GP Singapore F1 2012, Ferrari: Alonso si salva anche stavolta!

Formula 1: Fernando Alonso e Stefano Domenicali non sono del tutto soddisfatti del risultato di Singapore nonostante sia arrivato un podio fortunoso

da , il

    alonso singapore f1 2012 gara

    Allo spegnersi dei semafori del Gran Premio di Singapore di Formula 1 2012, Fernando Alonso non ha un buono spunto da fermo. Riesce miracolosamente a conservare la quinta posizione dopo il primo giro. La fortuna, poi, ha qualche buona sorpresa per lui e si manifesta con i ritiri di Maldonado e Hamilton. A fine gara si fanno i conti e si scopre che Vettel recupera sull’asturiano dieci punti ma il vantaggio in classifica resta saldo. Come spiega Stefano Domenicali, però, con sei gare alla fine della stagione, la Ferrari non può reggere ancora a lungo se non riesce ad invertire la rotta e portare in pista delle novità tecniche che consentano di fare un salto di qualità nelle prestazioni.

    Alonso: “I ritiri degli altri sono un bene per me”

    “Questa di Singapore è una delle piste più belle sulle quali guidare. L’ambiente è incredibile ed è molto divertente – ha affermato Fernando Alonso al termine del GP di Singapore che l’ha visto chiudere sul podio grazie anche ai ritiri di Hamilton e MaldonadoA Monza Sebastian si è ritirato e Lewis ha vinto mentre qui è accaduto il contrario. Questo va bene per me che posso controllare la situazione e restare in cima alla classifica”. Il vantaggio, però, scende passando dai 37 su Hamilton ai 29 su Vettel. Continuando di questo passo, il pilota spagnolo non riuscirà a mantenere la testa del campionato fino alla sesta ed ultima delle restanti gare della stagione 2012. Lo sa bene Stefano Domenicali:“Le gare finiscono sotto alla bandiera a scacchi. L’affidabilità è importante e dobbiamo essere contenti di come è andata per noi. Adesso, però, dobbiamo continuare a sviluppare la macchina. Dobbiamo riprendere lo sviluppo a Maranello perché, altrimenti, non ci basta finire sempre sul terzo gradino del podio”, ha confermato nel corso di un’intervista con la RAI.

    Massa: “Visto un buon potenziale nella Ferrari”

    In certi momenti è stato il più veloce in pista. Felipe Massa, sfortunato per la foratura al primo giro, ha guidato con grinta – vedi il sorpasso su Senna – e con il piede pesante. Sarà per questo che il brasiliano appare più ottimista del resto della sua scuderia e prova a vedere la gara di Singapore da un’altra prospettiva:“Mi dispiace di come sia andato l’inizio perché la macchina andava molto forte e potevamo fare molto bene. Sia io che Fernando potevamo fare molto meglio e il mio ottavo posto non è male visto quello che è successo al primo giro quando mi hanno toccato dietro e mi hanno obbligato a cambiare le gomme. Red Bull e McLaren sono molto forti ma con quello che ha fatto Fernando oggi e come mi sono comportato io dopo la foratura alla partenza, è stata una gara positiva anche per noi perché abbiamo dimostrato di avere un buon ritmo”, ha spiegato il pilota di San Paolo.