GP Silverstone F1 2014: vince Hamilton, rimonta di Alonso [FOTO]

Il gran premio d'Inghilterra a Silverstone vede il successo di Lewis Hamilton davanti a Valtteri Bottas e Daniel Ricciardo

da , il

    Il Leone d’Inghilterra, a Silverstone, oggi è lui: Lewis Hamilton si aggiudica il Gran premio di Gran Bretagna nonostante qualifiche a dir poco sbagliate. Va forte nel giorno in cui Nico Rosberg deve piegarsi alle bizze del cambio, che lo ha costretto al ritiro proprio quando Hamilton era in forte rimonta e iniziava a farsi vedere negli specchietti.

    E’ anche la giornata di Valtteri Bottas, strepitoso a chiudere secondo, con una rimonta bellissima dalle posizioni meno nobili della griglia. La stessa rimonta riuscita in parte ad Alonso. E’ solo sesto Fernando ma ha dato spettacolo nella battaglia d’altri tempi inscenata con Vettel. Sorpasso all’esterno per il ferrarista alla Copse, il tedesco che non molla e si rifà sotto, arrivando a giocarsi il quinto posto ruota a ruota. Epici.

    Non vanno a podio, perché quello se lo prende di nuovo Ricciardo, bravo a gestire le gomme e resistere su Button. C’è un altro fatto che disegna questo bel Gran premio d’Inghilterra: l’incidente di Kimi Raikkonen poche curve dopo il via.

    Era partito bene il finlandese, ma alla curva 3 è andato largo nella via di fuga e nel rientrare in pista, un avvallamento ha scomposto la Ferrari: è riuscito a controllarla solo in parte, per poi perderla e sbattere violentemente contro il guard-rail. Bandiera rossa e lunga sospensione per ripristinare le barriere. Kimi se la cava senza conseguenze, se non una caviglia malconcia ma tutta intera.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA GP GRAN BRETAGNA F1 2014

    52/52 - Lewis Hamilton vince il Gran premio di Gran Bretagna! Bandiera a scacchi! Sul podio vanno Bottas e Ricciardo, poi Button, Vettel, Alonso, Magnussen, Hulkenberg, Kvyat e Vergne a punti.

    51/52 – Bravissimo Valtteri Bottas, con una Williams veloce, che consuma poco le gomme e ancora meno carburante.

    Maldonado sta per perdere il motore, fuma dal posteriore. Ritiro della Lotus.

    Button per andare a podio deve recuperare 2.9 su Ricciardo: durissima

    50/52 – Hamilton vede la vittoria, Bottas e Ricciardo il podio. Button è a 5.7 dall’australiano, che gestisce le gomme e risparmia un pit.

    Alonso infuriato, accusa Vettel di aver usato il Drs uscendo da curva 5, la Luffield. C’è da scommettere che arriveranno quasi alle mani dopo il traguardo

    49/52 – La migliore istantanea del gran premio sono le tre curve appaiati fatte da Alonso e Vettel: fenomenali entrambi.

    48/52 – Lotta mostruosa Vettel-Alonso!! QUasi si toccano sul vecchio rettilineo di partenza. Una battaglia durata su Brooklands, Luffield ruota a ruota. Grandissima battaglia.

    43/52 - A 9 giri dalla conclusione, Vettel si rifà sotto: 4 decimi da Alonso e tante polemiche via radio, per l’uno e per l’altro – relative ai limiti della pista da non oltrepassare per Fernando, al quale è stato dato un warning -; Vettel si è lamentato per l’attacco alla Brooklands, dove ha dovuto frenare per evitare l’incidente.

    42/52 – Ultima sosta per Hamilton, monta di nuovo le dure.

    40/52 - A catalizzare l’attenzione è la lotta Alonso-Vettel. Ricciardo ha gomme con 23 giri percorsi e pensa di arrivare all’arrivo, sarà dura. Button è tranquillo in quarta piazza, pronto a prendersi il podio. Alonso e Vettel battagliano con 5 decimi appena a dividerli. Magnussen, Hulkenberg, Kvyat e Vergne chiudono la top ten

    37/52 - Vettel restituisce il favore ad Alonso, attacca all’esterno di Brooklands ma lo spagnolo non molla e resta davanti. Gran battaglia tra i due.

