GP Singapore F1 2013, prove libere 2: Vettel e la Red Bull imprendibili, la Ferrari arranca

Vettel e la Red Bull prenotano la pole position nel Gran Premio di Singapore 2013

da , il

    AP/LaPresse

    Va in archivio con un dominio netto della Red Bull, il venerdì di prove libere del Gran Premio di Singapore 2013. Sebastian Vettel ha annichilito tutti sul giro secco, mettendo tra se e Webber ben 6 decimi, mentre Rosberg si trova a 1 secondo e le Ferrari a 1″4 con Alonso e 2″6 con Massa, sprofondato in 15ma posizione.

    Difficoltà di trazione confermate anche nella seconda sessione per la F138, incapace di sfruttare i nuovi componenti aerodinamici portati al debutto. Per la gara sembra essere una partita a due, Vettel-Webber, mentre Alonso può ragionevolmente puntare a una lotta con le Mercedes, guardandosi dalle Lotus. Raikkonen chiude con l’ottavo tempo, Grosjean il quinto ma è stato afflitto da una miriade di problemi tecnici, tra servosterzo, freni e cambio.

    PER AGGIORNARE LA PAGINA

    CLICCARE QUI

    CLASSIFICA TEMPI PROVE LIBERE 1 – GP SINGAPORE 2013

    1. VETTEL -Red Bull- 1:44.249

    2. WEBBER -Red Bull- 1:44.853

    3. ROSBERG -Mercedes- 1:45.258

    4. HAMILTON -Mercedes- 1:45.368

    5. GROSJEAN -Lotus- 1:45.411

    6. ALONSO -Ferrari- 1:45.691

    7. BUTTON -McLaren- 1:45.754

    8. RAIKKONEN -Lotus- 1:45.778

    9. SUTIL -Force India- 1:46.002

    10. PEREZ -McLaren- 1:46.025

    11. RICCIARDO -Toro Rosso- 1:46.406

    12. VERGNE -Toro Rosso- 1:46.429

    13. DI RESTA -Force India- 1:46.606

    14. HULKENBERG -Sauber- 1:46.808

    15. MASSA -Ferrari- 1:46.870

    16. GUTIERREZ -Sauber- 1:47.287

    17. BOTTAS -Williams- 1:47.434

    18. MALDONADO -Williams- 1:47.761

    19. VAN DER GARDE -Caterham- 1:49.434

    20. PIC -Caterham- 1:49.526

    21. CHILTON -Marussia- 1:49.619

    22. BIANCHI -Marussia- 1:49.731

    diretta a cura di: @fabianopolimeni

    16:50 - Prove concluse per Grosjean, ancora per noie tecniche: il francese ha passato più tempo ai box che in pista.

    Ferrari e Mercedes sembrano sullo stesso piano in ottica gara, il passo è tra 1’59″ alto e l’1’53″1. Vettel, con gomme medie sta girando sul piede del 1’51″336, tre decimi più veloce di Webber.

    16:46 - Toccata a muro per Massa, prima delle due curve conclusive. Non sembra aver riportato danni la Ferrari. Alonso stacontinuando a girare con le medie, sul piede del 1’52″ alto, mentre Rosberg marca 1’53″310 con le medie e Hamilton 1’55″841.

    La velocità della Red Bull è confermata dal passo gara di Webber, anche lui sul 50″9, poi seguito da un 51″1, stesso tempo di Vettel all’utlima tornata.

    16:35 - Bandiera gialla nel T2, Maldonado è andato lungo toccando le barriere: ala rovinata ma ancora attaccata alla monoposto. Il venezuelano rientra ai box

    La sequenza di Vettel con le Pirelli rosse è andata avanti con un altro 1’50″6 e un 50″8.

    16:30 - I primi passaggi in simulazione gara vedono Vettel autore di 1’50″3, 52″5, 50″6; Webber fa 51″5 al primo giro, mentre Rosberg 52″3 e Raikkonen 51″5 con supermorbide, anche Hamilton con le più morbide fa 52″9 al primo giro. Programma diviso a metà per ora tra Alonso e Massa, uno con le supermorbide l’altro con le medie.

    Sembra di rivivere i momenti del 2012 in Ferrari, quando le novità montate in pista non davano i risultati della galleria del vento: Alonso torna all’ala anteriore con specifica Budapest, abbinata al muso con piloncini ondulati.

