GP Singapore F1 2016, qualifiche Mercedes. Rosberg: “Uno dei giri migliori in carriera”

Per Nico è la 29ma pole, come Juan Manuel Fangio. Hamilton riconosce i meriti del tedesco

da , il

    GP Singapore F1 2016, qualifiche Mercedes. Rosberg: “Uno dei giri migliori in carriera”

    Ventinove. Le pole. E non poteva arrivare con una dimostrazione di forza migliore, per Nico Rosberg. Con il risultato nelle qualifiche del Gran premio di Singapore 2016 eguaglia le partenze al palo di Juan Manuel Fangio. Leggenda. Su un altro piano si muove il pilota tedesco, capace però a Marina Bay di cancellare gli avversari. Ha messo in pista un giro perfetto, velocissimo e inarrivabile per chiunque. Non resta che fare un meritato applauso e aspettare l’evoluzione della gara domani. Tutto semplice? Non esattamente, perché accanto mancherà Hamilton e avrà Ricciardo. Attenzione, però: linea sporca sul lato sinistro della griglia, la partenza potrebbe essere problematica. Per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Singapore F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    Non sarà facile il gran premio per Rosberg perché dovrà controllare una Red Bull che ha diversificato la scelta di gomme in Q2, qualificandosi con la supersoft, che garantisce più giri nel primo stint, possibilità di spostare in avanti la prima sosta e garantirsi una costanza di passo che venerdì, nella simulazione di long run è apparsa invidiabile.

    «Sono molto soddisfatto, è uno dei miei migliori tre giri della mia carriera. A un certo punto delle qualifiche non era chiaro quanto saremmo stati forti rispetto alle Red Bull, ho dovuto dare tutto e tirare fuori dal cilindro un gran giro», spiega Nico, a Singapore al traguardo dei 200 gran premi in Formula 1.

    Qualifiche, pole magistrale di Rosberg | Raikkonen: “La macchina è questa qui…”

    Protagonista mancato, Lewis Hamilton. Non è stato a proprio agio sin dal venerdì, con la Mercedes a Singapore. I problemi che lo hanno costretto a perdere oltre mezz’ora di prove libere nel secondo turno hanno tolto tempo prezioso per capire come impostare la gara e migliorare l’assetto. Il risultato è una prima fila sfumata. Anche per lui, a parti inverse, vale il ragionamento fatto per Ricciardo: partenza chiave dal lato pulito. «Non esattamente una qualifica frustrante, ma non è stato finora il mio week end. Nico ha fatto un ottimo giro mostrando il vero potenziale della macchina, io avrei dovuto fare quantomeno un passo in più per ottenere la prima fila ma non ci sono riuscito. Non sono riuscito a fare un giro perfetto dall’inizio del week end», riconosce.

    E anche Toto Wolff batte gli stessi tasti: «Non è il suo week end, la macchina non gli piace come va. Abbiamo visto fino a oggi un week end superlativo di Nico. Red Bull ha una strategia diversa, normalmente per la partenza è peggio, non si parte così bene, ma nel primo stint potranno andare molto più lunghi, sono molto curioso». Come tutti.