    36/52 - Vettel però non molla Alonso e lo riprende: 3 decimi appena di distacco.

    Bottas non solo è velocissimo, ma ha consumato meno di tutti gli altri: appena 61,3 kg.

    34/52 - Vettel, Alonso e Magnussen sono in 6 decimi e si giocano la quinta piazza. Alonso svernicia Vettel, lo fulmina all’esterno della Copse e va via! Gran sorpasso, davanti c’è Button, 2.9 secondi appena da recuperare.

    33/52 - Facciamo il punto della situazione dopo 33 giri.

    Hamilton è al comando, in carrozza, con oltre 41 secondi sul secondo. Vettel e Bottas sono in bagarre, con Valtteri a 1.3. Ricciardo gira sul piede del 39.1, steso tempo di Button, mentre Alonso – con gomme medie – fa 39.0. Lui, Kvyat, Ricciardo e Vettel sono su medie.

    Vettel che a fine giro rientra, dopo essere stato superato da Bottas. Seconda posizione meritatissima, Williams che di fatto si dimostra seconda forza nel mondiale oggi, confermando l’ottima gara fatta in Austria.

    31/52 – Sosta ai box per Bottas, monta le dure e andrà fino al traguardo con una sola sosta! Vettel gli ha strappato la seconda piazza ma dovrà fermarsi nuovamente, difficile che le gomme resistano fino all’arrivo

    30/52 - E’ rimasto in macchina a lungo, provando a sistemare il guaio al cambio con l’aiuto dei box, ma Rosberg si ritira. Hamilton ha 24.3 su Bottas, poi Vettel a oltre 16 secondi dal finlandese, Ricciardo quarto, seguito da Button, Alonso, Magnussen, Kvyat, Grosjean – adesso ai box – e Hulkenberg

    29/52 – Ha problemi alla macchina Rosberg, esce dalla Chapel lentissimo. Hamilton si ritrova in testa al gran premio!

    Rosberg si ritira, macchina con cambio bloccato in sesta. Colpo di scena!!

    28/52 - Altri due secondi guadagnati da Hamilton! E’ a 1.9 da Rosberg. Giro lento del leader del mondiale. Button ai box, dopo che Magnussen aveva fatto la sosta un giro prima.

    27/52 - Un altro secondo divorato a Rosberg da parte di Hamilton. Alonso passa Hulkenberg alla Copse, è ottavo.

    26/52 - Giro record di Rosberg, fa 38.0 ma Hamilton cancella il crono e scrive un 37.1 che lo porta a 5 secondi dal compagno di squadra. Non si è ancora fermato Bottas e gira bene sul 39.5, per dare un’idea, Ricciardo ha fatto 39.4 con strada libera e gomme medie nuove (11 giri).

    25/52 - Gran sorpasso di Vettel su Magnussen alla Luffield.

    Alonso va ai box per scontare lo stop&go e sostituire le gomme (di nuovo un set di medie, nuove).

    25/52 - Hamilton al box. Ritorna in pista dietro a Rosberg.

    GOMME DURE per Lewis, nello stint finale avrà le medie e Rosberg le dure.

    23/52 - Hamilton perde nuovamente decimi su Rosberg negli ultimi giri. Il vantaggio è passato da oltre 16 secondi a 14.6; Bottas dal canto suo è il più rapido in pista insieme a Vettel e Ricciardo, Alonso invece è rallentato da Button, ne copia i tempi e girano sul 41.3-41.5

    21/52 - Giro record di Rosberg: 1.38.309. Via radio però comunica problemi al cambio.

    20/52 - Rosberg ha montato gomme medie usate, così come Vettel.

    Rosberg al primo giro dopo il pit fa 38.6 contro 38.9 di Hamilton.

    19/52 – Alonso è in scia a Button, otto decimi. T2 record per Hamilton, chiude il giro in 38.8.

