GP Spagna F1 2013, risultati gara: vince Alonso, 2 Ferrari sul podio! [FOTO]

da , il

    GP Spagna F1 2013, gara: diretta LIVE [FOTO]

    Fernando Alonso e la Ferrari vincono il Gran Premio di Spagna 2013 di Formula 1. Sul circuito di Barcellona la Rossa domina la scena. Felipe Massa è alla fine terzo dietro solo all’unico avversario capace di impensierire le monoposto italiane vale a dire Kimi Raikkonen. La prima fila tutta Mercedes si dissolve in fretta con Rosberg e Hamilton da subito in crisi con le gomme. Le Red Bull non hanno un passo pari a quello di Ferrari e Lotus e, infatti, Sebastian Vettel e Mark Webber chiudono al quarto e quinti posto. A punti vanno anche il già citato Rosberg seguito da Di Resta, Button, Perez e Ricciardo. Hamilton, invece, è molto indietro.

    GP SPAGNA F1 2013: ORDINE DI ARRIVO

    1. Alonso Ferrari

    2. Raikkonen Lotus-Renault

    3. Massa Ferrari

    4. Vettel Red Bull-Renault

    5. Webber Red Bull-Renault

    6. Rosberg Mercedes

    7. Di Resta Force India-Mercedes

    8. Button McLaren-Mercedes

    9. Perez McLaren-Mercedes

    10. Ricciardo Toro Rosso-Ferrari

    11. Gutierrez Sauber-Ferrari

    12. Hamilton Mercedes

    13. Sutil Force India-Mercedes

    14. Maldonado Williams-Renault

    15. Hulkenberg Sauber-Ferrari

    16. Bottas Williams-Renault

    17. Pic Caterham-Renault

    18. Bianchi Marussia-Cosworth

    19. Chilton Marussia-Cosworth

    DNF Vergne Toro Rosso-Ferrari

    DNF van der Garde Caterham-Renault

    DNF Grosjean Lotus-Renault

    GIRO 66/66 E’ FERNANDO ALONSO CON LA FERRARI IL PRIMO A PASSARE SOTTO ALLA BANDIERA A SCACCHI DEL GP DI SPAGNA. Sul podio anche Kimi Raikkonen e Felipe Massa. A punti vanno Vettel, Webber, Rosberg, Di Resta, Button, Perez e Ricciardo. Il giro più veloce è di Gutierrez che chiude undicesimo. Questa la classifica:

    GIRO 65/66 ULTIMO GIRO: ALONSO E’ PRIMO! SUL PODIO ANCHE RAIKKONEN E MASSA…

    GIRO 62/66 Di Resta tenta ancora di guadagnare la sesta posizione a discapito di Rosberg ma il pilota Mercedes si difende alla grande.

    GIRO 61/66 Massa si arrende. Le sue gomme cominciano a cedere e l’obiettivo Raikkonen diventa imprendibile.

    GIRO 60/66 Button e Perez, rispettivamente ottavo e nono, sono in battaglia. Vedremo l’atto II° del Bahrain? NO: VIA RADIO DICONO A PEREZ DI NON ATTACCARE BUTTON!

    GIRO 59/66 Massa continua a rosicchiare un secondo al giro su Raikkonen ma ci sono ancora 9” di distanza dal secondo posto. Gutierrez, intanto, a suon di giri veloci con gomme nuove si sta portando vicino a Ricciardo. Per lui il discorso top ten non è ancora chiuso ma deve recuperare ancora 8”.

    GIRO 54/66 Più incertezza nelle retrovie: Rosberg sta facendo i miracoli per gestire al meglio le gomme della sua Mercedes. Al momento è sesto con Di Resta che lo tallona. Dietro di loro sono vicini anche Button e Perez con le due McLaren. Chiude la zona punti Ricciardo che ha un margine di oltre 12” di sicurezza su Gutierrez.

