GP Spagna F1 2014, prove libere 2: ancora Hamilton, Ricciardo meglio delle Ferrari [FOTO e VIDEO]

A Barcellona, le prove libere 2 del Gran premio di Spagna 2014 vedono il dominio di Lewis Hamilton davanti a Rosberg e Ricciardo

da , il

    Dopo le prove libere 2 del Gran premio di Spagna 2014, Lewis Hamilton è senza avversari, nemmeno in casa. Giro veloce con gomme medie, poi un ritmo gara irraggiungibile per chiunque. Il week end dell’inglese inizia sotto i migliori auspici. Dopo la mattinata difficile, Nico Rosberg riesce a mettersi in scia del compagno di team e agguanta la seconda posizione, pur con un ritardo di 4 decimi. Sul passo gara Nico è competitivo ma non a sufficienza per insidiare Hamilton. E gli altri? Ricciardo sembra averne decisamente di più delle due Ferrari sul giro secco, a loro volta più in palla con il pieno di carburante. Pessimo il venerdì di Sebastian Vettel: 4 giri nelle libere 1, è stato costretto a saltare le prove del pomeriggio perché la sostituzione del cablaggio elettrico della RB10 richiede più tempo delle 2 ore che separano le due sessioni.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA TEMPI PROVE LIBERE 2 – GP SPAGNA F1 2014

    1. HAMILTON -Mercedes- 1:25.524

    2. ROSBERG -Mercedes- 1:25.973

    3. RICCIARDO -Red Bull- 1:26.509

    4. ALONSO -Ferrari- 1:27.121

    5. RAIKKONEN -Ferrari- 1:27.296

    6. MAGNUSSEN -McLaren- 1:27.788

    7. BUTTON -McLaren- 1:27.811

    8. MASSA -Williams- 1:27.824

    9. MALDONADO – Lotus- 1:27.866

    10. KVYAT -Toro Rosso- 1:28.049

    11. HULKENBERG -Force India- 1:28.074

    12. VERGNE -Toro Rosso- 1:28.246

    13. SUTIL -Sauber- 1:28.284

    14. BOTTAS -Williams- 1:28.698

    15. GUTIERREZ -Sauber- 1:29.105

    16. PEREZ -Force India- 1:29.129

    17. GROSJEAN -Lotus- 1:29.493

    18. BIANCHI -Marussia- 1:29.991

    19. CHILTON -Marussia- 1:31.148

    20. KOBAYASHI -Caterham- 1:31.338

    21. ERICSSON -Caterham- 1:31.586

    22. VETTEL -Red Bull-

    15:30 – Vergne perde la posteriore destra, probabilmente montata male dopo il cambio gomme. Hamilton stratosferico: con le dure fa 1.30.874.

    In Ferrari, sia Raikkonen che Alonso fanno 31.48 ma con mescole differenti: Ricciardo è sei decimi più veloce.

    15:23 - Alonso passa alle medie e Rosberg alle dure. Per una valutazione complessiva del passo gara, vi rimandiamo al post dedicato. Le prime indicazioni sono di un Hamilton padrone assoluto, poi Rosberg e Ricciardo a tratti vicini, con un margine a vantaggio di Rosberg; le Ferrari a seguire. Le dure con cui è andato bene Alonso non sono le gomme migliori per la gara: molto costanti, ma altrettanto più lente rispetto alle medie, che comunque con Ricciardo hanno consentito ben 28 giri, di cui 19 consecutivi.

    Le differenze di velocità iniziali si stanno lentamente riducendo, specialmente Ricciardo che scende a 1.31.86. Raikkonen è regolare sul 32 medio. Quanto possa fare il bello e cattivo tempo a piacere, Hamilton, lo dimostra l’ultimo passaggio: 1.30.869. Nessuno così veloce.

    15:14 – A poco più di un quarto d’ora dal termine, Hamilton con le medie gira sul 31.89, Rosberg 32.3 e Ricciardo 33.3; Alonso con le dure è costante sul 32.4 (Massa 32.8), mentre Raikkonen e Button copiano i tempi della Red Bull a parità di gomme: 33.1, ma Ricciardo ha un set con 21 giri sulle spalle contro i 15 di Raikkonen e Button).

