GP Spagna F1 2014, anteprima: il turbo alla prova del Montmelo [FOTO e VIDEO]

da , il

    anteprima gran premio spagna f1 2014

    A lungo banco di prova prediletto dai team durante l’inverno, il Montemolo quest’anno accoglierà per la prima volta le monoposto turbo durante il Gran premio di Spagna 2014. L’inverno è passato ad altre latitudini, in Bahrain, per evitare le figuracce del 2013, almeno dal punto di vista delle gomme. Barcellona fu il punto più alto, dove la tensione raggiunse il culmine, con le coperture che si sbriciolavano sotto le richieste dell’esigente circuito catalano.

    Da venerdì a domenica, prevedibilmente non assisteremo alle scene di 12 mesi fa e le mescole dure e medie scelte dalla Pirelli per la gara spagnola dovrebbero assicurare una gara relativamente tranquilla. Quanti pit-stop vedremo è prematuro dirlo, ma tutto lascia presagire una strategia a tre soste.

    Non solo gara di gomme sarà il Gran premio di Spagna, primo appuntamento europeo del mondiale, quello in cui tutti i team tradizionalmente portano le novità e gli aggiornamenti più consistenti, nel tentativo di recuperare il gap accertato nelle gare iniziali. Ancor più quest’anno, con monoposto in deficit di carico aerodinamico, essenziale sui curvoni del Montmelo. Attendiamoci interventi profondi un po’ su tutte le macchine, con particolare attenzione alle libere del venerdì, utili per verificare i nuovi pezzi. «Si dice spesso che Barcellona offre la rappresentazione più accurata di come andrà la stagione, perché una vettura che si comporta bene a Montmelo va bene ovunque. Lo stesso vale per le gomme, perché il circuito spagnolo è uno dei più esigenti di tutto l’anno», spiega Paul Hembery.

    Facile scoprire il perché. Manca un vero punto in cui far riposare le coperture, continuamente impegnate in appoggio e trazione. «Curve lunghe e veloci, come la 3, scaricano molta energia sugli pneumatici, e questo incide sul degrado. L’asfalto è abbastanza abrasivo e la temperatura può essere alta, il che aumenta ulteriormente il carico di lavoro per le gomme. In passato abbiamo visto fino a quattro pit stop in Spagna. Con le modifiche che abbiamo introdotto quest’anno, non dovremmo vedere più di tre soste a vettura», continua Hembery. Lo stress più elevato sarà concentrato sulla posteriore e anteriore sinistra, in ragione delle richieste di trazione e della forza G dei curvoni impegnativi, tutti a girare verso destra.

    L’anno scorso firmò la vittoria che rappresentò il punto più alto della Ferrari in campionato, cosa attendersi oggi dall’appuntamento di casa per Fernando Alonso? Barcellona non è circuito particolarmente esigente sulla velocità massima, perché il gran carico aerodinamico richiesto lungo tutto il giro fa passare in secondo piano il rettilineo d’arrivo. Decisamente più importante avere tanto equilibrio sui curvoni e un’ottima trazione, essenziale alla curva 4 e 5, così come nella parte finale, dalla curva La Caixa alla Banc Sabadell – dove si lotta con un violento sottosterzo – e in uscita dalla chicane prima della New Holland.

    Alla voce trazione la F14 T è ancora lacunosa, tuttavia le premesse per un buon week end sembrano esserci tutte. Resta da valutare il ritorno della Red Bull su un tracciato che esalta l’aerodinamica.

    Altra sessione di test

    Dopo il gran premio, le squadre saranno impegnate nella seconda sessione di test infracampionato, utili anche per lavorare sulle coperture 2015. Non solo: i team proveranno diverse soluzioni per migliorare la sonorità allo scarico dei motori V6 e potremmo ritrovarci con un amplificatore o chissà cos’altro già dal Gran premio del Canada.

    Fabiano Polimeni

    GP Spagna 2013, la gara

    Continua il Fanta F1 di Derapate!

    Neanche una settimana di pausa e già è ora di fare il vostro pronostico per il Fanta F1 2014. Su chi scommettete per la Pole Position? E per i primi 8 classificati? Avete tempo fino a mezzanotte di venerdì per decidere su chi sarà il Poleman, ma la scelta vi consigliamo di farla, naturalmente, dopo le prime due sessioni di prove libere. Per farlo è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!