GP Silverstone F1 2016, Red Bull. Verstappen superstar

GP Silverstone F1 2016, Red Bull. Verstappen superstar

E' il pilota del giorno, per la velocità espressa e il sorpasso su Rosberg. Ricciardo si

da in Circuito Silverstone F1, Formula 1 2017, GP Inghilterra F1, Interviste Piloti F1, Max Verstappen, Red Bull F1
Ultimo aggiornamento:
    GP Silverstone F1 2016, Red Bull. Verstappen superstar

    Sono i più interessati dalle decisioni dei commissari del Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone, in Red Bull. E Christian Horner mette i puntini sulle “i” sul tema delle comunicazioni radio dal muretto ai piloti: «Le regole sono molto strette, vedremo cosa decideranno i commissari. Se non faranno nulla, sarà meglio togliere la regola. Ci sono molte informazioni che vorresti dare ai piloti ma non si può fare, le regole sono molto chiare, sarà interessante vedere cosa decideranno. La reprimenda non è una penalità». Come dargli torto. Di una penalizzazione cronometrica beneficerebbe un super-Max Verstappen, protagonista con un sorpasso che entrerà tra i migliori del recente passato. Da terzo a secondo, mentre per rimettere in partita Daniel Ricciardo servirebbe una drastica penalizzazione.

    «E’ stato fantastico, guarda questi tifosi. La gara è stata molto emozionante, complicata all’inizio, sono riuscito a passare Nico e a fine dello stint sulle intermedie stavo per prendere Lewis, anche se credo di essermi fermato un giro troppo tardi. Da lì in poi ho fatto la mia gara», racconta dal podio.

    Una gara che l’ha visto resistere a Rosberg, che ne aveva di più sull’asciutto: «Putroppo mi ha superato ma avevamo anche dopo un gran passo, potevo vedere i primi due, quindi dopotutto devo ringraziare la Red Bull per avermi dato questa macchina, si meritano tanti riconoscimenti per il lavoro fatto».

    Leggi anche | Hamilton trionfa, Verstappen dà spettacolo e Rosberg sub-judice | Vettel: “Non serve mettere tutto sottosopra” | Rosberg fiducioso sulla decisione dei commissari

    Incolore la gara di Daniel Ricciardo. Ha pagato anche lui l’ingresso della VSC, oltre a trovarsi un’ottima Force India a inizio gara. Non ha avuto lo smalto di Verstappen e la gara è stata priva di emozioni, senza avversari diretti con i quali confrontarsi: «Sapere quando passare alle intermedie era una decisione al limite, anche con le slick. Siamo stati sfortunati però con la safety car virtuale e abbiamo perso 10″, tutto quello guadagnato prima. E’ stata una gara noiosa per me, gran parte del tempo con poca azione. Stiamo ancora imparando parecchio, oggi saremmo potuti essere in lotta per il podio, ma è dipeso dalle circostanze, perdendo il posto da Perez nei pit. E’ una di quelle gare in cui non c’è una vera opportunità sin dall’inizio. Oggi sembra che fossimo molto più veloci delle Ferrari, ed è positivo in vista di Budapest, ma per me è stato come essere nelle prove libere, a girare, girare, girare, volevo esser in battaglia con qualcuno».

    498

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Silverstone F1Formula 1 2017GP Inghilterra F1Interviste Piloti F1Max VerstappenRed Bull F1
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI