GP Singapore F1 2015, Risultati Gara: Vettel domina, Raikkonen sul podio. Hamilton ko

La cronaca della gara

da , il

    Sebastian Vettel vince il Gran Premio di Singapore 2015. Strepitosa prestazione della Ferrari che conduce, dall’inizio alla fine, l’intera gara di Marina Bay gestendo al meglio l’arrembante Daniel Ricciardo, secondo con la Red Bull. Bella prestazione anche per Kimi Raikkonen che sale sul podio con la seconda Ferrari. Gara da dimenticare per Lewis Hamilton che si è dovuto ritirare per un guaio tecnico alla sua Mercedes. Non sfrutta l’occasione Nico Rosberg che chiude quarto e guadagna solo 12 punti sull’inglese nella corsa al titolo mondiale. Gara condizionata anche dalla Safety Car entrata in pista due volte.

    Partenza

    61/61: Vettel vince il Gran Premio di Singapore! Vittoria meritata per il tedesco! Sul podio anche Kimi Raikkonen terzo alle spalle di Daniel Ricciardo, secondo con la Red Bull. Nico Rosberg è quarto con la Mercedes seguito da Bottas, Kvyat, Perez, Verstappen, Nasr.

    60/61: Mancano 2′ alla fine della gara. Non si riuscirà a completare i 61 giri. Vettel è ormai lanciato verso il trionfo con la Ferrari.

    59/61: Nasr passa Grosjean e conquista il 10° posto.

    58/61: Altro giro completato con Ricciardo che ha alzato i tempi. L’australiano non ci crede più e Sebastian Vettel è ormai ad un passo dalla vittoria.

    57/61: Perez continua a tenere a bada i ‘ragazzi terribili’ della Toro Rosso. Verstappen e Sainz ci stanno provando ma non riescono a superare la Force India.

    56/61: Vettel ha portato a +3.4 il vantaggio su Ricciardo. Il tedesco sta meritando la vittoria finale con Raikkonen sempre terzo.

    55/61: Maldonado è entrato ai box per montare le Supersoft. Bottas ha un problema al cambio ma sta comunque tenendo un buon ritmo. Il pilota della Williams è 5°.

    54/61: Nasr e Ericcson passano Maldonado ed è ora 13°. Davanti Vettel continua a mantenere il vantaggio su Ricciardo.

    53/61: Si ritira anche Jenson Button per un problema al cambio. Ennesimo doppio ritiro per la McLaren.

    52/61: Verstappen è incollato a Perez e sta cercando di superarlo. Ricordiamo che l’olandese era ultimo dopo il primo giro.

    51/61: Vettel e Ricciardo stanno giocando col cronometro. Il gap tra i due è di +2.9 in favore del Ferrarista.

    50/61: Nessuna sanzione dopo il contatto tra Button e Maldonado. Probabilmente la gara non si completerà nell’interezza dei 61 giri in quanto stiamo arrivando alle 2 ore di gara.

    49/61: Vettel ha un vantaggio di oltre 3” su Ricciardo. Rosberg continua ad essere in quarta posizione e non riesce a ridurre il gap dai primi tre. Il tedesco è a 5” da Raikkonen e sta sprecando la ghiotta occasione dopo il ritiro di Lewis Hamilton.

    48/61: 1:50.186 per Vettel che firma il giro record.

    47/61: Sainz!! bellissimo sorpasso su Grosjean alla Curva 1. Le due Toro Rosso con supersoft stanno spingendo moltissimo e ora sono in ottava e nona posizione.

    46/61: La direzione di gara ha annunciato che il contatto Button-Maldonado è ‘under investigation’. Intanto grande sorpasso di Max Verstappen su Grosjean.

    45/61: Verstappen e Sainz stanno mettendo pressione a Grosjean per l’ottava piazza.

    44/61: Ricapitoliamo la classifica quando mancano ancora 16 giri al termine: Vettel, Ricciardo, Raikkonen, Rosberg, Bottas, Kvyat, Perez, Grosjean, Verstappen e Sainz in zona-punti.

    43/61: Vettel ha messo oltre 2” su Ricciardo. Raikkonen è a 4” dal team-mate. Bella lotta tra Maldonado e Nasr per l’undicesima posizione. Intanto Verstappen ha fatto il giro record.