    16:17 – Tra poco inizieranno le simulazioni con il pieno in ottica gara. Guardando al tempo di Vettel, tre intermedi record (28″3, 39″889, 36″043): è nel T2 e nel T3 che la Red Bull scappa via e dà la paga alla Mercedes, mentre Alonso prende ben 8 decimi nel solo T3 e quasi cinque nel T2.

    Bella prestazione per Grosjean, davanti ad Alonso con quasi 3 decimi e distanziato da Hamilton di pochi centesimi. Si trova a proprio agio il francese.

    16:10 - La Red Bull cambia marcia e stacca in maniera netta sia le Mercedes che le Ferrari. Rosberg, terzo, è a 1 secondo netto da Vettel, Hamilton a 1″3, Alonso guarda da lontano con 1″4.

    Webber toglie 1″3 con le supersoft ma tocca pesantemente il muro con la posteriore destra. Alonso migliora di 1″9.

    16:06 - Vettel fa 1’44″249, toglie ben 1″9 secondi!

    Vettel, Hamilton, Alonso e Webber tutti con le supersoft: vedremo il delta di prestazione tra le due mescole.

    15:56 - Ricciardo monta le supersoft. Grosjean, che avevamo dato in difficoltà con il servosterzo sulla Lotus in precedenza, sembrerebbe avere problemi all’impianto frenante.

    Hamilton via radio dice che il sedile sul lato sinistro sta diventando troppo caldo… problemi di surriscaldamento?

    15:50 – Disarmante la difficoltà di Alonso e Massa nello scaricare per terra la potenza: grandi derapate in uscita anche dalle curve di media velocità.

    Problemi per Button con la ripartizione della frenata, oltre a un eccessivo sovrasterzo. Vettel replica a Webber, 1’46″408: 8 centesimi più rapido dell’australiano che, però, marca il T1 record e prova a riprendersi il miglior tempo. Anche Hamilton conferma d’esser della partita, con il record nel T2.

    15:44 - Nuovamente problemi al servosterzo per Grosjean. Hamilton chiude il giro a 3 decimi da Vettel, davanti a Rosberg e Alonso – il ferrrista a 1 secondo pieno – mentre sta chiudendo il giro Webber: tre record e 1’46″489 per strappare il comando a Vettel.

    Hamilton va in pista e migliora subito il T1 di Vettel, al momento in testa.

    15:39 - Un occhio al mercato, con il sedile Lotus parecchio ambito. Si parla di Maldonado, Hulkenberg o Massa per sostituire Raikkonen, piloti tutti più o meno in grado di assicurare una buona dote di sponsor. E Valsecchi? L’italiano, che meriterebbe una chance più di tanti altri dei nomi che circolano, ha così commentato: «Io sono prontissimo per correre in Formula 1. Mi impegno e spero di avere una possibilità».

    Perez migliora il tempo fatto segnare in precedenza da Sutil, ma siamo ancora su 1’49″652. Vettel si lancia e nel T1 fa il record della sessione.

    15:36 - In Ferrari, due soluzioni diverse tra Alonso e Massa: lo spagnolo monta la specifica a tre elementi dei turning vanes, mentre il brasiliano quella a due.

    turning vanes 3 elementi singapore 2013

    Subito giro veloce per Sutil, avvisato via radio di portare le gomme nella finestra corretta di funzionamento. Il tempo del tedesco è 1’51″501

    15:31 – Sutil è il primo ad andare in pista

    «Sappiamo che con le medie la nostra prestazione non è al massimo, vediamo ora con le supersoft. I particolari nuovi sono in macchina e stasera prenderemo una decisione sugli assetti», spiega Domenicali nel commentare le difficoltà riscontrate al mattino dalla Ferrari. No comment sulla boutade di un Alonso in McLaren nel 2014.

    15:23 - In questo secondo turno di libere si girerà nelle condizioni che prevedibilmente i team troveranno in gara, quindi anzitutto un abbassamento delle temperature rispetto al mattino. Al momento, sono 28° C nell’aria e 30° C in pista

    15:05 – A Singapore si discute di possibili modifiche all’impostazione delle prove libere del venerdì il prossimo anno. Sul tavolo c’è la proposta di allungare a 2 ore i turni di libere per consentire ai giovani piloti di girare al volante delle monoposto.

    Tutti i campioni del mondo compagni di squadra