    GIRO 53/66 Questi i temi dell’ultima parte di gara: Alonso deve controllare la situazione, può farlo con una certa scioltezza vista la superiorità della Ferrari. Raikkonen non sembra poter impensierire lo spagnolo e, al tempo stesso, non pare minacciato da Massa che lo segue. Il brasiliano con gomme fresche prova a farsi sotto il finlandese: ha 14” di distacco e gliene sta recuperando al momento 1” al giro. Non sembra che ci sia il potenziale per vedere una doppietta delle Rosse. Le due Red Bull hanno già in cristallizzato il 4° e 5° posto con Vettel e Webber.

    GIRO 52/66 I big non si devono più fermare: ecco la classifica. D’ora in poi solo sorpassi in pista!

    GIRO 51/66 Pit stop di Massa e Vettel. Tutti chiudono la gara con gomme dure.

    GIRO 50/66 Pit stop di Webber.

    GIRO 49/66 PIT STOP IN EMERGENZA PER ALONSO con la GOMMA POSTERIORE DESTRA CHE AVEVA IL BATTISTRADA LEGGERMENTE ROVINATO! Causa foratura da detrito ha dovuto anticipare il cambio di due giri. Adesso arriverà in fondo con più affanno…

    GIRO 48/66 Con gomme fresche Raikkonen è velocissimo nel primo giro. Il suo distacco da Alonso è di 27” mentre solo 8” lo separano da Massa che lo precede in seconda posizione.

    GIRO 45/66 Pit stop di Raikkonen. Monta gomme dure e prova ad andare in fondo alla gara facendo gli ultimi 21 giri in un solo stint.

    GIRO 41/66 Raikkonen inizia ad accusare un certo decadimento nelle prestazioni ma per ora gli uomini Lotus vogliono tentare di chiudere la gara con una sosta in meno. Sembra la scelta giusta visto che, così facendo, il finlandese conserverà sicuramente la posizione su Vettel e, probabilmente, su Massa. Alonso là davanti è imprendibile e controlla la situazione confermandosi di circa 1” al giro il più veloce di tutti.

    GIRO 40/66 Questa la nuova classifica

    Raikkonen ha un pit stop in meno così come Rosberg, Button e Gutierrez

    GIRO 39/66 Pit stop di Vettel. Via radio il team Lotus dice a Raikkonen che i freni anteriori sono troppo caldi mentre quelli posteriori troppo freddi. Webber supera Rosberg e continua la rimonta. Può mettere nel mirino persino il compagno di squadra Vettel! PENALITAì STOP&GO per HULKENBERG dopo l’incidente in pit lane con Vergne che ha portato problemi ulteriori al francese una volta ripartito dal pit stop.

    GIRO 38/66 ALONSO TORNA IN TESTA superando RAIKKONEN con facilità. Il finlandese non oppone resistenza.

    GIRO 37/66 Alonso rientra in seconda posizione a 2” da Raikkonen. Massa è quarto 11” dietro a Vettel che ha 4” dallo spagnolo della Ferrari.

    GIRO 36/66 Pit stop simultaneo di Alonso e Massa. Anche Webber cambia le gomme. Tutti passano alle Medium.

    GIRO 35/66 INCIDENTE IN PITLANE TRA HULKENBERG E VERGNE. Entrambi possono proseguire ma si toccano e vola qualche pezzo di carbonio! I commissari indagheranno l’accaduto dopo la gara.

    GIRO 34/66 Raikkonen con pista libera recupera 1” al giro su Alonso e quasi 2” su Massa che ha problemi di gomme. Il finlandese è strepitoso soprattutto nel terzo settore. Vedremo quanto dureranno le gomme Medium contro le Hard usate dagli altri.

    GIRO 32/66 ATTACCO DI RAIKKONEN A VETTEL. IL TEDESCO SI DIFENDE. MA DEVE CEDERE DOPO QUALCHE CURVA. Ora il pilota della Lotus è terzo. Vedremo con pista libera se avrà il ritmo per andare a riprendere Massa e Alonso che hanno, rispettivamente, 7 e 19 secondi di vantaggio.

