GP Singapore F1 2015, qualifiche Ferrari: Vettel: “Sorpreso dal divario” [FOTO]

GP Singapore F1 2015, qualifiche Ferrari: Vettel: “Sorpreso dal divario” [FOTO]
da in Circuito Singapore F1, Ferrari F1, Formula 1 2017, GP Singapore F1, Qualifiche F1, Sebastian Vettel
Ultimo aggiornamento: Domenica 20/09/2015 13:03

    Gp Singapore   Il venerdì in circuito

    E’ la prima pole rossa, quella nelle qualifiche del Gran Premio di Singapore 2015. Sebastian Vettel ha staccato di 782 millesimi un buon Kimi Raikkonen e di oltre mezzo secondo una Red Bull che a Marina Bay si è sempre trovata come fosse il salotto della sede di Milton Keynes. Sono i due elementi che più di altri sottolineano l’impresa, insieme alle parole di Maurizio Arrivabene, buone per capire quanto, Vettel, nel fare la pole, abbia voluto mettere tutto in pista. Paragoni esagerati, scomodi, ma la perfezione sul giro secco vista oggi a Vettel ha ricordato quella di Schumi. Quando vinceva a Singapore rifilando a Webber distacchi siderali si andava a caccia del trucco, semplicemente il tedesco riesce a esaltarsi sulle 23 curve del cittadino. Segui con noi live in diretta la gara del GP Singapore F1 2015 CLICCANDO QUI!

    «Punti non se ne fanno il sabato, però, ragazzi questo è quello che avremmo voluto dare ai tifosi a Monza. Grande squadra, grandissimo Sebastian e anche Kimi», commenta a caldo Arrivabene. «Aveva 3 decimi e ha voluto spingere, devo dire anche c’è un ritrovato Kimi», aggiunge. «I nostri sviluppi sono graduali, lavoriamo con umiltà e determinazione, domani ora c’è la gara. Bisogna sempre andare all’attacco, non ci si può fermare». Non si è vinto nulla, ok, la Mercedes ha avuto difficoltà inattese, però la prestazione personale resta un elemento a prescindere dal contesto. «Incredibile, so che è solo sabato e il lavoro più importante sarà domani. Però voglio godermi il momento. La macchina era fantastica ed è andata migliorando nelle qualifiche, sono anche sorpreso del divario, ho fatto un giro quasi perfetto e sono molto contento, specialmente dell’ultimo. E’ un giro lungo e difficile, è complicato farlo tutto bene, ci mette in un’ottima posizione per domani ma siamo solo al sabato e certo che le Mercedes saranno veloci», spiega Seb in conferenza stampa, sorridente come una Pasqua, una paresi nascosta dal casco e poi portata in giro per il paddock. | LEGGI ANCHE: QUALIFICHE, VETTEL E LA FERRARI IN POLE | «Domani è una gara lunga, possono succedere tante cose. Ero molto emozionato, abbiamo fatto buone cose già in Q1 e Q2, la macchina migliorava sempre e sapevo di avere la possibilità di andare in pole. Mi aspettavo che in Q3 le Mercedes avrebbero “acceso” il motore e sarebbero tornate davanti. Saranno veloci domani e se non lo fossero sarebbe una sorpresa enorme, certo anche la Red Bull, ma lo siamo anche noi, non abbiamo paura», rilancia il tedesco Buona la posizione di Raikkonen, però pesa il gap e Kimi spiega così: «Sono stupito di essere al terzo posto dopo le difficoltà avute al mattino. E’ andata bene e speriamo di portare due macchine sul podio domani. Abbiamo faticato rispetto a ieri e non so il motivo, è mancata aderenza e anche l’assetto non era a posto. Il risultato è piuttosto positivo considerate le difficoltà, possiamo essere soddisfatti». Adesso obiettivo puntato sullo spegnimento del semaforo domani e l’assalto garantito da parte di un Daniel Ricciardo che non farà certo il comprimario o l’invitato alla festa Rossa. Fabiano Polimeni

    627

    PIÙ POPOLARI