GP Singapore 2015, Maurizio Arrivabene: “Grande vittoria! Vettel come Senna”

Maurizio Arrivabene è stato intervistato dopo la vittoria di Sebastian Vettel nel Gran Premio di Singapore 2015. Il Team Principal della Rossa ha paragonato Vettel a Senna.

da , il

    La Ferrari di Sebastian Vettel vince il Gran Premio di Singapore e conquista 25 punti più che meritati. Una vittoria arrivata dopo aver dominato la gara dal primo all’ultimo giro con il tedesco numero 5 della Rossa a fare la voce grossa sulle strade cittadine di Marina Bay. Per la Ferrari anche il terzo posto di un solido Kimi Raikkonen. Maurizio Arrivabene è parso entusiasta dopo il successo di Singapore spendendo elogi importanti per i suoi due piloti. Girate la pagina per leggere l’intervista al Team Principal della Ferrari dopo il successo della Rossa a Marina Bay.

    Vettel è come Senna

    Maurizio Arrivabene è parso felicissimo dopo il successo di Vettel a Singapore: “Questa è una vittoria soffertissima perchè la gara è durata quasi due ore dove sono successe molte cose- ha spiegato il Team Principal- Vincere non è stato per nulla semplice e abbiamo sudato per arrivare davanti al traguardo. Ringrazio il team e tutti i meccanici a casa per il lavoro svolto per sviluppare la monoposto e portarla a questo livello. Siamo veramente orgoglioso di questo successo maturato dopo la pole position di ieri. Faccio i complimenti a Sebastian Vettel ma anche a Kimi Raikkonen per aver portato la Ferrari al doppio podio. Bravi tutti.”

    Arrivabene è parso entuasiasta della vittoria ma ha anche analizzato nel dettaglio la gara di Sebastian Vettel paragonandolo ad una leggenda della Formula 1: “Per me il tedesco è un pilota incredibile capace di fare grandi cose. Questo weekend ha dimostrato tutto il suo talento sia in qualifica che in gara. Solo Ayrton Senna era capace di essere cosi veloce in determinate situazioni e penso che Vettel sia un campione come lui. Ora però non si festeggia troppo perchè dobbiamo volare a Suzuka per il Gran Premio di settimana prossima. Dobbiamo lavorare per essere competitivi anche li. Siamo contenti di aver battuto la Mercedes dopo cosi tanto tempo.”

    Per Arrivabene è arrivato dunque il terzo successo da quando gestisce il muretto della Rossa e per il Team Principal, quando mancano ancora sei gare al termine della stagione, potrebbero arrivare altre gioie visto che l’obiettivo di inizio anno (vincere tre Gran Premi) è stato raggiunto nella notte di Singapore.