GP Silverstone F1 2017, qualifiche Ferrari. Raikkonen: “Non ho nulla da perdere, darò filo da torcere a Hamilton”

Le qualifiche del GP di Silverstone F1 2017 regalano un Raikkonen in prima fila e davanti a Vettel. Ferrari nella posizione di poter attaccare in partenza Lewis

da , il

    GP Silverstone F1 2017, qualifiche Ferrari. Raikkonen: “Non ho nulla da perdere, darò filo da torcere a Hamilton”

    Sul giro secco non c’è stata partita, una superiorità prevedibile, quella di Hamilton sulle Ferrari. Le qualifiche del Gran Premio di Silverstone F1 2017 portano, tuttavia, una Rossa in prima fila e una subito dietro. E’ Kimi Raikkonen a stare per una volta davanti a Sebastian Vettel. A convincere maggiormente è il passo avanti compiuto dal venerdì, una macchina che si è trovata più a proprio agio dalle libere 3 e in gara potrebbero aprirsi opportunità diverse, a partire dalla gestione delle gomme supersoft. Tanto più se al via Kimi dovesse saltare davanti a Lewis.

    Il passo gara di Vettel e Raikkonen al venerdì è parso molto costante, senza i grandi exploit velocistici di Hamilton, ma in grado di gestire bene la gomma supersoft. Prima di guardare alla gara, però, c’è l’analisi del risultato della qualifica da fare. CLICCA QUI per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Silverstone F1 2017 con risultati e classifica!

    «Siamo riusciti a fare il tempo nei momenti giusti nelle Q1. La macchina si è comportata molto bene, sono molto contento, è migliorata rispetto al mattino. Stamattina era sembrata più complicata la situazione, poi le condizioni sono state molto variabili e per la nostra macchina sono state buone. Non siamo stati abbastanza veloci per la pole. Proveremo a dar filo da torcere in gara, io non avrò nulla da perdere, proveremo a fare la miglior gara per il team e speriamo di fare un buon risultato», ha commentato Raikkonen.

    Al di là delle tattiche che potranno attuare i due ferraristi, prima di tutto dovrà esserci la velocità: «Ci sono sempre opportunità, poi se funzionerà quel che faremo è una storia diversa. Le condizioni sono andate migliorando e la macchina ha dato buone sensazioni. Direi che abbiamo fatto un buon tempo e abbiamo una buona macchina, non abbastanza veloce ma in gara speriamo di arrivare davanti. Siamo in due e speriamo di approfittare della situazione. Solitamente in gara siamo sempre stati molto più forti, ma dipenderà da molti fattori».

    Recrimina su un giro di lancio non perfetto, Sebastian Vettel. Gomme da mandare in temperatura, per averle subito pronte nel primo settore, là dove Sebastian non è riuscito a migliorare il parziale del primo run. E’ costato forse qualche decimo, ma agguantare la pole restava comunque un’utopia. «Siamo piuttosto contenti del risultato, era l’ideale oggi secondo e terzo, Lewis era troppo veloce, soprattutto in Q3. Abbiamo trovato un buon margine di prestazione dal venerdì, stamattina è andata meglio, abbiamo recuperato un po’ di passo ed è positivo. Dovremmo essere più vicini ma sarà dura domani, sono stati molto veloci per tutto il week end. L’obiettivo è mettere Lewis sotto pressione. Per noi è stato un week end positivo, l’ultimo tentativo è stato un po’ compromesso, specialmente nel primo settore le gomme non erano nelle condizioni ideali, avrei dovuto fare un giro di lancio migliore ma ho trovato del traffico. La cosa più importante è avere una macchina che è migliorata in qualifica e domani dovrebbe esserlo ancor di più».