    GIRO 29/66 Raikkonen con gomme Medium è nei tubi di scarico di Vettel ma non riesce ancora a passare il tedesco. Alonso è sempre il più veloce in pista e si lamenta via radio del degrado della gomma anteriore sinistra. Andrea Stella gli dice che ha 2-3 decimi nel taschino da poter gestire per tranquillizzarlo.

    GIRO 28/66 Dopo che tutti hanno fatto il secondo pit stop, ecco la classifica

    GIRO 27/66 Pit stop di Hamilton. Le Mercedes stanno naufragando! L’inglese dichiara disperato:”Non posso guidare…”

    GIRO 26/66 Pit stop di Rosberg.

    GIRO 25/66 Vettel supera Rosberg. Anche Raikkonen fa il suo secondo pit stop ma Alonso gli era già molto vicino.

    GIRO 24/66 Decadimento estremo delle prestazioni di Vettel. Viene richiamato al box ora per il secondo pit stop! Questa la situazione dopo il cambio gomme del tedesco

    Hanno fatto un solo pit stop per il momento Raikkonen, Rosberg, Hamilton, Gutierrez e Button.

    GIRO 23/66 Raikkonen tallona Vettel. I due sembra vogliano fare una sosta in meno rispetto ad Alonso e Massa che sono già a soli dieci secondi di distacco da loro e recuperano 2-3 secondi al giro ora che hanno gomme fresche.

    GIRO 21/66 Pit stop di Alonso che mette gomme dure nuove. Vettel e Raikkonen proseguono. VAN DER GARDE PERDE UNA GOMMA. Poco prima si era lamentato dell’errato fissaggio della posteriore sinistra. GRAN PERICOLO IN PISTA!

    GIRO 20/66 Pit stop di Massa che mantiene le gomme dure. Anche Webber fa il suo pit stop ma è sempre ai limiti della top ten.

    GIRO 19/66 Massa lamenta problemi di gomme. Entrerà a fare il pit stop a breve. Tutti sono in crisi tranne, forse, Raikkonen.

    GIRO 18/66 Vettel perde costantemente dei decimi su Alonso. Massa gli è quasi in scia ma dietro il più minaccioso e Raikkonen.

    GIRO 16/66 ALONSO ALLUNGA SU VETTEL. La Ferrari sembra averne di più e ora il tedesco è dietro di 3”! Massa è a 5” e Raikkonen a 6,4”.

    GIRO 14/66 Raikkonen supera Rosberg che ha un passo altissimo. Ora che le Mercedes si sono tolte dal mezzo, la battaglia è tutta tra Alonso, Vettel, Massa e Raikkonen. Anche il brasiliano sembra poter dire la sua.

    GIRO 13/66 Ecco la nuova classifica.

    GIRO 12/66 INVECE NO! ALONSO PASSA ROSBERG SUL RETTILINEO. ORA E’ AL COMANDO!!! Anche VETTEL E MASSA PASSANO DAVANTI ALLA MERCEDES che appare nettamente in difficoltà!

    GIRO 11/66 Alonso tallona Rosberg ma si rende presto conto che non ce la può fare in rettilineo. Deve inventarsi qualcosa in altri punti della pista. E’ importante riuscire a sbarazzarsi del tedesco per poter controllare la gara e mettere un certo distacco dagli inseguitori.

    GIRO 10/66 Anche Rosberg e Vettel cambiano le gomme passando alle dure. Rosberg conserva la posizione davanti ad Alonso e quando rientra in pista sbuca anche davanti alla Ferrari di Alonso che, però, riesce a mettersi Vettel dietro di sé.

    GIRO 09/66 Pit stop anche per Alonso e Hamilton che passano alle gomme dure! Rosberg e Vettel proseguono ma ancora per poco…

    GIRO 08/66 Anche Massa sorpassa Hamilton ma poi entra in pit lane per cambiare le gomme e passare alle Hard. Altri piloti nelle retrovie fanno il pit stop. GROSJEAN RIENTRA CON UN PROBLEMA ALLA RUOTA POSTERIORE DESTRA E SI RITIRA.

