GP Singapore F1 2013, qualifiche: Vettel in pole position! Ferrari 7a con Alonso [FOTO]

Sebastian Vettel in pole position nelle qualifiche del Gran Premio di Singapore 2013 di Formula 1

da , il

    Sebastian Vettel domina anche le qualifiche del Gran Premio di Singapore 2013 di Formula 1. Sul circuito di Marina Bay si permette persino il lusso di aspettare seduto dentro al box cosa fanno gli avversari nel loro ultimo tentativo mentre lui si accontenta di quanto fatto nella prima uscita. Dietro il tedesco della Red Bull c’è grande equilibrio tra Rosberg, Grosjean, Webber e Hamilton. Non si può dire lo stesso per la Ferrari che qui è nettamente la quarta forza in campo. Alonso è addirittura settimo dietro a Massa. Altro grande assente nelle posizioni che contano è Kimi Raikkonen che lamenta problemi alla schiena. Problemi che, fino a pochi minuti dall’inizio della sessione, hanno tenuto in pre-allarme la riserva Davide Valsecchi.

    GP Singapore F1 2013, qualifiche: classifica dei tempi e griglia di partenza

    1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m42.841s

    2. Nico Rosberg Mercedes 1m42.932s +0.091s

    3. Romain Grosjean Lotus-Renault 1m43.058s +0.217s

    4. Mark Webber Red Bull-Renault 1m43.152s +0.311s

    5. Lewis Hamilton Mercedes 1m43.254s +0.413s

    6. Felipe Massa Ferrari 1m43.890s +1.049s

    7. Fernando Alonso Ferrari 1m43.938s +1.097s

    8. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m44.282s +1.441s

    9. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari 1m44.439s +1.598s

    10. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari No time set

    Q2 cut-off time: 1m44.555s

    11. Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari 1m44.555s +1.650s

    12. Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari 1m44.588s +1.683s

    13. Kimi Raikkonen Lotus-Renault 1m44.658s +1.753s

    14. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1m44.752s +1.847s

    15. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m45.185s +2.280s

    16. Valtteri Bottas Williams-Renault 1m45.388s +2.483s

    Q1 cut-off time: 1m45.982s

    17. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m46.121s +1.925s

    18. Pastor Maldonado Williams-Renault 1m46.619s +2.423s

    19. Charles Pic Caterham-Renault 1m48.111s +3.915s

    20. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1m48.320s +4.124s

    21. Jules Bianchi Marussia-Cosworth 1m48.830s +4.634s

    22. Max Chilton Marussia-Cosworth 1m48.930s +4.734s

    GP Singapore F1 2013, qualifiche: cronaca diretta

    ORE 16.01 – Q3 Passando sul traguardo per l’ultima volta, tutti si avvicinano al tempo di Vettel ma nessuno lo supera! Lui è in pole position. Rosberg è 2° davanti a Grosjean, Webber, Hamilton, Massa, Alonso Button, Ricciardo e Gutierrez. Questa la classifica dei tempi completa con il dettaglio degli intertempi dal quale si evince quanto la Ferrari soffra nel settore 3.

    gp singapore f1 2013 qualifiche

    ORE 15.59 – Q3 Vettel scende dalla macchina. Pole position assicurata. Gli altri lottano per la seconda posizione…

    ORE 15.57 – Q3 Tutti di nuovo in pista. Stavolta è Vettel che resta fermo. Sa di avere la pole position già in tasca. Via radio l’ingegnere di pista gli chiede:”Pensi di poterti migliorare?”, Sebastian replica:”Forse di un decimo…”. Ma non serve assolutamente. Il vantaggio è troppo evidente sugli altri.

    ORE 15.54 – Q3 Vettel è su un altro pianeta: 1’42”841 per lui. Rosberg è 2° a 6 decimi e precede Webber, Hamilton e Grosjean. Questa la classifica provvisoria prima che vadano in pista Guierrez, Ricciardo e, soprattutto, le Ferrari. Button, invece, potrebbe accontentarsi così dopo un solo giro senza tempo cronometrato?

    gp singapore f1 2013 qualifiche q3

    ORE 15.51 – Q3 Red Bull e Mercedes subito in pista con gomme Supersoft nuove. Poi si muovono anche Grosjean e Button. L’inglese della McLaren ha gomme medie usate.

    ORE 15.50 – Q3 Inizia ora la terza e decisiva manche: 10 minuti per avere i primi dieci posti della griglia di partenza del GP di Singapore 2013.

