriore sinistra, il che li portò a problemi sul posteriore.

    15:49 - Sta arrivando Rosberg, record nel T2, mentre Hamilton ha già recuperato posizioni e si trova alle spalle di Vettel. Rosberg, fa meglio di entrambi: 1’32″248

    Il tedesco continua a spingere, ritocca i suoi parziali e avvicina (a 1 decimo) il T3 di Ricciardo: 1’32″680 e la conferma che le temperature fresche aiutano le gomme e assicurano più giri veloci.

    15:44 - Vettel va in testa con 1’33″068 e il record nel T1 e T2, mentre l’ultimo settore ha perso 3 decimi da Ricciardo, attualmente riferimento nella parte finale. Alle spalle di Vettel si inserisce Grosjean, distanziato di meno di3 decimi.

    Vettel monta gomme medie. FInora ha ottenuto 1’36″388.

    15:39 - Torna qualche goccia di pioggia su Silverstone. La F138 è rientrata intanto ai box.

    In Red Bull stanno lavorando sulla macchina di Webber, sia sul fondo che sull’ala posteriore, quest’ultima particolarmente scarica.

    15:33 - Segnali positivi anche dalla Mercedes: il cameracar di Rosberg (attualmente miglior tempo con 1’34″327) rivela una macchina precisa nel lento, alla Luffield, qualche controllo di troppo con il volante, ma un buon bilanciamento nel veloce. Alonso, nel frattempo sale al quinto posto con 1’35″167. La F138 sembra soffrire un po’ di sottosterzo al momento.

    La Lotus di Raikkonen continua a non essere precisa nei veloci cambi di direzione, in particolare tra Becketts e Chapel. Quanto, invece, sembri in palla la Red Bull nel veloce lo dice Vettel: record nel T2 con 38″4.

    15:25 - Ennesimo errore di Felipe Massa. Il brasiliano va largo in uscita dalla Stowe, la Ferrari si intraversa, passa sull’erba bagnata e sbatte contro le barriere. Alettone danneggiato, come la ruota anteriore destra. Tanto lavoro per i meccanici con ancora un’ora di prove da disputare…

    15:21 - «Proveremo le gomme prototipo della Pirelli al momento, poi verificheremo il comportamento con le medie e tanta benzina. Vogliamo avere un quadro delle gomme Pirelli, lasceremo per dopo le gomme da gara», dice Ross Brawn a Sky Sport UK.

    Webber conferma le ottime impressioni avute nella parte più impegnativa e va in testa con 1’34″648 e continua marcando il record nel T1 (29″738).

    Webber sta utilizzando gomme dure ma del tipo previsto per il resto del week end. Quelle sperimentali ricordiamo sono caratterizzate da un diverso processo di incollaggio del battistrada sulla carcassa, per evitare i fenomeni di delaminazione.

    Impressionante come affronta la sequenza Maggots-Becketts-Chapel la Red Bull di Webber.

    15:17 - Occhi puntati su Raikkonen, in pista con gomme dure sperimentali ma soprattutto con il drs passivo. Subito gran controllo alla Chapel e anche in uscita dalla Vale la Lotus ondeggia notevolmente. Vedremo se sono problemi legati alle gomme da mandare in temperatura o se si tratta di carico aerodinamico che viene a mancare improvvisamente a causa del Drd.

    15:12 – La Toro Rosso marca 1’41″868. Tempo che migliora al secondo giro, fino a 1’38″901.

    Vergne monta gomme dure da asciutto. Anche Alonso proverà le dure sperimentali, senza banda colorata sulla spalla.

    15:06 - Prima Bottas, poi Hulkenberg, riscrivono il miglior tempo, attualmente in 1’43″811. Questo prima che Di Resta e Massa migliorino ulteriormente: il pilota Force India scende fino a 1’43″207.

    Hulkenberg via radio avverte che si può passare alle slick.

    Pista in buone condizioni, non ci sono pozze d’acqua e Vettel spinge subito con il secondo giro lanciato: 1’46″038 il tempo del tedesco. Button conferma via radio che il circuito è molto asciutto, più di quanto non si aspettassero probabilmente.

    Il girare progressivo di tante macchine porterà presto a montare gomme slick, le medie probabilmente

    15:00 - Non perde tempo Sebastian Vettel e va subito in pista con gomme intermedie, seguito da Webber e Button, tutti con la stessa specifica.

    Temperatura leggermente in salita rispetto alle libere del mattino, l’aria è a 20° C, l’asfalto a 18. Dal momento che non piove, potremmo vedere quasi subito i piloti su gomme intermedie.

    14:40 - Se l’attività in pista è stata pressoché nulla al mattino, si è lavorato intensamente nel paddock, con manovre interessanti sul mercato dei tecnici. La McLaren ha ingaggiato Matt Morris, chief designer proveniente dalla Sauber

    Fanta F1

    Non dimenticate poi di fare il vostro pronostico per la pole position. Avete tempo, come di consueto, fino alla mezzanotte per indovinare chi partirà davanti a tutti. Impresa difficile, mancando i riferimenti della prima sessione, non resta che azzardare.

    La Mercedes riuscirà a monopolizzare la prima fila? Alonso replicherà la partenza al palo dello scorso anno?Clicca qui e pronostica il tuo favorito.