    18/52 - Rosberg al cambio gomme. Ha 3.4 su Hamilton.

    17/52 - Sale in cattedra Vettel con le gomme medie nuove: 1.39.3. Si trova settimo il tedesco, dietro a ROSBERG, HAMILTON, BOTTAS, BUTTON, ALONSO, MAGNUSSEN

    16/52 - Giro record di Hamilton: 1.38.554, 3.1 da Rosberg. Bottas prende Button e lo attacca all’esterno della Stowe, gran sorpasso del finlandese, è terzo!

    15/52 – Mangia ancora qualche decimo Hamilton a Rosberg e si porta a 3.8. Alonso ha passato Magnussen, gira 1.40.5, Bottas 40.1, Button 40.8. Pitstop per Kvyat e Ricciardo

    14/52 - Bottas riesce a liberarsi di Magnussen e adesso ha strada libera, può andare a prendere Button, davanti di 1.5 secondi. Alonso è a mezzo secondo da Magnussen

    +++ Stop&Go di 5 secondi per Alonso +++

    12/52 – Hamilton riduce il gap da Rosberg a 4.6. Bottas e Alonso non riescono ad attaccare Magnussen. Sono comunque i due piloti più veloci in pista, Mercedes a parte.

    10/52 - Vettel ai box. Gutierrez centra Maldonado e fa decollare la Lotus alla Vale. Si ritira poco dopo la Sauber.

    9/52 - Rosberg gira costantemente più rapido di Hamilton, decimo su decimo ha al momento 5.7 sull’inglese. Alonso sta ricucendo il gap che lo separa da Bottas, per quello che è un terzetto formato da Vettel e Magnussen.

    7/52 - Alonso passa Hulkenberg entrando alla Brooklands, ma arriva la notizia che i commissari stanno investigando per il posizionamento fuori piazzola nel primo start. Arriverà una penalizzazione sacrosanta.

    7/52 - Mercedes a parte, Bottas e Alonso sono quelli che al momento hanno il passo migliore. La Williams del finlandese mette nel mirino Vettel, a sua volta con 5 decimi di ritardo da Magnussen.

    Alonso in scia di Hulkenberg sul rettilineo di partenza, si va verso il tratto nel quale usare l’ala mobile.

    6/52 - Alonso ha passato Kvyat uscendo dalla Luffield. Ricciardo attacca Hulkenberg alla Stowe, mentre arriva Alonso e lo svernicia all’esterno della curva Club! Gran sorpasso del ferrarista, adesso è ottavo.

    5/52 – Ritmo infernale di Rosberg, gira 1 secondo più rapido di Alonso. Hamilton perde 4 decimi, mentre tutti gli altri sono sopra l’1.41, a secondo e 4 dalla Mercedes numero 6.

    Vettel sembra poter lottare con Magnussen, mentre RIcciardo è in bagarre con Hulkenberg.

    4/52 – Sono in bataglia Hamilton e Button, passa la Mercedes alla Brooklands e si lancia all’inseguimento di Rosberg: già 5 secondi di ritardo. Bottas, intanto, attacca e supera anche Ricciardo, passato anche da Hulkenberg.

    Alonso entra in top ten: decimo a 1.6 da Kvyat.

    3/52 – Bottas guadagna una posizione, scavalca Kvyat prima della Brooklands. Hamilton invece passa terzo, supera Magnussen alla Copse.

    2/52 – Rosberg mantiene la leadership con 1.5 su Button, poi Magnussen, Hamilton e Vettel nelle prime cinque posizioni.

    15:05 - Via! Riprende il Gran premio d’Inghilterra a Silverstone. Raikkonen esce dal centro medico, cammina da solo, seppur zoppicando un po’.

    15:04 - Vettel e Ricciardo, quinto e settimo, ripartiranno con gomme dure. Anche nelle retrovie c’è chi monterà le arancioni Pirelli: Grosjean, Vergne e Perez.

    15:00 - Ancora 5 minuti e la gara ripartirà dietro safety car, queste le indicazioni date precedentemente dalla direzione gara.

    QUanto ad Alonso, ripartirà con gomme medie e non dovrà montare più il set di dure Pirelli.

