GP Spagna F1 2017, Ferrari: “Sorpassi difficili a Barcellona”

GP Spagna F1 2017, Ferrari: “Sorpassi difficili a Barcellona”

La Ferrari arriva al GP di Spagna 2017 di F1 con l'incognita gomme e strategie da risolvere durante il weekend

da in Circuito Barcellona F1, Ferrari F1, Formula 1 2017, GP Spagna F1, News F1
Ultimo aggiornamento:
    GP Spagna F1 2017, Ferrari: “Sorpassi difficili a Barcellona”

    Il Gran Premio di Spagna 2017 di Formula 1 arriva al momento giusto per la Ferrari. Durante i test invernali, il circuito di Barcellona ha rivelato al Circus la bontà del progetto Ferrari SF70H e ora, a distanza di quasi 3 mesi, sarà interessante vedere i progressi della monoposto di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen in rapporto alla Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Non solo: grande attesa c’è attorno alla Red Bull che si presenterà con una versione profondamente aggiornata della monoposto firmata da Adrian Newey. La pista del Montmelò è lo scenario ideale per valutare le qualità delle vetture di Formula 1, non a caso è la sede preferita per i test invernali:“E’ una pista “completa”, con alcune curve molto veloci che le monoposto 2017 hanno già dimostrato di poter percorrere a pieno gas grazie a gomme larghe e maggior carico aerodinamico. L’ultimo settore è invece composto di curve più lente”, si legge nel comunicato ufficiale della Ferrari in vista del GP di Spagna. Da Maranello ricordano anche che a Barcellona sarà la strategia a fare la differenza e le gomme determineranno il risultato:“Il disegno della pista rende difficili i sorpassi. Sul fronte pneumatici, la situazione è quasi l’opposto rispetto alla Russia e non a caso Pirelli ha portato la scalatura di mescole più dure della gamma: Hard, Medium e Soft”. Per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Spagna F1 2017, BASTA CLICCARE QUI!

    Considerate le caratteristiche della pista di Barcellona sopra descritte, si ha la netta impressione che la vittoria del GP di Spagna 2017 di Formula 1 sarà determinata moltissimo dalla griglia di partenza e dalle delicate fasi dello start. Non a caso, la scuderia italiana ha effettuato un test camuffato da filming day al Mugello facendo molte prove di partenza da fermo. Dopodiché, in base alla resa degli pneumatici, qualcuno potrà tentare di giocare il tutto per tutto con la strategia. In ogni caso, la sfida tra Hamilton, Vettel, Bottas e Raikkonen sarà tiratissima. Nel duello tra Ferrari e Mercedes vuole e può inserirsi la Red Bull che promette di portare al Montmelò una versione radicalmente aggiornata della RB13. Qualcuno parla addirittura di RB14 per togliere di mezzo il numero 13 che nella cultura britannica porta sfortuna. Curiosamente, ad inizio stagione Horner ed i suoi avevano sfidato apertamente la cabala. Ma nulla avviene per caso in Formula 1: avete mai visto una monoposto con il numero 13? E’ vietato usarlo, per regolamento.

    E abbiamo detto tutto. Tornando seri, la macchina avrà un nuovo muso ed un fondo in “stile Ferrari”. Anche le sospensioni saranno riviste al fine di generare più carico aerodinamico ed una migliore gestione degli pneumatici.

    Se Lewis Hamilton vuole davvero godersi una stagione 2017 di Formula 1 con Sebastian Vettel in qualità di unico avversario, deve darsi da fare immediatamente. Deve dare subito una ridimensionata alle velleità di Valtteri Bottas riscattando la pessima prova di Sochi:“Lewis ha avuto un weekend difficile – ha spiegato Toto Wolff – abbiamo passato molto tempo a cercare di capire dove fosse il problema e come mai non si sentiva a suo agio con la vettura ma non abbiamo la bacchetta magica. Speriamo di fornire a lui il materiale migliore nelle prossime gare dato che vogliamo riesca ad esprimersi al meglio”. Quanto a Bottas, il boss del team Mercedes ha aggiunto:“Sapevamo che sarebbe cresciuto gara dopo gara. E’ sulla strada giusta”.

    737

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Barcellona F1Ferrari F1Formula 1 2017GP Spagna F1News F1