GP Spagna F1 2013, Vettel si lamenta delle gomme! Pirelli: “Troppi 4 pit stop!” [FOTO]

da , il

    GP Spagna F1 2013, Vettel si lamenta delle gomme! Pirelli: "Troppi 4 pit stop!" [FOTO]

    Sebastian Vettel esce con le ossa rotte dal Gran Premio di Spagna di Formula 1 2013. La terza volta che la Ferrari di Fernando Alonso non ha problemi coincide con la terza volta che il tedesco dei bibitari chiude la gara dietro allo spagnolo della Rossa! Il dato può essere allarmante visto anche che il vantaggio in classifica del mondiale piloti passa da +30 a solo +17! Secondo il tre volte campione del mondo, la colpa è dell’incapacità della Red Bull di adattarsi alle gomme Pirelli. Il gommista italiano, ammette che qualcosa c’è da rivedere e con Paul Hembery informa che qualche novità sarà introdotta a breve. Le gare, si legge in un comunicato ufficiale del team, non devono avere 4 pit stop. Sono troppi! Come dar loro torto…

    Vettel: “Colpa delle gomme!”

    “Dobbiamo essere contenti della quarta posizione, perché i tre che ci sono finiti davanti erano troppo veloci per noi – ha dichiarato Vettel dopo il Gp di Spagna 2013 - loro hanno gestito meglio le gomme. Noi avevamo una macchina ottima ma c’è molto da lavorare sul fronte degli pneumatici visto che ci impediscono di spingere a fondo e mostrare il nostro reale potenziale. Non possiamo andare al nostro ritmo ma dobbiamo seguire quello delle gomme”, ha ribadito il tre volte iridato ammettendo che la tattica prevedeva 3 soste ma, quando si sono resi conti che sarebbero state impossibili, sono passati alle 4. Discorso diverso per la Ferrari che, invece, ha ammesso di essere partita con la precisa idea di correre all’attacco dal primo all’ultimo giro.

    Pirelli: “Vogliamo non più di tre soste”

    Nell’analisi post gara del fornitore ufficiale di pneumatici della Formula 1, emerge un dato molto interessante: non ci devono più essere gare con 4 pit stop! Nel comunicato uscito dal sito Pirelli, Paul Hembery dichiara:“La strategia è stata al centro dell’attenzione anche sul circuito catalano, che è molto esigente dal punto di vista delle gomme, proprio per le sue caratteristiche uniche. Infatti abbiamo assistito a elevati livelli di degrado, che probabilmente non incontreremo più nel resto della stagione. Il nostro obiettivo è una gara a due, tre pit stop, quindi è chiaro che 4 sono troppi. Infatti, in passato è successo solo una volta, in Turchia, nel nostro primo anno dal rientro in Formula 1. Prima di Silverstone, cercheremo di apportare alcuni cambiamenti, per mantenere il nostro obiettivo e risolvere rapidamente eventuali problemi”.