GP Spagna F1 2015, Rosberg: superare Ferrari, un’iniezione di fiducia

Nico Rosberg riparte dal Gran Premio di Spagna dopo un avvio di mondiale sottotono. Le parole del pilota al giovedì a Barcellona.

da , il

    Tre settimane di stop tra il Bahrain e il Gran Premio di Spagna hanno dato modo a Nico Rosberg di fare un’analisi attenta del perché, nelle prime gare del 2015, non è riuscito a contenere la vittoria a Hamilton. Le qualifiche in Cina restano il momento più ravvicinato tra i due, dove si è espresso forse al più alto livello, senza tuttavia concretizzare in gara. Cosa manca e, soprattutto, qual è lo spirito con il quale riparte da Barcellona? «In Bahrain è stata una buona gara, superare le Ferrari mi ha dato un’iniezione di fiducia. Devo solo sfruttare al meglio il week end, finora non è stato tutto a posto».

    | LEGGI ANCHE: ALONSO NON HA FRETTA DI VINCERE |

    A posto è apparso sempre e comunque Hamilton, e chi gli fa notare se le ragioni del dominio espresso finora dall’iridato sia da cercare in una maggior forza di Hamilton o abbia contribuito un suo calo, Nico spiega: «Non credo che sia qualcosa da generalizzare, i risultati parlano da soli. Siamo a Barcellona, una gara diversa, con un’iniezione di fiducia ricevuta in Bahrain e punto a ottimizzare tutto». Ottimizzare significa semplicemente andare più forte, perché finora è quello che è mancato.

    Arriveranno aggiornamenti da parte di tutti, difficile immaginarsi un copione radicalmente diverso, però. Mercedes ancora con i galloni di favorita: «Ci aspettiamo che qui vada come nelle ultime gare, davanti in qualifica e molto vicini in gara. Tutti hanno portato degli aggiornamenti che potrebbero rimescolare le carte, ma il trend resterà simile».