GP Silverstone F1 2016, anteprima: Mercedes e Ferrari, basta scoppi!

Il rapporto Rosberg-Hamilton da gestire da un lato, la competitività della Rossa dall'altro: i temi del week end in Inghilterra

da , il

    GP Silverstone F1 2016, anteprima: Mercedes e Ferrari, basta scoppi!

    Spielberg, l’Austria, non ha offerto solo uno scoppio tanto improvviso quanto deleterio per le ambizioni Ferrari. Scoppia anche la coppia Mercedes, di nuovo ai ferri corti. Il Gran Premio d’Inghilterra a Silverstone dovrà riportare le cose in ordine sia nel box della Rossa che in quello dei dominatori del campionato. Toto Wolff ha ammesso che non si può procedere con un ciclico rischio di finire le gare senza punti, la Mercedes non può permettersi di lasciare i piloti fare prevalentemente i propri interessi, anteponendoli a quelli della scuderia. Ecco che si è tornato a discutere di ordini di scuderia, di posizioni da congelare per evitare la riproposizione di finali di gara come quello austriaco. Sarebbe una mazzata sullo sport, giacché visti i livelli prestazionali attuali, nessuno è in grado, in condizioni normali, di impensierire Hamilton e Rosberg per la vittoria. Per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Silverstone F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    A Silverstone giocheranno in casa, come la stragrande maggioranza dell scuderie. E’ chiamata a un compito arduo la Ferrari, che lo scorso anno riuscì ad acchiappare un podio solo grazie alle circostanze, all’arrivo della pioggia. La sbandierata velocità della SF16-H, il potenziale da mettere a frutto, inizia a diventare una chimera e chissà se mai vedremo una concreta serie di gare nelle quali Vettel e Raikkonen saranno in grado di contendere la vittoria sulla prestazione pura. Per vincere i mondiali non si può giocare di rimessa e sperare che i favoriti si penalizzino a vicenda, puntando sulla costanza di prestazione.

    Leggi anche | Raikkonen, Silverstone un’altra chance | Arrivabene, Ferrari lavora al prossimo biennio

    In Inghilterra emergeranno forti le Red Bull, poi si attende un ritorno delle Force India, in ombra a Spielberg, attenzione alle Toro Rosso, mentre un’incognita assoluta è la Williams. Luglio è denso di gran premi, quattro in cinque settimane. Dopo uno stop di 14 giorni, avremo la sequenza di gare in Germania e Ungheria e sarà un mese decisivo per capire come si svilupperà la seconda parte di campionato. Oggi, sono unicamente l’incertezza sull’affidabilità delle W07 Hybrid e le schermaglie tra Rosberg e Hamilton, a tenere in vita il mondiale.

    Non si conosce ancora il motivo che ha portato all’esplosione della gomma sulla Ferrari di Vettel domenica scorsa. Da escludere che possa essere legato a un difetto intrinseco della copertura, non essendosi verificata nessun’altra esplosione nel week end in Austria. Hanno semplicemente gestito oltre il limite la gomma in Ferrari? Con quella che, al momento, resta un’opzione, andrà tenuto in conto come il prossimo gran premio di corre su un circuito molto stressante sugli pneumatici per la quantità d’energia scaricata sulle gomme. Si dovrà giocare con la strategia, prevista con più soste ai box, ma muoversi entro i limiti senza ricercare azzardi estremi e rischi che, in Ferrari, non possono assumersi visto il quadro iridato che dice Raikkonen e Vettel a 46 punti da Hamilton e 57 da Rosberg.