    GIRO 07/66 Raikkonen supera Hamilton. Massa prova a fare lo stesso ma per il momento non ci riesce. La Mercedes è in crisi di gomme! Webber, undicesimo, tenta la carta del pit stop anticipato.

    GIRO 06/66 Hamilton comincia a perdere terreno. Massa si fa minaccioso su Raikkonen. Da notare che in questo momento Rosberg è talmente lento che Bianchi con la Marussia, ultimo in classifica, gira con lo stesso tempo!!!

    GIRO 05/66 Situazione ancora invariata: Rosberg fa da tappo su Vettel, Alonso, Hamilton, Raikkonen e Massa tutti racchiusi in 3”. Nonostante il DRS nessuno riesce a sorpassare l’avversario.

    GIRO 03/66 Rosberg comanda il gruppo ma non riesce a fare la differenza. Vettel, però, non lo può superare anche perché la Red Bull è tra le auto con velocità di punta più bassa. Alonso dal terzo posto controlla la situazione. I primi 6 piloti sono racchiusi in meno di 3 secondi!

    GIRO 02/66 I replay della partenza mostrano una spiattellata di gomme di Hamilton alla prima curva. L’inglese rischia persino di toccare Vettel nell’occasione. Vedremo se questo problema condizionerà il suo primo stint.

    GIRO 01/66 Piloti schierati, si spengono i semafori… PARTITI!!! Grande Vettel che si porta in seconda posizione ma STREPITOSO ALONSO che supera all’esterno del curvone sia Raikkonen che Hamilton! COSA HA FATTO… Bravissimo anche Massa che è già sesto.

    Così la classifica dopo il primo giro.

    ORE 14.00 Motori accesi, scatta il giro di formazione: 66 giri per vincere! Vette si lamenta via radio che Rosberg sta guidando il gruppo in modo troppo lento.

    ORE 13.56 Così i piloti in griglia di partenza

    ORE 13.54 Temperatura ambientale: 20°C; temperatura dell’asfalto: 34°C. Oggi non soffia il fastidioso vento che ieri ha condizionato la Ferrari in qualifica.

    ORE 13.50 Mancano dieci minuti al giro di formazione!

    ORE 13.48 Alonso è uno degli ultimi ad arrivare in griglia di partenza. Dietro di lui c’è una scia enorme di fotografi e giornalisti.

    ORE 13.44 Due Mercedes in prima fila. Ross Brawn:“Sappiamo di avere dei limiti nella gestione degli pneumatici ma cercheremo di lavorare sfruttando le nostre buone doti”. Probabilmente punteranno da subito a fare 4 pit stop sia con Rosberg che con Hamilton.

    ORE 13.40 Ancora Hembery protagonista: il capo della Pirelli in F1 si sbilancia e punta tutto sulla Ferrari di Alonso:“Sono loro quelli che hanno meno problemi con le gomme qui”, ha dichiarato. Secondo il britannico, la Red Bull rischia di dover fare 4 soste e, comunque, chi si troverà imbottigliato nel traffico accuserà un degrado maggiore. Grandi vantaggi ce li avrà anche chi potrà montare una gomma media nel finale di gara.

    ORE 13.36 Proviamo a fare il punto sulle strategie. La tattica migliore sulla carta è quella a 4 stint, cioè 3 pit stop. Tipicamente, vedremo una partenza con gomme medie, un secondo stint con gomme medie dal giro 14-15 e fino al giro 33-34, un terzo stint ancora con medie fino alla tornata 50 e una conclusione con le dure. L’alternativa è quella di passare alle dure già a metà gara

    ORE 13.34 Intervistato da Sky, Jean Todt ha dichiarato:“Stiamo per assistere ad un bello spettacolo. Ci sono tutte le premesse. Non faccio pronostici anche perché dopo il Bahrain potrebbero essere cambiati alcuni valori in campo dopo il lavoro fatto in fabbrica dalle scuderie nelle tre settimane di sosta”.