    ORE 15.43 – Q2 Da segnalare che la Red Bull è imbattibile nel T2 e nel T3 mentre la Ferrari è tra le più lente nel terzo settore. La Rossa va sensibilmente meglio degli altri nel T1 (Red Bull esclusa) ma non riesce comunque a fare la differenza. Questa la classifica finale della seconda manche.

    gp singapore f1 2013 qualifiche q2 15

    ORE 15.42 – Q2 Finisce la Q2! Dopo le Red Bull, passano tutti gli altri piloti sul traguardo con il loro miglior giro veloce di manche. A sorpresa, neanche troppo visti i problemi fisici, troviamo tra gli eliminati Kimi Raikkonen. Assieme a lui Bottas, Sutil, Perez, Vergne e Hulkenberg.

    ORE 15.39 – Q2 1’42”905 per Vettel: strepitoso! Webber è 2° a 8 decimi… Button e Perez vanno in pista adesso quando sono al limite del tempo a disposizione. In zona pericolo ci sono anche Bottas, Gutierrez, Ricciardo, Vergne, Sutil, Massa, Raikkonen e Hulkenberg..

    ORE 15.36 – Q2 Grosjean, Webber e Vettel si stanno per lanciare. Button e Perez restano al box quando mancano soli 4 minuti al termine della Q2.

    ORE 15.34 – Q2 Questa la classifica dei tempi a metà manche. Da notare ancora 5 piloti senza giri cronometrati nella colonna della Q2.

    gp singapore f1 2013 qualifiche q2 8

    ORE 15.32 – Q2 Red Bull, McLaren e Grosjean restano al box. Tra quelli in pista c’è Rosberg al comando con 1’43”892. E’ il primo a scendere sotto al muro del minuto e 44”. Hamilton è secondo a 8 millesimi. Alonso terzo a 7 decimi.

    ORE 15.30 – Q2 Seguono via via tutti gli altri che scelgono di montare le gomme supersoft usate nella manche precedente.

    ORE 15.28 – Q2 Raikkonen è il primo a ributtarsi in pista.

    ORE 15.27 – Q2 Inizia adesso la seconda manche: 15 minuti a disposizione dei piloti per eliminarne altri 6 e trovare i dieci che si contenderanno la pole position.

    ORE 15.20 – Q1 Massa ce la fa. Gli eliminati sono Chilton, Bianchi, Pic, Van der Garde, Maldonado e Di Resta. Questa la classifica completa della prima manche. Da ricordare che Grosjean, Vettel e Webber hanno segnato il loro tempo con gomme Medium. Tutti gli altri hanno scelto di passare alle Supersoft per non correre rischi.

    gp singapore f1 2013 qualifiche q1 20

    ORE 15.16 – Q1 Tranne le stellari Red Bull, tutti stanno segnando un giro extra con gomme Supersoft. Il più veloce è Hamilton con 1’44”196. In zona pericolo entra anche Vergne ma sono le Williams, assieme a Caterham e Marussia a rischiare di più. Anche Massa non se la vede bene, perché ha deciso troppo tardi di passare alle supersoft: ha ora di fronte a sé un solo tentativo con un po’ di traffico a disturbarlo.

    ORE 15.14 – Q1 C’è un po’ di confusione. Alcuni piloti tra cui Alonso passano alle gomme Supersoft impressionati dal tempo della Sauber. Webber, però, si porta al comando con le Medium segnando 1’45”271. Vettel è solo terzo con 1’45”755 sempre con le medie. Con queste gomme l’australiano si conferma più veloce così come visto durante le prove libere di stamattina.

    ORE 15.12 – Q1 Grazie alle gomme Supersoft, Hulkenberg sale al primo posto con 1’45”381. In zona rischio ci sono le due Marussia, le due Caterham ma anche Williams e Force India.

    ORE 15.10 – Q1 Hamilton e Grosjean superano Alonso ma restano dietro al capofila Rosberg. Giunti a metà sessione, questa è la classifica. Da notare Vettel e Webber ancora senza tempo. Le Sauber, invece, stanno già girando con gomme Supersoft.

    gp singapore f1 2013 qualifiche q1 10

    ORE 15.08 – Q1 Alonso che, a differenza di Massa, sfoggia l’ala nuova, commette un errore di guida nel T1 ma sale comunque in 2a posizione con 1’46”6.

    ORE 15.06 – Q1 Con 1’46”2 è Rosberg ad occupare provvisoriamente il primo posto. Hamilton è 2° a 7 decimi. .

    ORE 15.05 – Q1 Alonso in pista. Tra i top driver ora restano al box solo i due della Red Bull. Al momento si gira con gomme Medium.