    42/61: Button è dovuto rientrare ai box per sostituire il musetto della sua McLaren.

    41/61: Pronta a rientrare ai box la Safety Car. La gara riprende e viene esposta subito la bandiera gialla per il contatto tra Button e Maldonado.

    40/61: Continua a girare la Safety Car.

    39/61: I primi undici piloti sono rientrati in pista con gomme soft.

    38/61: I big sono rientrati ai box dopo questo imprevisto e il tifoso è stato fermato. Vettel è ancora in testa ma ha bruciato, per la seconda volta, il suo vantaggio di 6” su Ricciardo.

    37/61: Un tifoso ha scavalcato la recinzione ed è in pista!!! Entra la Sefety Car!!

    36/61: Nelle prime posizioni non sta succedendo nulla con Vettel che continua a mantenere un buon gap su Ricciardo e Raikkonen.

    35/61: Felipe Massa intervistato a caldo ha spiegato la sua gara: “Ho avuto molta sfortuna. Prima Hulkenberg che mi è venuto addosso, poi ho avuto un problema con la gomma ed infine la mia monoposto continuava ad andare in stallo e non ho potuto continuare.” Nico Hulkenberg è rimasto deluso dalla penalizzazione: “Ero davanti, è stato Massa a venirmi addosso e hanno penalizzato me. Un vero peccato perchè stavo andando bene.”

    34/61: Si ritira anche Fernando Alonso per un problema al cambio. Ennesima gara da dimenticare per la McLaren Honda.

    33/61: Hamilton è rientrato ai box. La Mercedes è stato messo sul carrello e l’inglese termina la sua gara con un ritiro. Sebastian Vettel ma sopratutto Nico Rosberg dovranno sfruttare questa occasione per cercare di avvicinarsi in classifica generale.

    32/61: Hamilton sta parlando col suo muretto. L’inglese sembra prossimo al ritiro dopo essere scivolato in 15^posizione.

    31/61: Massa è rientrato ai box e sembra che la sua gara sia finita qui. Ricapitoliamo la classifica: Vettel, Ricciardo, Raikkonen, Rosberg, Kvyat, Bottas, Perez, Nasr, Alonso e Button nei primi 10.

    30/61: Siamo arrivati a metà gara. Rientra ai box Felipe Massa per un problema alla sua Williams. Il brasiliano rientra in pista in 17^posizione.

    29/61: Anche Jenson Button supera Hamilton. Il leader del mondiale è attualmente fuori dalla zona-punti.

    28/61: La Mercedes di Hamilton ha un problema di ‘farfalla’. L’accelleratore non si apre completamente e non riesce a spingere. Hamilton ora è addirittura 10°.

    27/61: Vettel sta intanto tornando a spingere e ha portato a 2” il suo vantaggio su Ricciardo.

    26/61: Hamilton è in difficoltà! Superato da Rosberg, Kvyat e Bottas. L’inglese è scivolato in 7^posizione.

    25/61: Qualche problema per la Mercedes di Hamilton. Sembra che l’inglese non ha più potenza.

    24/61: Si completa un altro giro con Ricciardo che resta in scia di Vettel. Intanto Kvat si sta avviciando a Rosberg. I due piloti sono in lotta per il 5° posto.

    23/61: Penalizzato Hulkenberg per l’incidente con Massa. Il tedesco dovrà scontarla nel prossimo Gran Premio.

    22/61: Le due Ferrari e Ricciardo hanno montato le SuperSoft a banda rossa mentre le due Mercedes hanno le Soft.

    21/61: Vettel non sta spingendo forte come ad inizio gara e i primi tre sono racchiusi in meno di un secondo. Hamilton è a 3” dalla vetta.

    20/61: Felipe Massa ‘under investigation’ e potrebbe essere penalizzato per l’incidente con Hulkenberg.

    19/61: Safety Car ai box. Riparte la gara con Vettel che mantiene la prima posizione, seguito da Ricciardo, Raikkonen, Hamilton e Rosberg. Problemi per Sainz con la sua Toro Rosso che è finita in stallo ed è ora 17°.

    18/61: Ancora un giro dietro la Safety Car.