    ORE 13.30 Pit lane aperta! I piloti approfittano dell’ingresso in pista per fare prove di partenza.

    ORE 13.25 Tra 5 minuti si apre la pit lane. I piloti possono cominciare a schierarsi in griglia di partenza.

    13.21 Il tema caldo del Gran Premio di Spagna 2013, tanto per cambiare, è quello delle gomme! La Pirelli ha portato mescole Medium e Hard, vale a dire le più dure dell’intera gamma. Secondo Paul Hembery, la maggioranza delle squadre opterà per i tre pit stop:“Il circuito di Barcellona è abbastanza impegnativo per le gomme a causa dell’elevato livello di energia laterale scaricato sulle gomme, della superficie abbastanza abrasiva e delle alte temperature. Ci aspettiamo una gara a tre pit stop. Il Gran Premio di Spagna è sempre stato vinto da chi è partito nelle prime file, quindi sarà interessante vedere se qualcuno tra i piloti sarà in grado di invertire questa tendenza grazie alle strategie di gara”.

    ORE 13.16 Questo, lo ricordiamo, è il risultato delle qualifiche.

    1. Nico Rosberg Mercedes

    2. Lewis Hamilton Mercedes

    3. Sebastian Vettel Red Bull-Renault

    4. Kimi Raikkonen Lotus-Renault

    5. Fernando Alonso Ferrari

    6. Felipe Massa Ferrari (penalizzato di 3 posizioni)

    7. Romain Grosjean Lotus-Renault

    8. Mark Webber Red Bull-Renault

    9. Sergio Perez McLaren-Mercedes

    10. Paul di Resta Force India-Mercedes

    11. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari

    12. Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari

    13. Adrian Sutil Force India-Mercedes

    14. Jenson Button McLaren-Mercedes

    15. Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari

    16. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari (penalizzato di 3 posizioni)

    17. Valtteri Bottas Williams-Renault

    18. Pastor Maldonado Williams-Renault

    19. Giedo van der Garde Caterham-Renault

    20. Jules Bianchi Marussia-Cosworth

    21. Max Chilton Marussia-Cosworth

    22. Charles Pic Caterham-Renault

    Massa e Gutierrez sono stati penalizzati di tre posizioni per aver ostacolato degli avversari. Il brasiliano della Ferrari ha così commentato la decisione dei commissari:“Rispetto la loro scelta in merito a quanto accaduto con Webber in Q2, non era mia intenzione ostacolarlo e in tutta onestà non ritengo di avere penalizzato la sua qualifica. Quando l’ho visto negli specchietti ho pensato a concludere la mia curva prima di lasciarlo passare, era inevitabile in un punto così stretto. In più in quel momento aveva gomme usate e non credo fosse nel suo giro buono”.

    ORE 13.07 Un occhio di riguardo lo merita anche Grosjean. Il francese, reduce dal podio del Bahrain, sostiene di essersi finalmente sbloccato dopo un inizio di stagione non entusiasmante. “Finalmente mi sto trovando bene con la macchina. Le condizioni sono variabili in questo fine settimana e ancora una volta le gomme saranno decisive”, ha ricordato.

    ORE 12.59 Tra i favoriti per la vittoria, c’è Kimi Raikkonen. Il finlandese la vede così:“La Mercedes è veloce in qualifica ma si spera di poterla battere in gara. Il nostro ritmo è abbastanza buono e l’obiettivo è salire sul podio”.

    ORE 12.51 Domenicali ha aggiunto:“Il degrado delle gomme resta il fattore chiave. Dovremo quindi rimanere concentrati al massimo. Crediamo di avere un buon potenziale sul passo gara. Come al solito, la partenza sarà importantissima”.

