GP Spagna F1 2012: Hamilton retrocesso, da pole position a ultimo!

Formula 1: clamoroso al GP di Spagna 2012

da , il

    Lewis Hamilton retrocesso GP Spagna f1 2012 - barcellona

    Clamoroso a Barcellona. Dopo ben 5 ore dalla conclusione delle qualifiche del Gran Premio di Spagna di Formula 1 2012 che avevano visto Lewis Hamilton conquistare una fantastica pole position, i commissari di gara hanno deciso di squalificare la sua McLaren retrocedendo, quindi, il pilota anglo-caraibico all’ultimo posto della griglia di partenza. Il motivo? Semplice. La sua MP4-27 non ha completato il giro di rientro. Una circostanza del genere lo aveva già visto protagonista nel Gran Premio del Canada del 2010. Allora si salvò. Ma la FIA decise che non avrebbe più fatto eccezioni.

    GP Spagna F1 2012: Hamilton parte ultimo!

    C’è solo un modo per evitare la penalizzazione nel caso in cui, al termine delle qualifiche, non si riesca a completare il giro di rientro: deve esserci un problema tecnico dimostrabile. La McLaren sostiene che il problema tecnico sia stato nel sistema che mette la benzina nel serbatoio. Ma la spiegazione non ha convinto la direzione di gara. Costringendo, quindi, Lewis Hamilton a fermarsi a bordo pista per mancanza di carburante sufficiente a raggiungere i box, gli inglesi sono andati incontro ad una clamorosa squalifica. Hamilton, quindi, di fatto, non si sarebbe neanche qualificato. Il suo ripescaggio sorride alla HRT di Narain Karthikeyan che è stata ammessa al GP nonostante non sia rientrata nel limite 107% sul miglior tempo della Q1. In conseguenza di ciò, Pastor Maldonado e la Williams trovano una incredibile pole position e Fernando Alonso ottiene la prima prima fila del 2012 per la Ferrari.

    GP Spagna F1 2012: Hamilton retrocesso, nuova griglia di partenza

    1. Pastor Maldonado – Williams-Cosworth – 1’22″285

    2. Fernando Alonso – Ferrari – 1’22″302

    3. Romain Grosjean – Lotus-Renault – 1’22″424

    4. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – 1’22″487

    5. Sergio Perez – Sauber-Ferrari – 1’22″533

    6. Nico Rosberg – Mercedes – 1’23″005

    7. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – senza tempo

    8. Michael Schumacher – Mercedes – senza tempo

    9. Kamui Kobayashi – Sauber-Ferrari – senza tempo

    10. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1’22″944

    11. Mark Webber – Red Bull-Renault – 1’22″977

    12. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 1’23″123

    13. Nico Hulkenberg – Force India-Mercedes – 1’23″177

    14. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – 1’23″265

    15. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – 1’23″442

    16. Felipe Massa – Ferrari – 1’23″444

    17. Bruno Senna – Williams-Renault – 1’24″981

    18. Vitaly Petrov – Caterham-Renault – 1’25″277

    19. Heikki Kovalainen – Caterham-Renault – 1’25″507

    20. Charles Pic – Marussia-Cosworth – 1’26″582

    21. Timo Glock – Marussia-Cosworth – 1’27″032

    22. Pedro de la Rosa – HRT-Cosworth – 1’27″555

    23. Narain Karthikeyan – HRT-Cosworth – 1’31″122

    24. Lewis Hamilton – McLaren-Mercedes – DSQ