    17/61: Commissari intenti a pulire la curva 1 dopo l’incidente tra Massa e Hulkenberg. Il brasiliano è ora 14° mentre il tedesco si è dovuto ritirare.

    16/61: Si completa un altro giro sempre in regime di Safety Car.

    15/61: Dopo tre giri sotto ‘Virtual Safety Car’ la direzione di gara ha deciso di far entrare la Safety Car. Vantaggio di Vettel dunque annullato e tutti i piloti allineati.

    14/61: La nuova classifica vede: Vettel, Ricciardo, Raikkonen, Hamilton, Rosberg, Kvyat, Bottas, Perez, Nasr, Grosjean nei primi 10.

    13/61: Tutti i big ai box! Problemi per Button con il pneumatico anteriore bloccato. L’inglese è rientrato in pista ma ha perso molti secondi.

    Virtual Safety Car! Felipe Massa, rientrato in pista dopo la sosta, ha toccato Hulkenberg. Il tedesco è finito a muro.

    12/61: Kvyat, quarto in classifica, si ferma per il pit-stop. Felipe Massa ha montano gomme super-soft con banda rossa.

    11/61: Inizia una girandola di pit-stop ma nessuno dei big è finora passato dalla corsia dei box.

    10/61: Rientra ai box anche Fernando Alonso e Sainz. Entrambi montano gomme soft. Davanti sempre Vettel a guidare il gruppo.

    9/61: Hamilton è a 12” dalla vetta. Peggio di lui fa Rosberg che ha un gap di 16” da Vettel. Intanto il primo pit-stop è stato fatto da Grosjean, gomme soft per lui.

    8/61: Vettel ha portato a +5.2 il suo gap su Ricciardo. Raikkonen è a circa 1′ dall’australiano e sembra aver le carte in regola per attaccare il pilota della Red Bull.

    7/61: Button è 16° e ha spiegato ai propri ingegneri di avere grossi problemi di trazione. Fernando Alonso è invece 11° e in scia a Perez.

    6/61: Altro giro completato dalla Ferrari con Vettel che continua a spingere. Intanto Raikkonen si sta avvicinando a Ricciardo.

    5/61: Si completa un altro giro. La classifica: Vettel, Ricciardo, Raikkonen, Kyvat, Hamilton, Rosberg, Bottas, Massa, Hulkenberg, Perez nelle prime 10 posizioni.

    4/61: Continua la sua marcia Sebastian Vettel che continua a guadagnare sul resto del gruppo.

    3/61: Le due Mercedes stanno faticando e non riescono a mantenere il ritmo dei primi quattro. Hamilton è sempre quinto, seguito da Rosberg.

    2/61: Spinge forte Vettel che porta già a 3” il suo vantaggio sulla Red Bull di Ricciardo.

    1/61: Partiti! Vettel si difende dagli attacchi di Ricciardo e mantiene la prima posizione seguito da Raikkonen e Kyvat. Verstappen è rimasto fermo in griglia di partenza. Hamilton è quinto davanti a Rosberg 6°.

    14.01: Piloti allineati in griglia di partenza, sta per iniziare il Gran Premio di Singapore.

    13.59: Inizia il giro di ricognizione.

    13.57: Vettel e Ricciardo insieme in prima fila, seguiti dai compagni di box. Chi sarà davanti dopo la prima curva?

    13.53: L’attesa sta finendo e il Gran Premio di Singapore sta per iniziare.

    Ferrari

    13.45: I piloti sono schierati in griglia di partenza. Ancora 15′ di attesa prima dell’inizio della gara.

    Buonpomeriggio a tutti amici e appassionati di Formula 1! Dalle ore 14.00 italiane scatterà il Gran Premio di Singapore 2015. Grande attesa per scoprire ciò che accadrà in pista. La Ferrari, dopo un digiuno di 5 anni, è tornata in pole position grazie a Sebastian Vettel. Il tedesco proverà a sfruttare questo vantaggio per allungare sulle Mercedes che dovranno risalire dalla quinta e sesta posizione. Attenzione massima anche sulle Red Bull pronte ad infilarsi nella corsa alla vittoria. Seguiteci nella nostra diretta che scatterà nei minuti antecedenti l’inizio del Gran Premio di Singapore.