GP Spagna F1 2017, la gara degli altri. Ricciardo: “Podio fortunoso”

Ricciardo torna sul podio nel Gran Premio di Spagna, Verstappen fuori. Bene la Force India

da , il

    GP Spagna F1 2017, la gara degli altri. Ricciardo: “Podio fortunoso”

    Serve la clessidra per misurare i distacchi dei piloti dietro Hamilton e Vettel nel Gran Premio di Spagna F1 2017. Ricciardo arriva a 1’15″, unica Red Bull all’arrivo. Torna sul podio, primo risultato importante dell’anno, ma Daniel è realista: «Mi sento bene, abbiamo avuto un po’ di fortuna col problema di Valtteri, ci siamo presi tutto quel che potevamo, sono contento di essere di nuovo sul podio».

    Max Verstappen è stato estromesso dalla corsa in curva 1, centrato da Raikkonen nella carambola innescata da Bottas, da relegare a episodio normale di gara: «Credo sia stato un incidente sfortunato, Valtteri ha toccato Kimi e poi mi è venuto addosso. E’ un peccato, solitamente se due macchine non si toccano, tre macchine in quella curva si passa in 3.

    E’ andata così, esamineremo i dati di Daniel per capire se riusciremo a imparare da quelli e poi andremo a Montecarlo. Speriamo di poter essere di nuovo vicini, quello è il primo obiettivo».

    Da applausi la corsa delle due Force India, stessi benefici ottenuti da Ricciardo con l’”ecatombe” di macchine fuori dai giochi, bravi Perez e Ocon a portare la macchina ampiamente davanti agli altri team di metà gruppo e approfittare relativamente presto della VSC per fare la seconda sosta

    «Siamo arrivati molto vicini a salire sul podio, per certi versi siamo stati anche fortunati per i tanti incidenti. Il team ha fatto un lavoro fantastico, dandomi una macchina molto affidabile e in grado di completare le gare. Sono molto contento. Credo che a Montecarlo, una pista totalmente diversa, può accadere tutto», ha commentato Sergio Perez.

    GP Spagna, la gara: vince Hamilton, spettacolo con Vettel

    Non si potevano attendere conferme da Fernando Alonso, dopo il settimo posto in qualifica. Fernando è entrato in contatto con Massa in curva 2, solo 12mo all’arrivo, a ben 2 giri di ritardo. Sull’incidente in partenza, ammette: «Non so, non aiuta di sicuro quando perdi posizioni all’inizio ma non avevamo il passo gara per stare nei punti. Abbiamo finito la gara e speriamo di aver fatto un passo avanti sull’affidabilità». Concluso il gran premio volerà subito negli USA: «Domani a mezzogiorno avrò le prove libere a Indianapolis, mi riposo queste 12-14 ore e tornerò in macchina».