GP Singapore F1 2013: è Vettel la vera forza della Red Bull! [FOTO]

Dopo oggi, Gran Premio di Singapore 2013 di Formula 1, mi chiedo: come si fa ancora a dire che Sebastian Vettel ama “vincere facile” solo perché la Red Bull è una macchina stratosferica?

da , il

    GP Singapore F1 2013: è Vettel la vera forza della Red Bull!

    Dopo oggi, Gran Premio di Singapore 2013 di Formula 1, mi chiedo: come si fa ancora a dire che Sebastian Vettel “vince facile” solo perché la Red Bull è una macchina stratosferica? Voglio essere provocatorio ripartendo dalle parole di Christian Horner nel dopo-gara:“Sebastian è stato veramente bravo. Per noi era importante arrivare alla fine”. Appunto! Il fenomeno è Vettel, non la macchina. Vedi Webber. Con l’australiano, non un fermo, non avrebbero vinto mai un campionato. E con questa vettura rischiano persino di non vedere la bandiera a scacchi. Dal canto mio, la cartina di tornasole si chiama Fernando Alonso. Lo spagnolo ha recentemente cambiato atteggiamento nei confronti del tedesco. Prima lo snobbava (come molti altri nostri lettori). Ora si complimenta con lui, perché ha capito quanto vale! Dovremmo farlo tutti. Se dotati di buon senso.

    Vettel: “Certi risultati non arrivano per caso”

    Sebastian Vettel parla così sul podio del GP di Singapore 2013 di F1:“La partenza è stata difficile con Nico [Rosberg] che mi è partito davanti ma ho tenuto l’interno della traiettoria ed ho mantenuto la posizione. Ho trovato un buon passo ed ho preso un bel vantaggio. Ho avuto qualche problema durante la safety car ma poi ho ripreso il ritmo. E’ stato incredibile ma va detto che è frutto del lavoro fatto. Non avvengono per caso certe cose”.

    Non sono mancati i pericoli

    Il tedesco rammenta i rischi ai quali è andato incontro. Sebbene sia stata una passeggiata, ha avuto i suoi bei grattacapi:“La corsa era lunga e poteva andare male con facilità. I muri sono molto vicini e si può perdere facilmente la concentrazione se non si hanno avversari diretti ma si deve correre contro la tabella dei tempi. Nel finale, invece, è andata bene perché avevo gomme fresche e pista libera per cui è stato facile controllare gli altri negli ultimi giri. E’ una delle sfide più dure di tutto l’anno per cui è una grande emozione arrivare al primo posto”, ha aggiunto.

    Vettel:”Non penso al campionato”

    Ultimo commento di Vettel riguarda la classifica mondiale:“Ad essere onesti non sto pensando al campionato. Sono messo bene. Sono in ottima posizione ma sto cercando di apprezzare i singoli momenti e vivere gara per gara. Ci sono molte persone che stanno lavorando duramente dalla mattina alla sera e mi spingono per andare sempre più forte”.

    F1 2013: classifica piloti dopo 13 GP

    1. Vettel 247

    2. Alonso 187

    3. Hamilton 151

    4. Raikkonen 149

    5. Webber 130

    6. Rosberg 116

    7. Massa 87

    8. Grosjean 57

    9. Button 54

    10. Di Resta 36

    11. Sutil 26

    12. Perez 22

    13. Hulkenberg 19

    14. Ricciardo 18

    15. Vergne 13

    16. Maldonado 1

    F1 2013: classifica costruttori dopo 13 GP

    1. Red Bull-Renault 377

    2. Ferrari 274

    3. Mercedes 267

    4. Lotus-Renault 206

    5. McLaren-Mercedes 76

    6. Force India-Mercedes 62

    7. Toro Rosso-Ferrari 31

    8. Sauber-Ferrari 19

    9. Williams-Renault 1