GP Spagna F1 2015, qualifiche: festeggia la Toro Rosso davanti alle Red Bull

Brillano Sainz e Verstappen nelle qualifiche del Gran Premio di Spagna 2015. Terza fila per le Toro Rosso, mentre in Red Bull Ricciardo è deluso.

da , il

    Se c’è un team al quale dire «Bravi», quello è la Toro Rosso. Sainz quinto, Verstappen sesto, Red Bull staccate di 4 decimi nel migliore dei casi (Kvyat). A Faenza hanno lavorato bene e i risultati premiamo la scuderia, tanto da far passare inosservato il tanto sbandierato pacchetto aerodinamico che avrebbe dovuto consentire alla Red Bull il salto in avanti. Carlos Sainz poi fa la differenza rispetto a Verstappen, come gli è già accaduto nelle gare corse finora.

    Le parole dei protagonisti

    | LEGGI ANCHE: CRONACA QUALIFICHE GP SPAGNA 2015 |

    «Sono molto contento, è una sensazione speciale arrivare qui, nel primo gran premio di casa ed entrare tra i primi cinque», dice lo spagnolo meglio classificato al termine delle qualifiche, vista la 13ma piazza di Alonso.

    «Sappiamo che la macchina qui lavora molto bene, il team sta facendo un lavoro incredibile per dare più carico aerodinamico. Non sarà facile finire quinti, ma almeno la qualifica è fatta».

    | LEGGI ANCHE: VETTEL SERENO, “NON ANDIAMO NEL PANICO” |

    Potrebbero dover fare i conti con Raikkonen e Massa domani, anche se il ritmo gara di entrambi è stato tutt’altro che esaltante al venerdì: meglio Felipe di Kimi; «Domani almeno partiamo davanti, il passo gara ieri non era speciale, forse domani sarà migliore, perché sono più contento della macchina», conclude Sainz.

    Certo non può essere contento (e non lo è) Daniel Ricciardo. Decimo crono, dietro anche a Kvyat. Il week end Red Bull finora è stato un disastro, costellato di problemi tecnici al venerdì e anche nelle libere 3. «Non sono contento, ho perso tutto nel terzo settore e non ho capito perché. In Q1 e Q2 mi sentivo a mio agio lì, ma è mancato grip nel giro buono. E’ frustrante», spiega analizzando le qualifiche.

    | LEGGI ANCHE: HAMILTON ACCUSA IL SOVRASTERZO |

    «Mi aspettavo di più dagli aggiornamenti, sì. Non di avere le Toro Rosso a più di mezzo secondo davanti, speravo di più», è la chiusura onesta di chi si trova a dover fare i conti con una macchina sbagliata, non solo lenta a causa della power unit.