    ORE 12.46 Nel paddock non c’è Pat Fry. Il direttore tecnico della Ferrari è stato ricoverato ieri per appendicite. “Voglio fare un grande in bocca al lupo al nostro Direttore Tecnico Pat Fry. Pat nel pomeriggio dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico d’urgenza”, ha dichiarato Stefano Domenicali.

    ORE 12.32 Una bella domanda da farsi è questa: cosa può fare la Ferrari? Montezemolo spera in una buona partenza. Alonso si accontenta di uscirne indenne per poter poi giocarsela alla pari con Vettel e Raikkonen. Qui le dichiarazioni della scuderia italiana.

    ORE 12.25 Le analisi della vigilia non danno molta fiducia a Rosberg. La Mercedes non ha una gran tenuta sulla distanza. Pertanto il vero favorito per la gara è Sebastian Vettel (qui le sue dichiarazioni).

    FOTOGALLERY: QUALIFICHE GP SPAGNA F1 2013

    ORE 12.18 Continuiamo a riavvolgere il nastro del weekend! Ecco cosa è successo nelle prove libere del sabato mattina che hanno visto Massa essere il più veloce. La Ferrari, però, non è riuscita a confermarsi in qualifica: la pole position è andata a Nico Rosberg ed alla Mercedes.

    ORE 12.14 Per chi fosse stato distratto, ecco quanto accaduto nelle prove libere del venerdì. Qui potete trovare il racconto della prima sessione mentre qui c’è la seconda. Molto interessanti sono le dichiarazioni rilasciate dai piloti con Alonso che si gode il buon passo gara mentre Vettel si mostra preoccupato per la tenuta delle gomme.

    FOTOGALLERY: PROVE LIBERE GP SPAGNA F1 2013

    ORE 12.08 Non avete ancora ben chiaro cosa potete aspettarvi dal Gran Premio di Spagna di F1? Ecco qui la storia della corsa. La prima edizione fu nell’ormai lontano 1991 e ci furono due protagonisti assoluti a dare spettacolo: si chiamavano Ayrton Senna e Nigel Mansell.

    FOTOGALLERY: PROVE LIBERE GP SPAGNA F1 2013

    ORE 12.00 Mancano due ore alla partenza. Inizia qui il nostro ampio spazio pre-gara. Come prima cosa, linkiamo gli orari del weekend del Gran Premio di Spagna. E vi invitiamo a gustarvi questa fotogallery dei preparativi.

    FOTOGALLERY: PREPARATIVI GP SPAGNA F1 2013

    ORE 11.55 Appassionati di Formula 1 benvenuti alla web cronaca in diretta live del Gran Premio di Spagna 2013! Per restare aggiornati su ciò che sta accadendo sul circuito di Barcellona è sufficiente ricaricare di volta in volta questa pagina. Il nostro collegamento con il Montmelò inizia con largo anticipo oggi per seguire con attenzione anche tutte le fasi del pre-gara. Ricordiamo che in pole position scatta Nico Rosberg con la Mercedes che, grazie al secondo tempo di Lewis Hamilton al termine delle qualifiche, monopolizza tutta la prima fila. In seconda fila troviamo due temibilissimi Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen con Fernando Alonso a guardarli da dietro ed a sperare in una delle sue solite partenze a razzo. La Ferrari, infatti, non ha fatto meglio del quinto tempo ma, se sul giro secco manca ancora qualcosa alla F138, non si può dire altrettanto per l’ottimo passo gara. La partenza è fissata per le ore 14.00. L’evento è visibile anche in chiaro sui canali Rai oltre che su Sky.

    Il nostro Quiz sul GP di Spagna 2013!

    Vi abbiamo mostrato gli orari del GP, la conferenza stampa e le foto provenienti dal circuito. Naturalmente, come ogni settimana, ora tocca al quiz della settimana. Quante ne sai sulla storia del GP di Spagna? Mettiti alla prova!. Per iniziare il nostro quiz, BASTA CLICCARE QUI!