GP Singapore F1 2016, qualifiche Ferrari. Raikkonen: “Questa è la macchina…”

Quinta posizione, partirà dal lato pulito, magra consolazione. Vettel dovrà cercare la rimonta

da , il

    GP Singapore F1 2016, qualifiche Ferrari. Raikkonen: “Questa è la macchina…”

    Terza e ultima fila. Le qualifiche del Gran Premio di Singapore 2016 non regalano grandi sorrisi alla Ferrari. Ci si aspettava il gran risultato, un distacco dai migliori inferiore, confidando sulla prestazione ottenuta lo scorso anno. Così non è stato, c’è sempre 1″ o giù di lì tra la migliore delle Rosse e la pole position. Bravo Kimi Raikkonen, porta a casa una quinta posizione così così, ma è quel che poteva agguantarsi con la macchina a disposizione. E’ stato per tutti i due giorni più in forma di Vettel, si conferma anche in qualifica. Sebastian ha dovuto fare i conti anche con la sfortuna, come se non bastasse una monoposto non stabile al retrotreno. Si rompe subito, al primo giro della Q1, la barra di torsione posteriore, impossibile fare un giro competitivo per rientrare in Q2 e provare la riparazione tra un’eliminatoria e l’altra. Ultimo, potrebbe partire dai box se la squadra deciderà di montare una nuova power unit, sfruttando l’occasione per ritrovarsi con un motore nuovo in più in vista del finale di campionato. Per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Singapore F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    «Più o meno abbiamo ottenuto quel che potevamo con questa macchina, forse ho spinto un po’ troppo nell’ultimo tentativo per migliorare ma sono andato lungo in curva 1. Credo sia stato migliore il mio primo tentativo. La macchina era piuttosto guidabile. All’uscita di curva 1 sono andato largo, dovevo spingere tantissimo per cercare di migliorare, ma non avevamo abbastanza aderenza. Non avevo nulla da perdere, alla fine non ha pagato ma non è andata male, anche se è meno di quel che volevamo. Questa però è la macchina», spiega un laconico Raikkonen. Piaccia o meno, la fotografia è questa e a Kimi non si può rimproverare nulla. Due decimi da Verstappen avrebbero significato la seconda fila, ma dalla quinta posizione partirà sul lato pulito della pista. Importante.

    Qualifiche, pole magistrale di Rosberg

    Delusione per Vettel, che non può far altro che raccontare l’episodio chiave della qualifica: «Stavo girando su tre ruote, non sono riuscito a passare la Q1. Ovviamente per oggi è finita, per domani abbiamo una gara lunga e con probabilmente tante safety car. Non è la situazione ideale, ma pensiamo di poter fare una buona gara. C’è un motivo per cui qualcosa si è rotto, dobbiamo capire e fare in modo che non si ripeta, anzitutto con Kimi». Safety Car, strategia alternativa, non tutto è perduto, certo sperare nel podio è utopia.