GP Spagna F1 2015, flop McLaren: Button sotto shock, Alonso spaventato…

Formula 1 2015: McLaren in grande crisi nel GP di Spagna. Button si mostra letteralmente shoccato quando finisce la gara. Alonso si prende un bello spavento...

da , il

    Non capita spesso di vedere due piloti così emotivamente provati come Fernando Alonso e Jenson Button dopo il Gran Premio di Spagna di Formula 1 2015. I due alfieri della McLaren erano arrivati a Barcellona con la speranza di trovare continuità nella crescita prestazionale delle loro vetture mentre, invece, hanno dovuto fare i conti con una domenica da incubo. “Sono stati i 30 giri più paurosi della mia vita”, ha ammesso il pilota inglese commentando la prima parte di gara. “Non è bello dover rientrare ai box rendendosi conto che non si hanno più i freni”, ha aggiunto lo spagnolo.

    Button: “I 30 giri peggiori della mia vita”

    Sono stati i 30 giri più paurosi della mia vita. Avevo il posteriore della mia macchina che non era stabile e, nelle curve lente, non riuscivo a parzializzare la potenza così, come acceleravo, arrivava tutta d’un colpo”, ha dichiarato Jenson Button al termine del Gran Premio di Spagna. “Sono stato in contatto tutta la gara con il team cercando di risolvere il problema. Cambiando varie regolazioni siamo riusciti a risolvere un po’ ma è stata davvero dura. Dobbiamo analizzare l’accaduto con molta attenzione”. Secondo il campione del mondo 2009, la dura realtà dice che quest’anno la McLaren non potrà seriamente ambire a nulla di buono:“Visto quanto successo oggi, non credo che saremo in grado di entrare in zona punti per tutta la stagione. Spero di sbagliarmi e che sia stato solo un giorno negativo ma noi non eravamo a posto. Il resto del weekend era stato buono mentre in gara è cambiato tutto. Sin dalla partenza non c’era aderenza e non c’era bilanciamento”.

    Alonso:”Ho perso i freni, mi sono preoccupato”

    Se Button è letteralmente shoccato, Fernando Alonso è messo solo leggermente meglio. La sua agonia è terminata anzitempo per un problema tecnico che non lo ha lasciato certo indifferente: “Un giro prima di ritirarmi mi sono accorto che non avevo più i freni. E’ stata una situazione preoccupante anche perché nel mio giro di rientro al box non potevo frenare affatto. Ho fatto un lungo e mi sono accorto che c’era un problema che non mi avrebbe fatto concludere facilmente la gara, allora la squadra mi ha detto di rientrare per verificare l’impianto frenante”. Lo spagnolo sta cercando di cambiare la propria immagine, sfoggiando sempre uno smagliante sorriso da contrapporsi al vecchio muso lungo in salsa Rossa. Tuttavia viene difficile credere che l’atteggiamento rilassato sia autentico. “Mi dispiace aver chiuso con un ritiro la mia gara di casa soprattutto per i tanti tifosi sulle tribune ma spero ci sia un netto passo in avanti da Monaco. Quanto al mio problema, va capito in fretta cosa è accaduto poiché è fondamentale che una monoposto di F1 abbia dei freni ben funzionanti”, ha concluso l’asso di Oviedo.