    14:55 – La gara ripartirà alle 15:05

    14:52 – Novità sulle condizioni di Kimi e la dinamica dell’incidente: «Ha un’escoriazione alla gamba e un problema alla caviglia sinistra. Niente di rotto. Credo che sarà a Hockenheim, nei prossimi giorni controlleremo tutto. Ha detto che è andato largo, ha cercato di rientrare sul circuito, c’era un avvallamento e la macchina ha iniziato a oscillare, poi è andato contro le barriere», spiega Steve Robinson, manager di Raikkonen.

    14:45 – Il primo guard rail sul quale ha impattato la Ferrari è stato riparato.

    14:44 – Ancora lunga attesa. Riproponiamo la classifica al termine del primo giro, queste le posizioni della ripartenza dietro safety car.

    Intanto, l’asfalto è a 34° C.

    14:41 – Il drive through che era stato dato a Chilton per essere rientrato ai box dopo la bandiera rossa è stato sospeso.

    14:35 – C’è stato un altro incidente, tra Vergne e Perez, che si sono presi in uscita da curva 1. La direzione gara sta indagando

    14:33 - Dalla Ferrari, via Twitter, apprendiamo:

    «La prima cosa che ha chiesto Kimi per radio: “Felipe sta bene?”»

    14:29 - L’operazione di sostituzione del guard rail va molto per le lunghe e si prospettano tempi biblici…

    Chilton è sotto investigazione per essere rientrato ai box dopo l’esposizione della bandiera rossa. Il regolamento vuole che tutti si vadano a schierare in griglia.

    14:28 – Raikkonen è al centro medico e sta bene, fatta eccezione per la caviglia, sottoposta al momento ad accertamenti.

    14:25 – Alonso e Raikkonen erano gli unici partiti con le gomme dure, adesso lo spagnolo ripartirà con le medie. Essendo di fatto un gran premio che parte da zero, resta l’obbligo di adottare entrambe le mescole.

    Incidente Raikkonen

    14:18 – Si prospetta una lunga attesa, il guard rail dove ha sbattuto Raikkonen è stato danneggiato e dovrà essere riparato. Almeno 15 minuti di ritardo prima di sapere a che ora riprenderà la gara.

    14:16 – Nella prima partenza, Alonso si era schierato ben oltre la piazzola. Vedremo se la direzione gara prenderà provvedimenti.

    Gran partenza per Bottas, è nono.

    14:14 – Massa costretto a ritirarsi, troppi danni sulla Williams. La 200ma partenza in carriera non è stata fortunata.

    Si ripartirà dietro safety car, annullando i rischi di un nuovo start.

    14:09 - Raikkonen era partito molto bene, passando Alonso alla curva 1. Quanto a Massa, ha intraversato la Williams ancor prima di impattare contro Raikkonen.

    Button e Magnussen anticipano Hamilton, che adesso partirà però dal lato sporco e dovrà guardarsi da Vettel sul pulito.

    La nuova partenza vedrà queste posizioni in griglia

    2/52 – Bandiera rossa, gara interrotta. Raikkonen scende dalla macchina zoppicando. Massa sta cercando di tornare ai box su tre ruote.

    Raikkonen è andato fuori alla curva 3, nel tornare in pista ha perso la macchina e ha sbattuto contro il muro del ponte, centrando Massa nel tornare in pista. Ha fatto tutto da solo Raikkonen. Impatto molto forte, e anche una Caterham è stata coinvolta nell’incidente.

    1/52 – Si spegne il semaforo rosso, partito il Gran premio di Gran Bretagna!

    Rosberg tiene la prima posizione, seguito da Button e Magnussen, male Vettel e Hulkenberg. Quarto Hamilton.

    Incidente! Raikkonen si prende sul dritto dopo curva 3. SAFETY CAR, ha avuto un incidente con Massa. Raikkonen con la macchina distrutta sull’avantreno. Kimi è ok.