    15:08 – Meglio di Alonso, a parità di gomme, sta facendo Massa: 1.32.810

    15:07 – Buoni i primi giri di Raikkonen, che eguaglia i tempi di Ricciardo essendo entrambi su 31.8-31.9; Alonso con le dure gira bene sul 32.6 proprio mentre Hamilton inizia a spingere di più e fa 1.30.584. Anche Rosberg migliora e passa su 1.31.1

    15:03 - Alonso ha gomme dure (32.370), Raikkonen le medie: 33.193 il finlandese. Hamilton continua a stare facilmente sul 1.31, Rosberg più lento sul 32 medio. Ricciardo scende sotto l’1.32 e marca 31.815, poi 31.826.

    Le indicazioni di RIcciardo al box dicono di gomme un po’ consumate al posteriore (14 giri coperti), mentre è il comportamento è neutrale

    15:01 – La prima sequenza significativa è quella di Ricciardo, che fa un terzo giro a 32.369, poi 32.378, 31.973, 32.235. Hamilton inizia la simulazione con gomme medie da 1.31.385, mentre Rosberg parte da 30.947, poi un giro molto lento, seguito da 30.704

    Massa è l’unico tra i primi che inizia dalle gomme dure (1.33.1)

    14:54 – Rosberg rientra ai box, Ricciardo transita sul traguardo – mentre Chilton perde pezzi per strada – e chiude il giro in 1.31.636, seguito da 1.31.902. Le medie dell’australiano hanno già 9 giri

    14:52 - Rosberg, Ricciardo e Maldonado vanno sul tracciato e montano ancora gomme medie. Seguiremo i loro giri per capire qual è il ritmo gara di Mercedes e Red Bull.

    14:49 – Messi da parte i giri veloci con gomme medie, si ragiona adesso in ottica gara. Domani, tuttavia, le prestazioni potrebbero cambiare con una pista decisamente più gommata, e chissà che in Ferrari non trovino quel che manca alla voce trazione.

    14:44 – Dietro alle due Ferrari, sembrano potersela giocare McLaren e Williams, con un “intruso” Maldonado davanti al Kvyat e Hulkenberg, gente buona per punti sicuri in gara. Grosjean, invece, ha dovuto fermare la Lotus in corsia box: problemi alla batteria per lui, comunque pronto a uscire. Dal sesto al 13mo posto, 8 piloti in 1 secondo

    14:42 – Solo Ricciardo “tiene” nel T2 rispetto a Rosberg. Hamilton è di un altro pianeta e le Ferrari al momento non sono in grado di insidiare la Red Bull.

    14:40 – Anche Rosberg cerca il tempo con gomme medie: record nel T1, 23.5, ma è subito migliorato da Hamilton con 23.391. Il tedesco ottiene 32.619 nella parte centrale, ma ancora una volta Hamilton lo stacca con 32.369. Il T3 di Rosberg vale 29.8, ma non basta perché Hamilton ottiene 29.7.

    Alla fine del giro, Hamilton 1.25.525, Rosberg 1.25.973. Lewis scava un solco netto tra sé e tutti gli altri. Occhio ad Alonso con le medie, ma non va oltre 1.27.121, migliorando di 9 decimi il tempo con le dure.

    14:37 - Tocca a Hamilton girare con le medie. Vedremo il nuovo riferimento quale sarà. Raikkonen è in pista al momento con la nuova ala a pilone singolo e monkey seat.

    14:33 – Il T1 di Ricciardo con gomme medie è più lento di qualche centesimo rispetto a Hamilton (dure), comunque è il miglior parziale dell’australiano. Record nel T2, confermando la bontà della RB10 nella parte centrale (32.639), il T3 vale 30.047, anche qui record. Va in testa con 1.26.509

    14:30 - E’ il turno di Ricciardo a provare con le medie. Il tempo attuale è 1.27.539. In casa Williams, sorprende la 17ma piazza di Bottas, dopo 12 giri. Massa, invece, è nono.