    ORE 15.04 – Q1 Anche alcuni big si affacciano subito in pista. Tra questi citiamo Raikkonen, Massa, Rosberg, Hamilton, Grosjean e Button.

    ORE 15.00 – Q1 Inizia la prima manche! 20 minuti a disposizione per eliminare gli ultimi 6 piloti.

    ORE 14.55 Cinque minuti al via delle qualifiche. 30°C temperatura dell’asfalto, 29°C temperatura dell’aria. A differenza delle prove libere, adesso sono solo le luci artificiali ad illuminare la pista.

    ORE 14.51 Allarme rientrato per Raikkonen grazie anche all’aiuto del fisioterapista finlandese “prestato” dall’amico Vettel. I sobbalzi del circuito di Singapore si sono fatti sentire. Riuscirà domani a reggere i 300 e passa chilometri del Gran Premio?

    ORE 14.47 Valsecchi conferma che Raikkonen ce la fara a guidare:“E’ un bene per il team ed un peccato per me. Avevo già fatto un primo briefing con gli ingegneri, perché sembrava proprio che Kimi non ce la facesse. Mi stavo preparando a debuttare in qualifica… sarebbe stata una grande sfida. Ma poi i fisioterapisti hanno messo a posto Raikkonen. Sarà per la prossima volta!”.

    ORE 14.46 Bernie Ecclestone rivela alcuni dettagli sui nuovi regolamenti del 2014. Intervistato dal NY Times, spiega che la Ferrari poteva bloccare il passaggio ai motori V6 turbo ma non l’ha fatto:“La Ferrari aveva il diritto di veto ma non l’ha fatto. Sono molto contento che sia andata così. Diversamente, sarei stato costretto a supportarli…”

    ORE 14.43 Dopo il passaggio alla Ferrari e le dichiarazioni contro la Lotus “me ne sono andato perché non mi pagano”, Raikkonen si becca la piccata risposta del boss Gerard Lopez:“E’ un ingrato! Lo avremmo pagato entro la fine della stagione come è successo lo scorso anno. Siamo stati noi a credere in lui e a riportarlo in F1″.

    ORE 14.39 Raikkonen sempre grande protagonista di questi giorni. Stefano Domenicali commenta così il ritorno del finlandese in Ferrari: “Ringrazio Felipe per come ha accettato la decisione da grande uomo. Ha dimostrato uno stile straordinario. Abbiamo scelto Kimi per rafforzare la squadra vista anche la sua esperienza che ci sarà utile andando incontro a importanti novità regolamentari. Sappiamo che ora abbiamo due piloti molto forti con caratteristiche umane e tecniche molto diverse. A me spetta farli diventare complementari per togliere i punti agli avversari”.

    ORE 14.35 Dalla Lotus fanno sapere che Kimi Raikkonen ha avuto problemi alla schiena che lo hanno condizionato negativamente nelle prestazioni delle prove libere del mattino. Addirittura ad un certo punto è sembrato non potesse proseguire nel weekend di gara. Alcune cure del suo fisioterapista lo hanno rimesso a posto ma oggi non sarà al top.

    ORE 14.33 Per non avere brutte sorprese, date un’occhiata agli orari del weekend di Singapore. La gara in notturna ha un programma abbastanza diverso dal normale. Infatti, in questo momento, non vi state sbagliando: nonostante le 6 ore di fuso orario con l’Italia, le qualifiche iniziano alle nostre ore 15.00 anziché alle solite ore 14.00 come siamo abituati nei Gran Premi europei.

    ORE 14.31 Ricordiamo che le mescole portate a Singapore dalla Pirelli sono le Supersoft e le Medium.

    ORE 14.30 Sul circuito di Marina Bay sono le 20.30. La nostra diretta inizia quando manca mezz’ora al via delle qualifiche del GP di Singapore 2013 di F1.

    ORE 14.25 Appassionati di Formula 1 benvenuti alla web cronaca in diretta LIVE delle qualifiche del Gran Premio di Singapore 2013 di Formula 1. Per restare aggiornati in tempo reale su ciò che accade sul circuito di Marina Bay è sufficiente ricaricare minuto dopo minuto questa pagina. Al termine delle prime due sessioni di prove libere abbiamo trovato un Sebastian Vettel come al solito già pronto a smontare ogni speranza dei propri avversari. Nella terza e ultima sessione, però, si è vista una Lotus molto competitiva soprattutto con Grosjean in versione giro secco. Si preannuncia, invece, un altro sabato di sofferenza per la Ferrari.

    Fotogallery: campioni del mondo compagni di squadra