    14:00 – Inizia il giro di formazione. Solo le due Ferrari partono con gomme dure: breve run e poi due pit con le medie. Funzionerà? Vedremo

    13:59 - Vettel, Hulkenberg, Hamilton, Ricciardo, Vergne e tutti i piloti su piazzole pari partiranno dal lato sporco della pista.

    13:57 - Ricordiamo che le due zone per attivare l’ala mobile saranno sul rettilineo dopo la curva 3 – prima della Brooklands – e sull’Hangar Straight.

    13:50 - Dieci minuti e partirà il gran premio di Gran Bretagna

    13:45 - «Lewis può fare ancora qualcosa di buono dalla sesta posizione, ma Nico ha le maggiori possibilità», il commento di Stewart. Intanto, sulla macchina di Hamilton esce gran fumo dai freni posteriori in uscita dai box, precedentemente mentre si schierava.

    13:40 – Bianchi non è ancora uscito dai box e l’anteriore della Marussia è privo del musetto. Riuscirà a schierarsi in tempo?

    13:36 - E’ vero che al momento il meteo sembra tenere, per una gara asciutta, tuttavia, sopra Silverstone non mancano le nuvole. Con basse temperature sarà problematico gestire le gomme dure, difficili da mandare in temperatura e assicurarsi grip

    13:30 – Apre la pitlane, 15 minuti a disposizione per schierarsi in griglia

    13:25 – Tra i temi della prima parte di gara, ci sarà la rimonta di Hamilton. Dovrà rapidamente portarsi su Rosberg ed evitare che Nico detti il ritmo e prenda il largo mentre lui scavalca Magnussen, Hulkenberg, Button e Vettel. Servirà una partenza come quella dell’Austria.

    13:13 - Iniziamo a guardare alle strategie. La Pirelli dà come standard le due soste, tuttavia, qualcuno potrebbe azzardare una sola sosta, specialmente nelle retrovie. Pensiamo a Williams e Ferrari, che dovranno rimontare e necessariamente devono pensare a tattiche alternative

    12:55 - Nel paddock, Bernie Ecclestone torna sulla possibilità di uscita dal calendario di Monza. «Non è che sarà tagliata fuori, scadrà il contratto e ancora non abbiamo uno nuovo. Se non ci sarà, non saranno in Formula 1. Un paio d’anni fa abbiamo parlato con loro per spiegare i termini, che sono uguali a tutti gli altri gran premi. Se loro hanno i soldi, io ho una penna, li portino e firmiamo. Non so se Monza ce la farà, non vogliamo perderla, ma vogliamo si mettano in linea con il resto d’Europa».

    12:56 - Benvenuti amici appassionati di Formula 1. Sono Fabiano Polimeni e ci avviciniamo sempre più al gran premio di Gran Bretagna a Silverstone.

    Dopo le qualifiche, la griglia di partenza ha subìto alcune modifiche. Gutierrez è stato arretrato di 10 posizioni per l’unsafe release in Austria; Chilton di 5 per aver sostituito il cambio, mentre a Pastor Maldonado sono stati tolti i tempi perché sulla Lotus non è stato possibile prelevare il quantitativo minimo di benzina da analizzare.

    Griglia di partenza

    1. Nico Rosberg Mercedes

    2. Sebastian Vettel Red Bull

    3. Jenson Button McLaren

    4. Nico Hulkenberg Force India

    5. Kevin Magnussen McLaren

    6. Lewis Hamilton Mercedes

    7. Sergio Perez Force India

    8. Daniel Ricciardo Red Bull

    9. Daniil Kvyat Toro Rosso

    10. Jean-Eric Vergne Toro Rosso

    11. Romain Grosjean Lotus

    12. Jules Bianchi Marussia

    13. Adrian Sutil Sauber

    14. Valtteri Bottas Williams

    15. Felipe Massa Williams

    16. Fernando Alonso Ferrari

    17. Max Chilton Marussia

    18. Kimi Raikkonen Ferrari

    19. Esteban Gutierrez Sauber

    20. Pastor Maldonado Lotus

    21. Marcus Ericsson Caterham

    22. Kamui Kobayashi Caterham

    MotoGP Assen 2014 paddock girls