    Risale in quarta posizione la Lotus, con 1.27.866: circa 1 secondo e mezzo meglio

    14:27 – Maldonado è in pista con gomme medie, è il primo a usarle e vedremo il miglioramento che avrà rispetto al 29.275 attuale. Quasi tutti gli altri piloti sono, invece, fermi ai box.

    14:24 – Differenza molto contenuta nei tempi di Alonso e Raikkonen, separati da 6 centesimi. A proposito di motore Ferrari, ancora problemi in Marussia per Chilton, al quale è stato detto di rientrare senza aprire il gas al 100%

    14:20 - Alle spalle di Hamilton si è posizionato Rosberg, distaccato di 2 decimi e mezzo, poi Ricciardo, Alonso, Raikkonen, Button, Magnussen, Hulkenberg, Massa, Maldonado.

    Interessante il colloquio via radio di Rosberg con il muretto, che chiede indicazioni sulle differenze di guida con Hamilton in certi punti della pista.

    14:19 – La Mercedes vola nei parziali dove serve carico aerodinamico (T1) e trazione, oltre a un inserimento preciso (T3): in questi due settori stacca nettamente Ricciardo, che invece va molto bene nel T2.

    Il cameracar di Alonso non è incoraggiante per ora: grandissimo nervosismo della F14 T nella chicane veloce e continue correzioni quando va a mettere giù i cavalli.

    14:15 - Raikkonen è in pista ma dopo il T2 è mezzo secondo più lento di Hamilton. Chiude quarto con 1.28.0

    14:12 – Primo giro lanciato di Hamilton e subito 1.27.448, due decimi davanti a Ricciardo. Record nel T1 e T3 per l’inglese. Entrambi proseguono con un giro “lento” e poi un altro veloce, migliorando di 2 decimi i rispettivi riferimenti

    14:10 – Al curvone Renault (3) diverse monoposto emulano le MotoGP con traversoni epici. Bel vedere anche in uscita dalla chicane e dalla curva 5, complice l’asfalto ancora decisamente sporco.

    14:08 - Record di Button nel T2, proprio mentre Magnussen fa 1.28.703; ma è l’inglese a ritoccare a 1.28.703 (record anche nel T3, 30.681). Stamane Jenson è stato il più “vicino” a Hamilton, distanziato di 9 decimi.

    14:06 – Maldonado e Kvyat scendono sotto l’1.30, con la Lotus a 1.29.275. Ancora fermi ai box i big: dai ferraristi alle Mercedes, a Ricciardo.

    14:04 – La Caterham dello svedese ottiene il primo crono del pomeriggio, 1.39.717, subito cancellato da Grosjean (1.30.5). Riferimenti ancora lontanissimi da quelli che vedremo in qualifica e gara.

    Problemi tecnici per la Marussia di Chilton, che rientra ai box.

    14:00 – Apre la pitlane e Grosjean è il primo ad andare in pista, insieme a Ericsson. La prima parte della sessione vedrà protagoniste le gomme dure, per poi fare il giro veloce con le medie e infine valutare l’usura e il ritmo in ottica gara.

    13:50 - Tra 10 minuti inizieranno le prove libere 2 e in Red Bull sarà Ricciardo a sobbarcarsi per intero il lavoro in ottica gara, inevitabilmente Vettel dovrà attingere ai dati del compagno di squadra per fare l’assetto e capire il comportamento in ottica gara.

    «Abbiamo individuato il problema ma ci vorrà molto tempo per smontare tutto, controllare e rimettere a posto», ha commentato Chris Horner ai microfoni di Sky Sport Uk

    13:28 – Benvenuti appassionati di Formula 1. Sono Fabiano Polimeni e tra poco più di mezz’ora seguiremo in diretta le prove libere 2 del Gran Premio di Spagna.

    La notizia più importante, al momento, riguarda Sebastian Vettel, che non prenderà parte al secondo turno pomeridiano, a causa dei problemi elettrici sofferti stamane. Il team Red Bull ha fatto sapere che l’intero cablaggio della RB10 è stato danneggiato e si lavorerà per tornare in pista domani nelle libere 3. Pessimo modo di iniziare il week end.